fbpx

Facciate edifici civili, la Regola tecnica antincendio (DM 30 marzo 2022): definizioni e obiettivi

313 0

Come abbiamo visto nei giorni scorsi, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il Decreto del Ministro dell’Interno 30 marzo 2022 con la nuova Regola tecnica di prevenzione incendi per le chiusure d’ambito degli edifici civili. Un provvedimento che, secondo i Vigili del Fuoco, rappresenta un passo importante, ma non l’unico in vista, nell’allineamento delle norme nazionali sul comportamento al fuoco delle facciate al quadro normativo vigente a livello comunitario .

I VV.F. ribadiscono che in attesa di metodi armonizzati e dell’emanazione di apposite disposizioni comunitarie è possibile far riferimento a metodi di prova sperimentale riconosciuti in uno degli Stati della Unione europea.

  • In questo articolo vediamo le principali novità introdotte nell’allegato tecnico al DM 30/3/2022 che costituisce Regola Tecnica per le chiusure d’ambito degli edifici civili, segnalate anche dai Vigili del Fuoco.

DM 30 marzo 2022: regola tecnica antincendio per le facciate, definizioni e obiettivi

L’allegato contiene alcuni aspetti interessanti per gli operatori antincendio in termini di definizioni introdotte e obiettivi previsti. Li riassumiamo di seguito.

L’Allegato, come altre Regole tecniche antincendio è diviso nei seguenti capitoli:

  • Campo di applicazione –  V13 1;
  • Definizioni V13 2;
  • Classificazione V13 3;
  • Strategia antincendio (reazione al fuoco, Resistenza al fuoco, Sicurezza degli impianti tecnologici) V13 4;
  • Realizzazione di fasce di separazione (caratteristiche e geometria) V13 5;
  • Verifica dei requisiti di resistenza al fuoco V13 6.
A chi si applica la Regola tecnica antincendio sulle chiusure d’ambito?

Le disposizioni de-la Regola tecnica di prevenzione incendi per le chiusure d’ambito negli edifici civili – DM 30 marzo 2022 si applica a tutte le facciate e le coperture degli edifici civili sottoposti alle norme tecniche di cui al decreto del Ministro dell’Interno 3 agosto 2015, (es. strutture sanitarie, scolastiche, alberghiere, commerciali, uffici, edifici residenziali …) esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto ovvero a quelli di nuova realizzazione.

Cosa si intende per chiusure d’ambito?

L’allegato tecnico del decreto introduce la definizione di “chiusura d’ambito dell’edificio” quale frontiera esterna dell’edificio ad andamento orizzontale o verticale (c.d coperture e facciate) e contiene una specifica disciplina antincendio per tali elementi costruttivi.

Facciate e sicurezza antincendio: su cosa si applica?

L’allegato indica le caratteristiche delle “Coperture” degli edifici civili, la geometria e le caratteristiche delle “Fasce di separazione” e la modalità di verifica delle “Sigillature” per le facciate continue.

Quali sono gli obiettivi della regola tecnica antincendio sulle facciate-  DM 30 marzo 2022 ?

Gli obiettivi della Regola tecnica sono limitare:
• la probabilità di propagazione di un incendio originato all’interno dell’edificio, attraverso le sue chiusure d’ambito;
• la probabilità di propagazione di un incendio originato all’esterno dell’edificio, attraverso le sue chiusure d’ambito;
• la caduta di parti della chiusura d’ambito dell’edificio (es. frammenti di facciata o altre parti comunque disgregate o incendiate, …) in caso d’incendio, che possano compromettere l’esodo degli occupanti o l’operatività delle squadre di soccorso.

Facciate edifici civili: quale Strategia antincendio?

Nell’ambito della strategia antincendio delineata dal Codice di prevenzione incendi sono indicati i requisiti di “Reazione al fuoco”, di “Resistenza al fuoco”, “Compartimentazione” di “Sicurezza degli impianti tecnologici e di servizio”, per le seguenti tipologie di facciata:
– Facciata semplice e curtain walling V13 4.2.2.;
– Facciata a doppia pelle ventilata V13 4.2.3.

Per approfondire sul Codice di prevenzione incendi e sulle Regole tecniche antincendio

Suggeriamo il Volume di EPC Editore sul
Codice di prevenzione incendi commentato + ADDENDA 2022 Le Regole Tecniche Verticali di prevenzione incendi commentate IN OMAGGIO
a cura di Fabio Dattilo e Marco Cavriani

Rispetto alle edizioni precedenti, il volume è stato arricchito con ulteriori e numerose note esplicative per favorirne la lettura e l’utilizzo, aggiornato anche con le più recenti regole tecniche verticali e rinnovato con nuovi esempi applicativi e commenti.

InSic suggerisce il corso di Istituto Informa sulla progettazione con il Codice di Prevenzione Incendi

Analisi del rischio di incendio e Codice di Prevenzione incendi
D.M. 03/09/2021 (Decreto “Minicodice”) e D.M. 03/08/2015 aggiornato al D.M. 12/04/2019

Per approfondire sulla normativa antincendio del Codice e sulle Regole Tecniche verticali

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore