Addetti primo soccorso

L’Addetto al Primo Soccorso: designazione, ruolo, compiti e responsabilità

7988 0

Dopo aver visto come si articola e si gestisce il Primo Soccorso in Azienda, passiamo alla figura dell’addetto al primo soccorso in azienda: chi è, quali sono i suoi requisiti, i compiti, le responsabilità, la designazione, oltre agli obblighi del datore di lavoro. Infine, un focus sulla normativa di riferimento e quella prodotta successivamente all’uscita del D.Lgs. n.81/2008, Testo Unico di Sicurezza sul lavoro.

Il contenuto dell'articolo è tratto dal Manuale per l’applicazione del D.Lgs. 81/2008, V ed., EPC Editore) e Manuale di primo soccorso nei luoghi di lavoro (2023 Epc Editore).

  1. Chi è l’addetto al primo soccorso
  2. L’addetto al primo soccorso: cosa fa?
  3. Requisiti dell’addetto al primo soccorso
  4. Normativa di riferimento per l’addetto al primo soccorso,
  5. Addetto al primo soccorso: responsabilità e sanzioni
  6. Primo Soccorso: articoli di approfondimento su inSic
  7. Testo Unico di Salute e Sicurezza: la normativa aggiornata ed il commento degli esperti
  8. Primo Soccorso: l’informazione e la formazione per datore di lavoro, lavoratori e addetti

Chi è l’addetto al primo soccorso

Il Datore di lavoro, in base all’art. 45 (Primo Soccorso) del Testo unico di Sicurezza, tenendo conto della natura dell’attività e delle dimensioni dell’azienda (o dell’unità produttiva) è tenuto a adottare i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso, consistente nell’insieme delle attrezzature materiali ma anche delle risorse umane che devono essere destinate, in tutti i luoghi di lavoro, alla prestazione degli interventi urgenti per la tutela della salute dei lavoratori.

Deve nominare gli addetti all’interno dell'azienda, ma in passato l’art.34 comma 1-bis, del D.Lgs. 81/2008 prevedeva che i datori delle aziende che occupano fino a cinque lavoratori, potevano svolgere direttamente i compiti di primo soccorso, nonché di prevenzione degli incendi e di evacuazione. Tuttavia, il comma 1-bis è stato abrogato dall’art. 20, comma 1, lett. g), D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 151. Pertanto, si estendeva la possibilità che i datori di lavoro svolgano il ruolo di RSPP, primo soccorso, evacuazione e lotta incendi nel rispetto, a questo punto, dei limiti superiori riportati in allegato II (es: nel caso di aziende industriali senza rischi contenuti nella nota 1 all’allegato stesso: fino a 30 lavoratori).

Chi designa l’addetto al primo soccorso?

Il datore di lavoro ha dunque l’obbligo di designare preventivamente un numero adeguato di lavoratori incaricati al primo soccorso, che devono saper gestire un’emergenza sanitaria, evento che spesso viene vissuto in modo incontrollato e drammatico, ma che si può imparare a gestire in maniera corretta attraverso le simulazioni e la formazione periodica prevista.

Medico competente e organizzazione del primo soccorso

Il medico competente in base all'art. 25 comma 1 lettera a) dovrà collaborare con il datore di lavoro alla predisposizione del servizio di primo soccorso considerando i particolari tipi di lavorazione ed esposizione e le peculiari modalità organizzative del lavoro.

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati.

Registrati gratuitamente per continuare a leggere!
Se non hai ancora un account registrati ora

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore