Sicurezza nella subacquea industriale. Come sta cambiando la UNI 11366?

2623 0

Il mondo della subacquea industriale non è estraneo alla piaga degli infortuni sul lavoro: alcuni accadimenti sono a volte portati a conoscenza di tutti attraverso i media ma, purtroppo, la maggior parte dei casi rimangono sconosciuti ai non addetti ai lavori.
L’insufficienza normativa nazionale è in contraddizione con lo stato dell’arte raggiunto dalle aziende italiane in materia di procedure operative e modalità di interventi sia in ambito ordinario che in emergenza. Le best practice del settore sono state la base su cui l’UNI nel giugno del 2010 ha dato vita alla Norma UNI 11366.
Su Ambiente & Sicurezza sul lavoro 11/2019, Alessandro Foti, ESHQ Consulting srl fa il punto sullo stato normativo delle norme di sicurezza nella subacquea industriale.
Estrapoliamo un estratto che riguarda la UNI 11366, i cambiamenti a seguito della imminente revisione da parte del gruppo di lavoro UNI/CT 042/GL 58, le diverse figure professionali figure professionali delineate ed un cenno alla figura dell’ Operatore Tecnico Subacqueo (OTS).

La Norma UNI 11366

La norma nacque dall’esigenza di rendere univoche le procedure, le tecniche, la tempistica, la modalità di utilizzo di strutture tecnologiche, di formazione e qualificazione del personale esposto all’iperbarismo, alla identificazione di ruoli di gestione e responsabilità sulla sicurezza infortunistica etc. anche in considerazione della progressiva trasformazione dei mercati da locali, nazionali, ad europei ed internazionali.
Solo a titolo di promemoria, è bene ricordare la struttura della Norma UNI 11366, costituita dai livelli che interessano gli aspetti necessari alla esecuzione degli interventi subacquei ed iperbarici.

Come sta cambiando la Norma UNI 11366?

In data 19 giugno 2018 il gruppo di lavoro UNI/CT 042/GL 58 “Sicurezza nelle attività subacquee ed iperbariche industriali”, guidato da Giovanni Esentato dell’AISI, ha ripreso i lavori con lo scopo di una profonda revisione della norma, adeguandola allo “Stato dell’Arte” e ai nuovi indirizzi dell’UNI che vede scorporata la parte “Operativa” (parte 1) da quella che regolamenta le figure professionali (parte 2). Ed è proprio su questa seconda parte che abbiamo avviato i lavori per identificare meglio le diverse figure professionali che oggi operano o possono operare nei “cantieri” di subacquea industriale, in linea con quelle che sono le norme e gli standard internazionali (IMCA, HSE, IDSA, etc), questo allo scopo di permettere anche all’Italia di averne una di pari livello, che speriamo diventi norma cogente per il recepimento dello Stato.

UNI 11366: come cambiano le figure professionali?

La norma UNI 11366 – Parte 2 dal titolo provvisorio: “Attività professionali non regolamentate – Operatore tecnico subacqueo, capocantiere subacqueo e operatore tecnico iperbarico- Requisiti di conoscenza, abilità e competenza” ha inteso innanzitutto declinare meglio quelle che sono le figure professionali che gravitano nel mondo della subacquea industriale, e precisamente: Operatore Tecnico Subacqueo (OTS), Supervisore Subacqueo (SS), Capocantiere Subacqueo (CCS), Operatore Tecnico Iperbarico (OTI)
Ovviamente, quanto sopra rappresenta quanto definito ad oggi dal Comitato Tecnico e potrebbe essere soggetto a revisioni o modifiche in fase di redazione del documento finale; questo schema però permette agli operatori del settore di capire come ci stiamo orientando al tavolo tecnico nella riforma della norma.

La figura dell’Operatore Tecnico Subacqueo (OTS)

È importante portare l’attenzione su una delle figure chiave nel mondo del “commercial diving” e precisamente quella dell’Operatore Tecnico Subacqueo (OTS). Intorno a questa figura si sono letti e si leggono le definizioni e interpretazioni più disparate, a volte fuorvianti, soprattutto nell’ambito del percorso formativo, con un uso generalista del termine che nell’uso comune intende la figura del sommozzatore professionale. Per questo motivo e per cercare di fare un minimo di chiarezza su questa figura, nella bozza di norma abbiamo definito meglio il profilo “generale” di OTS, specificando i diversi profili specialistici..

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore