fbpx
Lampade germicide nelle scuole

Lampade germicide Philips®: strumento di prevenzione efficace e duraturo

610 0

Le lampade germicide a raggi ultravioletti diurne fanno la differenza adesso e la faranno in futuro quando saranno lo strumento di prevenzione nella vita di tutti i giorni per qualsiasi forma batterica e virale.

Ci racconta tutto Cesare Lucca, Presidente di Safe In®, distributore esclusivo Italia.

Cosa sono le lampade germicide a raggi ultravioletti?

Questa tecnologia ed i benefici sono noti a tutti.

Le lampade germicide UVGI (Ultraviolet Germicidal Irradiation) sfruttano l’azione germicida dei raggi UV-C e, rompendo le catene di DNA e RNA dei microrganismi, ne inibiscono la patogenicità e la possibilità di riprodursi.

Le radiazioni UV-C sono riconosciute ormai da decenni come strumento efficace nel rendere innocui tutti i microorganismi nel giro di pochi secondi.

Quale è la differenza tra lampada diurna e lampada notturna?

E’ una terminologia usata per distinguere i modelli di lampade germicide che possono essere usate in presenza o in assenza di persone.

In Italia sono maggiormente conosciute le lampade notturne (da superficie), cioè quelle che emettono i raggi UV-C verso il basso e che quindi irradiano sia l’aria sia le superfici all’interno dell’area di irraggiamento del dispositivo.

Queste lampade hanno la limitazione di poter essere utilizzate solo in assenza di persone, poiché i raggi UV-C possono essere dannosi per l’uomo in caso di esposizione diretta di lunga durata.

Al contrario, le lampade diurne Philips® invece garantiscono un effetto germicida costante anche, e soprattutto, quando le persone si trovano all’interno della stanza.

Questo modello di lampada emette raggi UV-C paralleli e rasenti al soffitto.

Il principio su cui si basa è il seguente: i virus e i batteri sospesi nell’aria sono sospinti verso l’alto coi naturali moti convettivi dell’aria e quando raggiungono gli strati superiori dell’ambiente vengono irradiati dalle lampade.

In sostanza si crea un fascio di luce ultravioletta (invisibile all’occhio umano) nella parte alta della stanza: qualsiasi microorganismo che ci passerà attraverso verrà neutralizzato.

Palestra di Bloemendaal, Paesi Bassi

Sono dispositivi senza un riconoscimento istituzionale e normativo in materia di sanitizzazione, perché le aziende dovrebbe acquistarle?

Mi permetto di dissentire, la questione è un po’ più complessa, le lampade germicide UVGI non sono né un biocida né un PMC (presidio medico chirurgico), ma sono ormai numerosissimi gli istituti che ne hanno raccomandato l’uso.

L’ISS inserisce il “Trattamento mediante radiazione ultravioletta” nel Rapporto COVID-19 n.25/2020 “Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento”.

La Commission Internationale de l’Éclairage scrive che le lampade germicide diurne rappresentano un potente sistema di disinfezione degli strati superiori di aria nei locali chiusi che può generare un effetto equivalente a 10-20 ricambi d’aria per ora, migliorando sensibilmente la qualità dell’aria (CIE, 155:2003).

L’OMS raccomanda l’uso delle lampade germicide diurne per il controllo e la prevenzione dell’infezione da Tubercolosi (WHO/CDS/TB/2019.1).

Negli Stati Uniti, i CDC (Centers for Disease Control and Prevention) raccomandano l’utilizzo dei dispositivi “Upper-Room UVGI”, cioè le lampade germicide diurne, al fine di prevenire e contrastare la trasmissione aerea del Covid-19 e di tutti i microorganismi patogeni (CDC, 09/04/2021).

Recentemente, anche Edward A. Nardell, associate professor alla Harvard Medical School, ha rimarcato l’importanza del trattamento mediante radiazione UV germicida per la disinfezione dell’aria al fine di contrastare la trasmissione aerea dei microorganismi patogeni nei locali chiusi.

Le lampade germicide diurne sono lo strumento più efficace per garantire l’effetto equivalente ai ricambi d’aria necessari per avere un livello di qualità dell’aria molto elevato e maggiore sicurezza negli ambiti lavorativi (Nardell, 2021).

Supermercato to.market a Milano, Italia

La campagna vaccinale è arrivata a buon punto e stanno iniziando le riaperture estive, perché un’azienda dovrebbe investire ora, comprando le lampada germicide?

Alla fine di un webinar tenuto dal professor Nardell, ho rivolto a lui la stessa domanda.

Le riporto testualmente la traduzione della sua risposta:
“I vaccini possono ridurre nell’immediato l’urgenza dell’utilizzo dei raggi UV, ma il Covid-19 non sarà l’ultima pandemia; ci sono influenze stagionali e altre patologie respiratorie trasmesse per via aerea da considerare.”

Non deve essere intesa come una visione catastrofista e pessimista, ma come un monito per il futuro.

Come ha dimostrato la pandemia, dobbiamo cambiare approccio, pensando a come prevenire queste situazioni. Non dobbiamo più farci trovare impreparati.

Le lampade germicide Philips® non sono nate con la pandemia.

Hanno più di 20 anni di storia alle spalle. Sono sempre state utilizzate negli ospedali, principalmente nei reparti in cui viene curata la TBC.

Ciò dimostra che sono adatte per contrastare la diffusione di qualsiasi microorganismo patogeno, in tutte le sue varianti.

Schema CDC
Fonte: Centers for Disease Control and Prevention (CDC) –
“Upper-Room Ultraviolet Germicidal Irradiation (UVGI)” – 09/04/2021

Perché le aziende dovrebbero comprare i dispositivi germicidi UV-C Philips®?

Il marchio Philips® è una garanzia di qualità, di efficacia e di sicurezza.

Questi dispositivi sono il frutto d’una costante ricerca e una tecnologia all’avanguardia, che garantisce un alto livello di efficacia garantendo sempre la massima sicurezza delle persone.

Cosa li distingue dagli altri prodotti in commercio?

Le lampade diurne Philips® sono dei dispositivi germicidi unici nel loro genere.

Non sono dei dispositivi mobili, ma sono da installare a soffitto o a parete.

L’installazione può essere fatta semplicemente da un elettricista.

A differenza degli altri dispositivi sul mercato, non presenta ventole o filtri, bensì solo delle lampadine che emettono la radiazione UV-C.

La manutenzione ordinaria annuale prevede solo la sostituzione delle lampadine e i costi risultano essere irrisori.

Ricollegandomi all’articolo e webinar di Nardell, argomento della presentazione è stata anche la differenza tra le lampade germicide diurne e i dispositivi sanificatori portatili che aspirano l’aria per sanificarla mediante i raggi UV-C emessi da lampadine poste all’interno del dispositivo.

La grossa differenza, oltre all’essere portatili e alla presenza della ventola di aspirazione, è l’efficacia.

Studi dimostrano che i ricambi d’aria equivalenti garantiti da questi dispositivi mobili sono solo di 1 o 2 l’ora.

Quelli più grossi, e di conseguenza più rumorosi a causa delle ventole, possono arrivare a garantire fino a 12 ricambi d’aria per ora, ma con una minore efficacia, in quanto spesso si verifica l’aspirazione di aria appena sanificata (Nardell, 2021).

Quali vantaggi hanno?

Le lampade germicide diurne Philips® sono molto efficaci, perché decontaminano ogni volta un volume d’aria della stanza molto maggiore, in contemporanea, in più parti della stanza, sfruttando i moti convettivi naturali dell’aria.

Le lampade germicide Philips® costituiscono un investimento di lungo periodo a tutela dei lavoratori, dei clienti e di tutte le persone che frequentano e che frequenteranno i locali in cui verranno installate.

Maggiori informazioni su www.safein.it

Clio Gargiulo

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore