fbpx

Malattie professionali tabellate e presenti nel DPR 1124/1965

1281 0

Cosa si intende per malattia professionale tabellata? Qual è l’elenco aggiornato delle tabelle? Quali sono le liste delle malattie la cui origine lavorativa è ritenuta probabile o possibile?

Tutto quello che c’è da sapere e i documenti normativi di riferimento.

Definizione di malattia professionale

La malattia professionale è una patologia che il lavoratore contrae per effetto dell’attività lavorativa svolta. Deve essere dunque presente il rapporto causale tra la malattia in questione e lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Il rischio può essere provocato dall’attività professionale che il lavoratore svolge, ma anche dall’ambiente in cui la lavorazione ha luogo.

L’INAIL, attraverso prestazioni di tipo economico, ma anche sanitario e riabilitativo, provvede all’indennizzo dei danni provocati dalle malattie professionali.

Le malattie professionali possono essere divise in “tabellate” e “non tabellate”.

Malattie professionali tabellate

Le malattie professionali sono definite “tabellate” se sono presenti nelle tabelle indicate dalla normativa di riferimento (DPR n. 1124/1965 e s.m.i.).

In tal caso, al lavoratore non compete l’onere di dimostrare l’origine professionale della malattia.

Ove infatti egli sia in grado di dimostrare di essere stato adibito alla lavorazione tabellata, di aver contratto la malattia collegata ed abbia effettuato la denuncia, vige la presunzione legale d’origine professionale della malattia in questione. Sarà eventualmente l’INAIL a dover dimostrare il contrario.

L’inserimento di una malattia professionale nell’elenco di quelle tabellate agevola ed incentiva il ricorso alla tutela assicurativa.

Malattie professionali non tabellate

Se una malattia non è presente negli elenchi sopra citati (Elenco aggiornato allegato al DPR n. 1124/1965 e s.m.i.), è definita “malattia non tabellata”.

Il lavoratore assicurato ha dunque l’onere di dimostrare l’origine professionale della patologia da cui è affetto per ottenere l’indennizzo INAIL.

Il DPR n. 1124/1965

Le malattie tabellate sono inserite in un elenco allegato al DPR n. 1124/1965 s.m.i., il cosiddetto Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

L’elenco aggiornato

L’ultimo aggiornamento dell’elenco relativo alle malattie professionali è quello intervenuto ad opera del decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del 10 giugno 2014, entrato in vigore il 27 settembre 2014.

All’interno dell’elenco delle malattie professionali (aggiornato dal d.m. del 10 giugno 2014), ogni malattia è identificata da uno specifico codice. Tutte le patologie sono suddivise in tre diverse liste:

  • LISTA I – Malattie la cui origine lavorativa è di elevata probabilità
  • LISTA II – Malattie la cui origine lavorativa è di limitata probabilità
  • LISTA III – Malattie la cui origine lavorativa è possibile.

L’Allegato riporta inoltre un pratico Indice alfabetico di tutte le Malattie professionali richiamate.

Se vuoi saperne di più, su InSic abbiamo parlato anche del Rapporto Malprof, pubblicato lo scorso gennaio, che individua le patologie più diffuse sul lavoro.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore