Trasporto rifiuti

Variazione dotazione veicoli e dichiarazione sostitutiva: proroga dei termini di validità fino al 1° novembre 2024 (Del. 2/2024)

159 0

Con Deliberazione n. 2 del 28 giugno 2024 il Comitato gestori ambientali allunga i termini di validità dell’accettazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa per le variazioni della dotazione dei veicoli ad un periodo massimo di 180 giorni.

Dal 1° novembre 2024 torna però il termine di 60 giorni previsto dalla Deliberazione 5/2014 che regolava la temporaneità dell’attestazione.

Ricostruiamo la normativa richiamata.

Variazione della dotazione dei veicoli: quando presentare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà

Con il Regolamento Gestori ambientali (DM n.120 del 3 giugno 2014) si dispone che, in caso di variazione della dotazione dei veicoli, le imprese, devono allegare alla comunicazione di variazione una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi del DPR n.445/2000) usando il modello approvato con deliberazione n. 5 del 3 settembre 2014.

All’Allegato A della Deliberazione presenta proprio il modello di accettazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà; è valida per un periodo massimo di 60 giorni a decorrere dalla data di presentazione della dichiarazione stessa, o inferiore nei casi in cui il termine di disponibilità del veicolo sia inferiore a 60 giorni.

Il Comitato Gestori, però, ritiene di definire nuovi termini temporali di validità dell’accettazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per il tempo strettamente necessario alla conclusione dell’iter di ricostituzione delle Sezioni regionali e provinciali dell’Albo.

Atto di notorietà per variazione dotazione veicoli ambientali: quanto dura nel 2024?

Pertanto, il Comitato Gestori Ambientali delibera che per tutte le istanze di variazione per incremento della dotazione dei veicoli trasmesse dal 27 marzo 2024 e per le quali non sia stato ancora emesso il provvedimento definitivo, la durata della validità dell’accettazione dell’atto di notorietà (allegato “A” alla deliberazione n. 5/14), viene estesa, in via eccezionale e temporanea, ad un periodo massimo di 180 giorni a decorrere dalla data di accettazione della dichiarazione stessa

Tale termine, spiega il Comitato rimane sempre commisurato al titolo di disponibilità del veicolo qualora sia inferiore a 180 giorni.

Attenzione, però perché a decorrere dal 1° novembre 2024 alle accettazioni dell’atto di notorietà si applica nuovamente il termine massimo di 60 giorni come previsto dalla deliberazione n. 5 del 3 settembre 2014.

Rifiuti: aggiornamento e formazione per gli operatori della tutela ambientale

La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti, EPC Editore, ottobre 2021 (III ed.), Sassone Stefano

La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti

Sassone Stefano
Libro
Edizione: ottobre 2021 (III ed.)
Pagine: 304
Formato: 150×210 mm
€ 19,95

Il volume si rivolge a enti e imprese chiamate a gestire i rifiuti, offrendo un panorama completo delle competenze, responsabilità, procedure, operazioni e altre prescrizioni che essi devono attuare sotto il profilo documentale, richiamando la normativa vigente e la documentazione di riferimento. 

Vademecum dell'ambiente, EPC Editore, maggio 2020 (IV ed.), Sassone Stefano

Vademecum dell’ambiente

Sassone Stefano
Libro
Edizione: maggio 2020 (IV ed.)
Pagine: 472
Formato: 150×210 mm

Guida pratica agli adempimenti, obblighi e autorizzazioni per le imprese. Aggiornato con le novità del “Circular Economy Package” ed il “Green New Deal” rilasciati dalla Comunità Europea

Corsi di formazione per l’esperto ambientale in gestione dei rifiuti

RIFIUTI

Istituto Informa organizza il corso per professionisti della tutela ambientale e dell’energia:
La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti
Le novità su RENTRI e il nuovo Formulario Trasporto Rifiuti (Vi.Vi.FIR)
8 Crediti Formativi (CFP) CNI
INFORMA- Roma

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it