SafetyExpo 2018
IN GAZZETTA
Legge di Bilancio 2018: dalle detrazioni per interventi edili alla riqualificazione energetica
fonte: 
Camera dei Deputati
area: 
Edilizia
Legge di Bilancio 2018: dalle detrazioni per interventi edili alla riqualificazione energetica In vigore dal 1 gennaio 2018, la legge di Bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017, n. 205) pubblicata sul Suppl. Ordinario n. 62 alla Gazzetta n.302 del 29-12-2017.
Il Senato ha approvato il provvedimento nella giornata del 30 novembre e lo ha quindi trasmesso alla Camera (A.C. 4768), che ne ha sua volta terminato l'esame il 22 dicembre (A.C. 4768 A/R) ritrasmettendolo al Senato per l'approvazione definitiva il 23 dicembre 2017.

All'interno del testo del DDL poi approvato sono stati diversi i riferimenti al mondo dell'edilizia, in particolare alle detrazioni per la riqualificazione energetica e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale; inoltre, riferimenti al mondo delle infrastrutture ed agli impianti energetici che affronteremo nelle prossime news.

Detrazioni e credito d'imposta per interventi edili
Sono prorogate le detrazioni per interventi di riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus), ristrutturazione edilizia e l'acquisto di mobili ed elettrodomestici, fruibili, incluso il sisma bonus, anche dagli IACP. Si introduce una detrazione del 36 per cento per interventi di sistemazione a verde. Al Senato è stata introdotta una nuova spesa agevolabile al 65 per cento: l'acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, a specifiche condizioni e con valore massimo della detrazione di 100.000 euro.

E' stato previsto che nel 2018 la detrazione al 50 per cento per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione non spetta per quelle con efficienza inferiore alla classe A. La detrazione spetta nella misura del 65 per cento, invece, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie con efficienza pari alla classe A e contestualmente sistemi di termoregolazione evoluti; impianti ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione; generatori d'aria calda a condensazione.
Inoltre è prevista una nuova ipotesi di detrazione maggiorata per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, limitatamente alle zone sismiche 1, 2 e 3 (rimane esclusa solo la zona 4). La misura della detrazione è dell'80 per cento in caso di passaggio ad una classe di rischio inferiore e dell'85 per cento in caso di passaggio di due classi di rischio.
Il credito d'imposta per la riqualificazione delle strutture alberghiere è stato esteso anche alle strutture che prestano cure termali, anche per la realizzazione di piscine termali e per l'acquisizione di attrezzature ed apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali.
Sono prorogate per l'anno 2018 le misure di superammortamento e di iperammortamento, che consentono alle imprese ed ai professionisti di maggiorare le quote di ammortamento dei beni strumentali, a fronte di nuovi investimenti effettuati.

Riferimenti normativi:
LEGGE 27 dicembre 2017, n. 205

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020.
(GU Serie Generale n.302 del 29-12-2017 - Suppl. Ordinario n. 62)
Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2018

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.camera.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: