Mese del software Progetto Sicurezza Lavoro
PREVENZIONE
Tumori professionali: accordo INAIL e INPS per lo scambio di dati
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Tumori professionali: accordo INAIL e INPS per lo scambio di dati INAIL e INPS hanno recentemente firmato un protocollo di collaborazione che permetterà a Inps di trasmettere dati relativi ai lavoratori assenti per malattia allo scopo di incrementare le potenzialità del Registro Nazionale dei Tumori


Il protocollo, firmato da Ester Rotoli Direttore Centrale Prevenzione Inail per INAIL e Cristina Deidda Direttore Centrale Organizzazione Inps ha durata triennale e rinnovabile, e consente all'Inps di mettere a disposizione dell'Inail i dati relativi alle vicende lavorative della maggior parte dei lavoratori di aziende private. Ciò in vista della emanazione di regole tecniche e della piena attuazione della disciplina messa a punto dall'Agenzia per l'Italia Digitale per la comunicazione informatica dei dati fra amministrazioni pubbliche.
INAIL, a sua volta, potrà così svolgere funzioni di monitoraggio dei rischi occupazionali da esposizione ad agenti chimici cancerogeni e raccogliere, registrare elaborare ed analizzare i dati ricevuti, allo scopo di incrementare le capacità conoscitive di studio e di ricerca offerte dal Registro Nazionale Tumori.

I dati, si legge in una nota INAIL, verranno richiesti con cadenza non inferiore al semestre e trattati secondo le linee guida emanate dall'Agenzia per l'Italia Digitale sotto la vigilanza dei Responsabili della Convenzione e dei Referenti tecnici, nonché sotto l'occhio di un Supervisore INAIL che verificherà il monitoraggio dei dati e il loro utilizzo, segnalando abusi e anomalie che dovessero intervenire.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicurezzasullavoro.inail.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: