fbpx

Come gestire lo stress lavoro correlato nel Settore sanitario? INAIL adatta la sua metodologia

244 0

INAIL ha pubblicato un interessante monografico dal titolo: “La metodologia per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato – modulo contestualizzato al settore sanitario” che illustra i risultati delle attività di ricerca e di sperimentazione che ha portato alla realizzazione di un Modulo contestualizzato al settore sanitario all’interno della Metodologia Inail per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato.

  • Il Modulo è comprensivo di strumenti di valutazione integrati e risorse specifiche ed è stato curato dal DIMEILA.
  • Le sperimentazioni sul campo sono state effettuate dal “Laboratorio rischi psicosociali e tutela dei lavoratori vulnerabili” con la collaborazione di tre strutture sanitarie afferenti al Servizio Sanitario Nazionale (Ssn).
  • Vediamo di seguito il contenuto e gli obiettivi del monografico, il risultato raggiunto e le possibili applicazioni del nuovo Modulo del Metodo INAIL per lo stress lavoro correlato in altre aziende sanitarie.

La metodologia per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato – il Modulo contestualizzato al settore sanitario

Vediamo il contenuto del Monografico, la ricerca sviluppata ed i risultati raggiunti.

Obiettivi del Monografico INAIL Stress lavoro correlato per il settore sanitario

Il monografico

  • illustra i risultati delle attività di ricerca e di sperimentazione sul campo effettuate con la collaborazione di tre grandi strutture sanitarie afferenti al Servizio sanitario nazionale (Ssn);
  • offre strumenti di valutazione e gestione integrati finalizzati a supportare operativamente le aziende sanitarie nella gestione di tale rischio, con l’auspicio di poter contribuire al miglioramento delle condizioni lavorative delle professioni sanitarie nell’ottica di un miglioramento continuo della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.
  • mira a fornire una descrizione degli strumenti integrativi offerti nel modulo contestualizzato al settore sanitario, descrivendone i contenuti e le modalità di utilizzo e approfondendo i percorsi di ricerca e sperimentazione condotti nel tempo.
Qual è l’obiettivo del Modulo stress contestualizzato al settore sanitario di INAIL?

Il fine è quello di dotare le strutture sanitarie, che si trovano ad effettuare la  valutazione e gestione del rischio Slc, di strumenti di valutazione integrati e soglie di rischio tarate sulle specificità del settore, pur mantenendo la garanzia di rigore scientifico offerto dal percorso metodologico Inail. Gli strumenti descritti vengono forniti come allegati al monografico per l’utilizzo in fase di valutazione e gestione del rischio Slc.

Il Modulo Stress-lavoro correlato applicato al Settore sanitario è applicabile in altre aziende sanitarie?

INAIL precisa che le aziende sanitarie – seppur utilizzando, per la valutazione del rischio e l’identificazione degli interventi di gestione, gli strumenti ed i documenti contestualizzati al settore allegati al monografico – dovranno comunque seguire le quattro fasi che caratterizzano il percorso metodologico Inail, avendo quindi come riferimento il manuale pubblicato nel 2017 (Inail, 2017)

Stress lavoro correlato: la sperimentazione INAIL per il Modulo Stress

La sperimentazione ha coinvolto tre grandi realtà sanitarie dislocate sul territorio nazionale, ciascuna costituita da circa 3.000 dipendenti: l’Azienda ospedaliero universitaria ospedali riuniti di Ancona, l’Azienda sanitaria locale di Collegno e Pinerolo Torino 3, l’Azienda socio-sanitaria territoriale di Cremona.

Tale sperimentazione ha permesso di testare direttamente sul campo l’utilità e il contributo unico delle variabili aggiuntive e verificare l’adattabilità e fattibilità della proposta metodologica integrata, utilizzando gli strumenti in percorsi reali di valutazione e gestione del rischio Slc, attraverso la collaborazione ed il contributo attivo di ciascun Gruppo di gestione della valutazione nominato all’interno delle strutture.

I risultati raggiunti dalla ricerca INAIL per il Modulo Stress per il comparto sanitario

Sulla base dei dati raccolti nella sperimentazione e dei dati relativi alla valutazione del rischio Slc inseriti nel tempo dalle aziende del settore sanitario nella dedicata piattaforma Inail online, è stato messo a punto, in collaborazione con il Dipartimento di psicologia di Sapienza Università di Roma, un sistema di calcolo dei risultati della Lista di controllo integrata e soglie di rischio tarate al contesto sanitario sia per il Questionario strumento indicatore che per le misure integrative.

Contestualizzazione della Metodologia INAIL al settore sanitario: in cosa consiste?

INAIL ricorda che la contestualizzazione al settore sanitario riguarda specificatamente:

  • l’integrazione degli strumenti di valutazione e le relative modalità di calcolo;
  • l’adattamento delle fasce di rischio;
  • la contestualizzazione lessicale delle spiegazioni degli indicatori e degli esempi di intervento.
  • Il percorso metodologico, nelle sue fasi e negli approcci che lo caratterizzano, rimane pertanto il medesimo e si rimanda alla consultazione del manuale Inail (2017) per la sua corretta ed efficace applicazione.

Cos’è la Metodologia Inail per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato.

A partire dalla pubblicazione nel 2011 – e relativo aggiornamento, sulla base degli sviluppi di ricerca, nel 2017 – della metodologia Inail per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato, concepita e sviluppata al fine di fornire una risorsa operativa alle aziende italiane per fronteggiare e gestire questa tipologia di rischio attraverso un percorso sostenibile e scientificamente fondato e valido, nel tempo sono state implementate le attività di ricerca sul campo.

Perché un modulo stress lavoro correlato per il settore sanitario?

Il recente Quadro strategico dell’Unione europea in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro 2021-2027 identifica, tra le priorità, la necessità di sviluppare strategie e azioni congiunte, finalizzate ad anticipare gli aspetti emergenti collegati ai cambiamenti del mondo del lavoro che possono avere un potenziale impatto sulla salute psicofisica e il benessere dei lavoratori.

Sanità: quali sfide per la sicurezza dei lavoratori?

Il contesto sanitario sarà nel prossimo futuro interessato da ulteriori trasformazioni e cambiamenti, grazie ai  fondi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), finalizzati a potenziarne la capacità di assistenza,  prevenzione e cura a beneficio di tutti i cittadini. In questo scenario, la gestione efficace dei rischi psicosociali , scrive INAIL, acquista oggi un ruolo ancor più strategico, delineandosi come strumento cruciale per la tutela della salute e sicurezza dei professionisti sanitari e per contribuire al miglioramento dei servizi erogati alla comunità.

Per approfondire sullo Stress lavoro correlato

Ecco alcuni suggerimenti per organizzare la formazione e informazione sul rischio Stress lavoro correlato in azienda.

Stress lavoro correlato: l’informazione per i lavoratori

InSic suggerisce

Abc contro lo stress lavoro correlato
versione online
Informazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m. e aggiornato con il percorso metodologico dell’INAIL (DML dell’ex ISPESL), in linea con le indicazioni della Commissione Consultiva (Lettera Circolare del 18/11/2010 sullo stress lavoro-correlato).

La Formazione in materia di Rischio stress lavoro-correlato

InSic suggerisce il corso di Istituto Informa

Valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato ai tempi del Coronavirus

Valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, RLS e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Come gestire il rischio stress lavoro correlato in azienda?

PROGETTO SICUREZZA LAVORO: modulo STRESS

InSic suggerisce il software per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato ora adeguato all’edizione 2017 della metodologia INAIL

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it