Liquidi schiumogeni, spegnimento incendi e DPI esposti a combustione: le linee direttive VVF

1904 0
Su sito dei Vigili del Fuoco sono disponibili le linee direttive finalizzate al miglioramento dell’attività di spegnimento degli incendi, emanate dalla Direzione centrale per l’emergenza approvate con provvedimento 26540 del 6 agosto 2019.Al loro interno considerazioni sull’utilizzo dei liquidi schiumogeni, ma anche prospettive di utilizzo di unità antincendio robotizzate per lo spegnimento incendi, sulle modalità di trattazione dei D.P.I. esposti ai prodotti di combustione ed una prossima attività di divulgazione sulle nuove indicazioni attraverso diversi canali.I riferimenti alle norme tecniche richiamate e negli allegati, sono da riferirsi all’ultima versione pubblicata e quindi in vigore.

L’uso di liquidi schiumogeni

Le linee guida arrivano a seguito dell’esercitazione operativa dello scorso giugno a Montelibretti, che ha visto coinvolti tutti i comandi VVF d’Italia e potranno essere aggiornate in relazione alle risultanze delle attività che saranno svolte sul territorio.Tra gli importanti risultati conseguiti dall’esercitazione, uno dei più rilevanti riguarda l’uso dei liquidi schiumogeni. In particolare, le esercitazioni svolte hanno evidenziato la necessità che i liquidi schiumogeni proteinici e fluoro-proteinici vengano sostituiti dai nuovi liquidi schiumogeni sintetici, aventi caratteristiche di maggiore efficacia e compatibilità ambientale.Pertanto, fermo restando l’impiego fino ad esaurimento delle attuali scorte, è stato raccomandato alle Direzioni Regionali e ai Comandi di acquisire liquidi sintetici, omologati o certificati da ente terzo, adatti per incendi di classe B (liquidi infiammabili quali benzine, gasolio, alcoli, solventi, vernici, oli minerali, grassi, eteri, ecc.) oppure di tipologia bagnante “wetting agent”, per incendi di classe A (materiali solidi la cui combustione genera braci quali legname, carboni, carta, tessuti, trucioli, pelli, gomma e derivati, ecc.).

Unità robotizzate e divulgazione del materiale informativo

Nel documento diffuso dai VVF sui legge che è intenzione dell’Amministrazione dotare le strutture regionali di unità antincendio robotizzate controllate da remoto al fine di supportare le squadre nelle attività di spegnimento degli incendi e migliorare gli apparati di comunicazione individuali e di squadra che saranno implementati mediante specifici sistemi, attrezzature e procedure di utilizzoSarà avviata una sperimentazione sulle modalità di trattazione dei D.P.I. esposti ai prodotti di combustione, ai fini dell’igiene da disciplinare con specifica direttiva. Inoltre, tutto il personale che ha partecipato all’esercitazione presso la Scuola di Formazione Operativa dovrà essere coinvolto in attività di divulgazione organizzata dai Comandi provinciali, avvalendosi anche del materiale informativo pubblicato su specifica sezione della Intranet della Direzione Centrale Emergenza e di vigilfuoco.tv, insieme alle Direzioni Regionali che ne cureranno la programmazione e il monitoraggio.

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore