fbpx

Archivi e progettazione della sicurezza antincendio

615 0
Sulla rivista Antincendio l’articolo di Francesco Bonavita (Direttore-Vice Dirigente Comando Provinciale di Genova) e Roberto Orvieto (Consigliere nel Consiglio Nazionale degli Ingegneri, già Presidente dell’Ordine di Genova) sulla progettazione antincendio degli archivi tutelando strutture e documenti sensibili, con riferimento ad un caso di specie relativo alla protezione antincendio degli archivi di Poste Italiane S.p.A.

Gli archivi sono attività individuate come Attività 34.1.B (.., archivi di materiale cartaceo.., con quantitativi in massa da 5.000 a 50.000 kg) nell’elenco delle attività soggette ai controlli dei Vigili del fuoco di cui al D.P.R. 151/11, pertanto, per esercire tali attività secondo i termini di legge, è necessario ottenere un valido titolo autorizzatorio ai fini antincendio.
Passo obbligatorio per l’ottenimento è costituito dall’elaborazione di un progetto antincendio finalizzato a definire la strategia antincendio necessaria per garantire gli obiettivi di sicurezza antincendio.

Il Committente Poste Italiane S.p.A. aveva inizialmente l’obiettivo di proteggere i documenti di valore economico e documenti non riproducibili conservati nei propri archivi (valori bollati e buoni postali). A tale scopo aveva previsto l’installazione di sistemi di completa soppressione dell’incendio capaci di preservare il bene e quanto ivi contenuto (sistemi clean agent).
Nello studio progettuale ci si è resi conto che il sistema di soppressione poteva essere impiegato proficuamente anche per “limitare” drasticamente l’energia dell’incendio e, pertanto, tramite l’impiego di soluzioni progettuali avanzate, basate sull’ingegneria antincendio, si sono studiati, progettati e realizzati archivi cartacei utilizzanti, quali sistemi di protezione al fuoco delle strutture, impianti di protezione attiva (sistema di spegnimento), senza necessità di riqualificare contro il fuoco le strutture esistenti. Tali soluzioni sono previste nel Codice di Prevenzione Incendi, il D.M. 1° agosto 2015 (regola tecnica orizzontale) nella sezione M “Metodo – Scenari di incendio per la progettazione prestazionale” (punto M.2.6).

Nell’articolo si ci focalizza sugli aspetti del progetto antincendio legati alla protezione contro il fuoco delle strutture, portanti e separanti, che costituiscono l’involucro edilizio atto a contenere l’archivio, tramite sistemi di protezione attiva, impiegati normalmente per sopprimere gli incendi nei casi di merci immagazzinate di elevato valore economico o non riproducibili.

Riferimenti bibliografici:
Archivi, così si progetta la sicurezza antincendio:tutelando strutture e documenti sensibili
Francesco Bonavita, Roberto Orvieto
Antincendio n.11/2018

———————————————

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!
Compila il seguente modulo, e invialo via fax (F: 06/33111043)

La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP “Edicola” di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS).

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore