città sostenibili

Città circolari: cosa sono e quali le loro caratteristiche

874 0

Sono in arrivo le città circolari, città smart e sostenibili che contengono al loro interno tutti i principi dell’economia circolare. Anche le città e le comunità sostenibili sono messe al centro dell’obiettivo 11 dell’Agenda 2030 (SDG.11) “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”.
In questo articolo vediamo cosa sono le città circolari, cosa prevedono e quali le loro caratteristiche. 

Le città circolari: cosa sono

Le aree urbane occupano circa il 3% della superficie terrestre e ospitano più del 50% della popolazione mondiale, che in base ai dati odierni raggiungerà il 68% entro il 2050. Le città producono:

  • l’80% del PIL mondiale e
  • sono responsabili della produzione di circa il 70% delle emissioni globali di CO2 e della produzione della metà dei rifiuti globali.

Una città circolare è:

  • resiliente, sana e competitiva,
  • in grado di provvedere a tutti i bisogni sociali dei suoi cittadini entro i confini naturali della terra,
  • contiene in sé tutti i principi dell’economia circolare a partire dall’eliminazione del concetto di scarto, rifiuto e di spreco, fino al mantenere i beni al valore più alto in ogni momento grazie al supporto della tecnologia e del digitale.

Le città circolari: cosa prevedono

Gli elementi centrali della circolarità sono incorporati all’interno di ogni sistema urbano chiave; dall’acqua, attraverso l’edilizia abitativa e le infrastrutture, al cibo e alla nutrizione. Proprio come in un’economia circolare, le risorse in una città circolare sono mantenute al massimo potenziale il più a lungo possibile attraverso:

  • la condivisione,
  • il riutilizzo,
  • la riparazione,
  • la rigenerazione e il riciclaggio.

Eppure, una città è intrinsecamente un luogo umano, che promuove la collaborazione e l’innovazione per testare e ridimensionare le soluzioni al fine di creare un luogo veramente inclusivo, sano e fiorente per tutti.

Gli obiettivi delle città circolari

La sfida per l’Unione Europea è riuscire a soddisfare la domanda di città dei cittadini rendendole al contempo:

  • resilienti ai cambiamenti climatici,
  • circolari dal punto di vista della gestione delle risorse,
  • migliorando la qualità della vita che questi ambienti offrono,
  • sviluppando una economia green che permetta uno sviluppo economico innovativo e con limitato impatto ambientale.

Città circolare e gestione rifiuti

All’interno delle trasformazioni della città verso modelli di gestione circolari e green, anche la gestione dei rifiuti nei diversi aspetti ha un ruolo chiave per la riduzione dell’uso delle materie prime (acque e suolo incluse) e conseguentemente degli impatti legati a questo settore. Prevenzione dei rifiuti, riciclo, riuso sono temi che occupano un ruolo chiave verso la trasformazione verde della città. Un numero sempre maggiore di città e di regioni affronta l’impegno ad elaborare piani d’azione e attuare politiche attive che permettano di testare e migliorare la circolarità nei propri settori economici, catene del valore e servizi.

La transizione verso una città circolare

La transizione verso una città circolare è un percorso complesso che coinvolge la collaborazione e il coordinamento tra governo locale, imprese, organizzazioni locali, tecnologie e risorse (SDG.17, partnership per gli obiettivi).

Le città sono sistemi complessi, che riuniscono le comunità e l’ambiente in un contesto vivo e in continua evoluzione. Sono luoghi in cui i cittadini trovano servizi, culturali educativi, sanitari ed economici, ma che estendono la loro impronta ben oltre i confini dello spazio che occupano. Esse possono essere dei moltiplicatori di forza della transizione circolare.

Per saperne di più consulta il volume di EPC Editore

Consulta anche i seguenti articoli

Impianti gestione rifiuti, ultimi decreti per Investimento 1.1. del PNRR
Registro elettronico per la tracciabilità dei rifiuti: tutto quello che devi sapere sul RENTRI – Tabelle Scadenze (Agg. Sett’23)
CASE GREEN – cosa prevede la Direttiva UE: tra opportunità e criticità
Il programma d’azione per l’ambiente dell’UE fino al 2030: obiettivi e sfide – Decisione 2022/591 in Gazzetta

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore