DALL'UNI
Eventi Green, pronta la UNI ISO 20121 in italiano
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Tutela ambientale
Eventi Green, pronta la UNI ISO 20121 in italiano UNI riporta sul proprio sito, l'imminente diffusione in italiano della norma UNI ISO 20121 per la progettazione e realizzazione di Eventi,fiere green, ovvero ecosostenibili.


La norma impatta su un mercato che muove grandi volumi d'affari e comprende convention aziendali,grandi eventi sportivi e musicali e ha un notevole impatto sui costi economici e sociali.
UNI riporta che solo nel 2013 gli eventi hanno generato un indotto economico di circa 83 miliardi di euro negli USA (dati CIC-Convention Industry Council), 2 miliardi di euro a Berlino (dati VisitBerlin Convention Office) e 1,2 miliardi di euro in Spagna (dati APCE, Asociaciòn de Palacios de Congregos de Espana). Molte Pubbliche Amministrazioni hanno iniziato a impegnarsi per la sostenibilità degli eventi ISO 20121 come il Comune di Roma che ha adottato delle "Linee guida per l'organizzazione di incontri ed eventi sostenibili a Roma", il Comune di Ferrara che ha una "politica per la gestione sostenibile degli eventi comunali" o la Regione Umbria con un "Regolamento per marchio Green Heart Quality" basato anche su ISO 20121

Stefano Bonetto, presidente Commissione Servizi di UNI -spiega che la norma prende in esame le tre principali fasi organizzative: la progettazione, la realizzazione e la rendicontazione, ma anche le tre dimensioni che ne caratterizzano l'impatto: ambientale, sociale ed economica. Traffico, rifiuti, emissioni, uso di acqua ed energia, ma anche condizioni di lavoro, trasparenza nella gestione dei costi.

La norma UNI ISO 20121, si pone quindi come modello e guida di riferimento per gli organizzatori e i fornitori che intendono assicurare e mantenere la sostenibilità di ogni evento, e fra i suoi vantaggi UNI segnala il miglioramento delle performance, una maggiore partecipazione della comunità all'evento, possibili risparmi grazie alla riduzione dei rifiuti e dei consumi energetici, il contenimento dei rischi e dei costi, la valorizzazione delle aziende coinvolte nel progetto.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.uni.com 
Selezionate per te da InSic
norme uni   |  uni   |  enti locali   |  green economy
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: