ASSOCIAZIONI
Manutenzioni antincendio: l'impegno di MAIA al Forum di Prevenzione Incendi 2015
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Prevenzione incendi
Manutenzioni antincendio: l'impegno di MAIA al Forum di Prevenzione Incendi 2015 In attesa del numero di dicembre della rivista Antincendio, rileggiamo il numero di novembre, ed in particolare, l'articolo dell'Associazione MAIA che ha fatto il punto sulla sua partecipazione allo scorso Forum di Prevenzione Incendi 2015 (organizzato dalla rivista Antincendio a Milano dal 30 settembre al 1 ottobre 2015) in qualità di sponsor.


L'impegno dell'Associazione per il settore delle Manutenzioni antincendio
Scrive Sandro il Presidente dell'Associazione, Sandro Marinelli (vedi l'articolo in allegato), presidente dell'Associazione: "I profondi cambiamenti che stanno radicalmente rivoluzionando il modo di fare sicurezza in Italia nel settore antincendio hanno spinto l'Associazione Maia a partecipare fattivamente a tale processo di trasformazione presentando, proprio nell'ambito del Forum di Prevenzione Incendi, alcune iniziative e proposte concrete tese a fornire un determinante contributo al cambiamento in atto, soprattutto nel mercato delle manutenzioni antincendio, che è il settore del quale si occupa l'Associazione".
Spiega Marinelli a proposito del Codice di Prevenzione Incendi, da taluni erroneamente chiamato "Nuovo Codice", come esso costituisce, per la prima volta in Italia, una Regola Tecnica Orizzontale completa, applicabile in tutte le attività, che delinea un nuovo modo di fare sicurezza antincendio, partendo dalla progettazione per finire alla Gestione della Sicurezza Antincendio, nell'ambito della quale svolge un ruolo determinante la "manutenzione dei presidi antincendio", già a suo tempo introdotta esplicitamente dal D.M. 10/03/98 che fissava i "Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro", costituendo, di fatto, una prima Regola Tecnica Orizzontale limitata alla sola gestione della sicurezza antincendio.
Tale rivoluzione copernicana, che in sostanza decreta la fine di un modo di fare sicurezza con metodi deterministici e prescrittivi, apre la porta ai metodi ingegneristici che si basano su criteri prestazionali tesi ad esaltare le capacità progettuali necessarie ad individuare le migliori soluzioni, anche dal punto di vista del rapporto costo/beneficio, per raggiungere gli obiettivi prefissati, primo fra tutti la tutela della vita umana.

In questo nuovo scenario, l'Associazione Maia ha da tempo intrapreso iniziative concrete per rendere più trasparente il mercato delle manutenzioni dei presidi antincendio caratterizzato sino ad oggi da un selvaggio rincorrere dei prezzi al ribasso con conseguente scadimento del livello di affidabilità degli impianti antincendio ai quali, come tutti ben sanno, è richiesta, in caso di necessità, una sola prestazione ed una risposta efficiente ed efficace in grado di mitigare gli effetti di un incendio a salvaguardia della vita umana.

Nella rubrica, Marinelli fa poi riferimento alla presentazione del lavoro intrapreso già da molto tempo con il Dipartimento di Scienze ed Alta Tecnologia dell'Università dell'Insubria, che nasce proprio dall'esigenza concreta di chiarezza e di trasparenza che riguarda il variegato mondo degli appalti, tra i quali spicca, proprio per la sua delicatezza e per il diretto coinvolgimento della sicurezza di tutti i cittadini, il settore degli appalti relativi alle manutenzioni dei presidi antincendio.
È stato pertanto predisposto il volume edito da EPC Editore, dal titolo "Manutenzione antincendio a regola d'arte", che comprende un Prontuario delle Manutenzioni Antincendio, di facile consultazione per tutti, con gli indispensabili richiami normativi, e da un Tempario delle Manutenzioni Antincendio, che indica i tempi medi necessari per l'esecuzione delle predette operazioni di manutenzione a "regola d'arte" da parte di operatori qualificati, il tutto supportato ed integrato dalla validazione scientifica del Dipartimento di Scienze ed Alta Tecnologia dell'Università dell'Insubria che ha voluto filmare lo svolgimento delle predette operazioni di manutenzione a regola d'arte (ben 80 filmati riportati nel CD allegato all'opera).

Vuoi conoscere le ultime novità del Codice di Prevenzione Incendi?
La rivista Antincendio in collaborazione con l'Istituto Informa organizza a Roma il 16 dicembre, il Convegno Nazionale:
IL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI
Novità e soluzioni alla luce delle prime applicazioniScopri il programma e affrettati ad iscriverti!

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: