Macchine_ingranaggi

Macchine utensili e normazione tecnica: il dossier UNI

1379 0
Il mercato delle macchine utensili è sempre più soggetto a diverse innovazioni tecnologiche: la disponibilità di nuovi materiali, l’applicazione di formulazioni micro e nano e nuovi metodi di lavorazione della materia stanno gradualmente cambiando il loro utilizzo e le loro caratteristiche. Come cambia, dunque la normazione tecnica sulle macchine utensili e cosa c’è in vista nell’attività normativa UNI?

Per rispondere alla domanda, UNI ha pubblicato un interessante dossier sulle macchine utensili e sull’attività di normazione tecnica del settore, un settore nel quale, spiega l’Ente italiano di normazione, l’industria italiana si posiziona tra i principali costruttori ed esportatori mondiali. Il dossier, in modo non esaustivo, vuole offrire al lettore una panoramica generale delle attività normative pregresse, in corso e future, affrontando tematiche che vanno dalla sicurezza delle macchine alla sostenibilità ambientale, dalle lavorazioni multitasking all’integrazione fra le macchine, dalle nuove tecnologie di produzione alle tendenze in atto.

UNI riporta dunque nel dossier le attività dei Comitati Tecnici ISO/TC 39 Machine Tools e CEN/TC 143 Machine tools – Safety che si occupano di definire caratteristiche prestazionali e di efficienza energetica, requisiti di sicurezza e prescrizioni per prove e collaudi delle macchine utensili.
Ma cosa si intende per macchina utensile?

La macchina utensile, primo gradino della catena produttiva industriale, serve alla realizzazione di qualsiasi prodotto, ma anche alla costruzione di altre macchine industriali, da quelle per le lavorazioni tessili a quelle per il legno o per la plastica, dalle macchine per l’alimentare a quelle per il packaging. Torni, alesatrici, fresatrici, macchine a taglio laser, macchine transfer, macchine per la saldatura, stampaggio, per il trattamento delle superfici, robot, tecnologie additive, hardware, software di automazione, assemblaggio, utensili, accessori, sistemi per la sicurezza.

Il campo di utilizzo delle macchine utensili, spiega UNI, è molto vasto: sono impiegate nell’industria manifatturiera e meccanica e sono state progettate principalmente per la lavorazione dei metalli, materiali lapidei, vetro, legno e plastica in molteplici settori industriali: aeronautico-aerospaziale, automotive, incluse le macchine agricole e di movimento terra, ferroviario, nautico, dell’energia, dell’arredamento, nel dentale, nella produzione di beni di consumo (p.e. occhiali, orologi, penne a sfera, posateria e stoviglieria.
Il fatto che una macchina utensile sia stata progettata, costruita e gestita in conformità alla normativa tecnica può essere un elemento fondamentale che influisce direttamente sul suo valore in fase di offerta, riporta UNI nella presentazione del Dossier.

In allegato: “Dossier tratto da U&C n. 4 – Aprile 2016”

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore