fbpx

Manifestazioni e Fiere: il Protocollo anti Covid-19 di AEFI

1869 0

L’Associazione Esposizioni e Fiere Italiane (AEFI) ha realizzato l’aggiornamento (febbraio 2021) del Protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici. (scarica il Documento)

  • Il Protocollo è stato adottato con Ordinanza del Ministero della Salute del 28 maggio 2021 (in Gazzetta),
  •  riguarda Regioni a statuto speciale, Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme.
  • lo svolgimento delle attività fieristiche è consentita esclusivamente a coloro che siano in possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui all’art. 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, come integrato dall’art. 14 del decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65 (che detta la Roadmap delle riaperture dal 18 maggio).
  • Ricordiamo che sono a disposizione anche le Linee guida Regionali sulle riaperture del 21 maggio ’21: fra esse anche quelle per sagre e fiere.
  • Vediamo i contenuti del Protocollo, la sua organizzazione e mettiamo in luce i principi sanitari previsti e alcuni passaggi sugli obblighi di informazione, l’accesso, il piano di emergenza rimandando al Documento per la consultazione completa.

Obiettivi e Principi del Protocollo AEFI

Obiettivo del Protocollo di regolamentazione è quello di fornire indicazioni organizzative ed operative finalizzate ad incrementare, negli ambienti fieristici, durante manifestazioni ed eventi, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19.

AEFI indica che le misure

  • seguono la logica della protezione
  • attuano le prescrizioni del Legislatore e le indicazioni dell’Autorità sanitaria
  • dovranno essere attivate e rese operative, di volta in volta, secondo un criterio di proporzionalità, dimensionato in relazione alla tipologia degli eventi proposti e in base all’affluenza prevista.

Cosa contiene il Protocollo AEFI

Il Documento riporta i

  • principi igienico-sanitari obbligatori (par.2)
  • gli obblighi di informazione e dispositivi di protezione individuale(par.3).
  • la pulizia e sanificazione degli ambienti e dei locali e presidio medico covid19 (par.4)
  • le modalità di accesso degli operatori(par.5)
  • l’organizzazione sede evento/manifestazione (par.6)
  • il piano di emergenza sanitaria covid19 (par.7)

Mettiamo in luce alcuni aspetti del Documento

Principi igienico sanitari da rispettare

AEFI chiarisce preliminarmente i principi sanitari che rimarranno in vigore durante la fase di emergenza sanitaria epidemica Covid 19 nei contesti fieristici (per il dettaglio consultare il Documento):

  1. DISTANZIAMENTO SOCIALE: UN METRO di distanza l’una dall’altra;
  2. UTILIZZO DPI (Dispositivi di Protezione Individuale): mascherine chirurgiche obbligatorie per tutti e disponibilità di gel disinfettante facilmente accessibile per la disinfezione delle mani;
  3. CONTROLLO SANITARIO AGLI INGRESSI;
  4. PULIZIA E SANIFICAZIONE SEDE EVENTO/MANIFESTAZIONE;
  5. PIANO DI EMERGENZA OBBLIGATORIO: previsto un luogo idoneo per l’isolamento e assistenza;
  6. APPLICAZIONE del

Obblighi di informazione per gestori e organizzatori di fiere/manifestazioni

Il Gestore/Organizzatore (Par.3) deve

  • informare tutti gli operatori e chiunque entri nel quartiere fieristico sulle disposizioni delle Autorità competenti in relazione all’emergenza Covid 19.;
  • Provvedere all’affissione all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali aziendali di apposita segnaletica e/o dépliant informativi;
  • Rafforzare la comunicazione, ove possibile attraverso strumenti digitali quali ledwall (e sistemi similari) e le APP di manifestazione.;
  • predisporre un’informativa sulle regole igienico-sanitarie, comunicata prima dell’iscrizione, che il partecipante si impegna a rispettare durante l’evento/manifestazione;
  • elaborare un’informativa sulle regole igienico-sanitarie pubblicizzata in maniera analogica e digitale in sede evento/manifestazione, e almeno in due lingue (italiano e inglese);
  •  predisporre cartelli, segnaletica o dépliant informativi, ledwall (o videoclip o misure analoghe) sulle regole igienico-sanitarie da adottare in sede evento/manifestazione, pubblicando quando possibile sui social media e diffondendoli in tutti gli ambiti individuati;
  •  comunicare attraverso le modalità ritenute idonee sulla disponibilità di gel disinfettante nella sede dell’evento/manifestazione.

Accesso alle Fiere/Manifestazioni

Si distinguono

Le misure per i fornitori

  • procedure di ingresso, transito e uscita, predefinite e differenziate;
  • registrazione dei dati anagrafici su un apposito database che verrà conservato per almeno 14 giorni e reso disponibile alla Azienda Sanitaria Locale qualora richiesto.;
  • rilevazione della temperatura corporea presso l’ingresso ( se superiore ai 37,5°C, non sarà consentito l’accesso ai luoghi di lavoro all’interno del quartiere fieristico) possibile sostituzione con autocertificazione che attesti il buono stato di salute e la mancanza di contatti con contagiati di Coronavirus negli ultimi 14 giorni.;
  • Dotazione dei consueti DPI, di mascherina da indossare sistematicamente e continuativamente;
  • operazioni ad almeno 1 metro di distanza da altri lavoratori anche per autisti dei mezzi di trasporto per le necessarie attività di approntamento delle attività di carico e scarico;
  • appositi servizi igienici con adeguata pulizia/ igienizzazione giornaliera e la presenza di dispenser per la disinfezione delle mani.

Le misure per visitatori/espositori

  • procedure di ingresso, transito, uscita, modalità, percorsi e tempistiche predefinite e differenziate;
  • registrazione dei dati anagrafici su un apposito database;
  • controllo della temperatura corporea (limite 37,5°C) con sistema igienico tipo contactless e verrà verificato il corretto utilizzo della mascherina (le persone con temperatura superiore a 37,5°C saranno gestite secondo il “Piano di Emergenza Covid-19” che verrà redatto prima di ogni evento/manifestazione);
  • Possibile la autocertificazione che attesti il buono stato di salute e la mancanza di contatti con contagiati di Coronavirus negli ultimi 14 giorni;
  • distanziamento interpersonale di 1 metro con l’assistenza di staff di controllo negli spazi di accesso e in tutte le aree di maggior pedonabilità.

Piano di emergenza sanitaria COVID-19 nelle Fiere/Manifestazioni

AEFI indica che il Piano di Emergenza Sanitaria va verificato nella sua applicabilità prima di ogni evento, ribadendo la disponibilità di uno spazio destinato in via esclusiva all’isolamento di persone di cui si sospetta il contagio da Covid-19.

Inoltre, lo staff di persone adeguatamente formate per affrontare una situazione di emergenza sanitaria Covid-19, deve essere dotato di un kit con tutti i DPI necessari.

In caso di un sospetto contagio da Covid-19 durante il controllo degli accessi

Il personale addetto all’emergenza:

  • sarà dotato del kit emergenza;
  • dovrà indossare gli adeguati DPI;
  • avvicinare la persona che si sospetta possa essere contagiata;
  • condurla presso l’apposito locale o spazio di isolamento;
  • misurare la temperatura corporea;
  • chiamare i servizi di emergenza pubblica;
  • rimanere nei pressi;
  • e assistere la persona potenzialmente contagiata in caso di necessità fino al momento di arrivo del personale di assistenza sanitaria.

Dopo la fine della fase di emergenza

La persona addetta

  • dovrà rimanere isolata;
  • dovrà smaltire le protezioni personali in apposito sacco ermetico;
  • oltre a lavarsi le mani, dovrà allontanarsi dalla sede dell’evento;
  • e provvederà al lavaggio della propria persona e al cambio di abito.

In accordo con i servizi di emergenza, andrà effettuata la comunicazione dell’emergenza gestita alle Autorità sanitarie locali.

Chi è AEFI?

Associazione Esposizioni e Fiere Italiane – è l’Associazione rappresentativa del sistema fieristico nazionale.

Raggruppa le maggiori Società ed Enti fieristici che hanno la proprietà, detengono a vario titolo e gestiscono aree appositamente dedicate allo svolgimento di attività fieristiche (c.d. Quartieri Fieristici) ed organizzano direttamente manifestazioni fieristiche ed esposizioni.

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it