fbpx

Impianti di protezione attiva antincendio: aspetti di progettazione e manutenzione

802 0

Sulla rivista Antincendio, Loreto Riggi, (Ufficio prevenzione incendi del Comando Vigili del fuoco di Pavia) ha trattato gli aspetti relativi alla progettazione e manutenzione degli impianti di protezione attiva antincendio quali idranti, sprinkler, IRAI, non tanto dal punto di vista del loro dimensionamento ma relativamente a quegli aspetti che la normativa chiede vengano espressi in sede di valutazione progetto, o della SCIA, ma che spesso vengono trascurati.

L’articolo è scaricabile gratuitamente al seguente link per tutti i lettori di InSic!

L’articolo di L. Riggi approfondisce i seguenti temi:

  • La protezione attiva: gestione e progettazione antincendio (la normativa di riferimento)
  • l’utilizzo delle norme UNI e la definizione dei livelli di pericolosità (UNI 10779 e correlate)
  • La corretta manutenzione dell’impianto (approfondimento su sezione S.5.7.3 del Codice)
  • L’illuminazione di sicurezza (caratteristiche richieste e normativa di riferimento per attività).

Misure antincendio: quali sono le misure protettive?

Le misure per ridurre il rischio, in particolare l’incendio, vengono suddivise in tre tipologie principali, quelle preventive, quelle protettive e quelle gestionali

Fra le misure protettive: la protezione passiva e quella attiva; quest’ultima per assolvere al proprio compito, necessita dell’intervento di una energia o di una persona; nella protezione sono quindi compresi gli idranti, i rivelatori di fumo, l’illuminazione di sicurezza, il piano di emergenza.

Perché trattare la progettazione e manutenzione degli impianti di protezione attiva antincendio?

Un errato approccio alla trattazione degli aspetti che devono essere considerati in sede di valutazione del progetto antincendio da parte dei Vigili del fuoco, può comportare una carenza di informazioni che può rallentare l’iter per l’espressione del parere da parte dell’organo di controllo.

Anche la manutenzione deve essere correttamente determinata e realizzata per garantire il corretto funzionamento dell’impianto, anche su questo aspetto si argomenterà su quello che la norma chiede.

Le norme tecniche, infatti, non chiedono che il dimensionamento degli impianti siano riportata in modo minuzioso, tale aspetto dovrà essere affrontato in sede di progettazione di dettaglio, ma che siano indicati gli aspetti salienti delle caratteristiche e prestazioni dell’impianto a servizio della struttura.

Protezione attiva antincendio: approfondimenti

In materia di protezione attiva antincendio segnaliamo:

Articoli InSic in materia di protezione attiva

ARTICOLO INSIC

VOLUME EPC in materia di manutenzione antincendio

La manutenzione antincendio a regola d’arte (kit volume 1 + volume 2)
Guide pratiche e tempario per eseguire la manutenzione a regola d’arte con 3 DVD

CORSO dell’ISTITUTO INFORMA

Controlli e manutenzione di sistemi, impianti ed apprestamenti antincendio
IN VIDEOCONFERENZA
Roma, 27 maggio 2022

Linee guida e indicazioni operative
Valido come Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori progettazione ed esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)
8 Crediti CNI

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore