fbpx

ISO 45005: un documento-guida per gestire il rischio COVID-19 sul lavoro

608 0

Da ISO il nuovo standard ISO/PAS 45005:2020 – “Occupational health and safety management – General guidelines for safe working during the COVID-19 pandemic” che contiene linee guida per lavorare in sicurezza durante la pandemia COVID-19.
Preparato dal Comitato tecnico ISO / TC 283, Gestione della salute e sicurezza sul lavoro, il documento è una risposta all’aumento del rischio per la salute, la sicurezza e il benessere delle persone in tutti i contesti, compresi quanti lavorano a casa o in ambienti mobili, i lavoratori e altre parti interessate in luoghi di lavoro fisici.
Si fonda su due assunti:
– attuare misure ragionevoli per gestire i rischi derivanti da COVID-19 per proteggere la salute e la sicurezza dei lavoratori e di altre parti interessate pertinenti;
– i lavoratori non dovrebbero essere tenuti a lavorare a meno che queste misure non siano state attuate.

A chi si rivolge lo Standard ISO/PAS 45005:2020

Lo standard è applicabile alle organizzazioni di tutte le dimensioni e settori, comprese quelle che:
a) hanno operato durante la pandemia;
b) riprendono o prevedono di riprendere le attività a seguito di chiusura totale o parziale;
c) stanno rioccupando luoghi di lavoro che sono stati completamente o parzialmente chiusi;
d) sono nuove e prevedono di operare per la prima volta.

Inoltre, fornisce anche una guida relativa alla protezione dei lavoratori di tutti i tipi

  • Lavoratori dipendenti dell’organizzazione
  • lavoratori di fornitori esterni
  • appaltatori
  • lavoratori autonomi
  • lavoratori interinali
  • lavoratori anziani
  • lavoratori con disabilità
  • primi soccorritori
  • altre parti interessate pertinenti (ad es. visitatori di un luogo di lavoro, inclusi membri del pubblico).

Cosa contiene lo standard ISO/PAS 45005:2020?

Questo documento fornisce un unico insieme generico di linee guida che integra le informazioni dei documenti già proposti a livello nazionale
Include raccomandazioni pratiche alle organizzazioni e ai lavoratori su come gestire questi rischi ed è adatta per le organizzazioni che riprendono le attività, quelle che sono state operative durante la pandemia e quelle che stanno iniziando ad operare.
La guida è generica e applicabile alle organizzazioni indipendentemente dalla natura dell’attività, dalla fornitura di servizi, dalle dimensioni o dalla complessità. Riconosce che molte organizzazioni più piccole non hanno settori dedicati specificamente alla salute e sicurezza sul lavoro (OH&S), gestione delle strutture o risorse umane. Rimanda per informazioni più dettagliate a funzioni specifiche agli organismi professionali e ad un’ampia gamma di standard nazionali e internazionali.
Non intende fornire indicazioni su come implementare protocolli di controllo delle infezioni specifici in ambito clinico, sanitario e di altro tipo.

Perché applicare la ISO/PAS 45005:2020?

Secondo ISO, implementando la guida, l’organizzazione sarà in grado di:
a) intraprendere azioni efficaci per proteggere i lavoratori e altre parti interessate rilevanti dai rischi legati al COVID-19;
b) dimostrare che sta affrontando i rischi relativi al COVID-19 utilizzando un approccio sistematico;
c) mettere in atto un quadro per consentire un adattamento efficace e tempestivo alla situazione in evoluzione.
Le organizzazioni che utilizzano ISO 45001 possono utilizzare questo documento per informare il proprio sistema di gestione per la SSL mettendo in relazione le clausole pertinenti al ciclo Plan-Do-Check-Act (PDCA), come descritto di seguito. L’adozione di un approccio sistemico facilita il coordinamento delle risorse e degli sforzi che sono così importanti nella gestione di COVID-19, spiega ISO.

ISO/PAS 45005:2020 e impatto sui sistemi di gestione

Lo standard non intende essere un insieme di raccomandazioni passo passo ma fornisce un quadro in cui il ciclo PDCA delineato dovrebbe essere ripetuto, con tutte le parti attive in ogni momento, per consentire un miglioramento continuo e per garantire che l’organizzazione risponda ai cambiamenti durante le diverse fasi della pandemia.
Le organizzazioni che già utilizzano la ISO 45001 (in Italia la UNI ISO 45001 del 2018 “Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro – Requisiti e guida per l’uso”) possono utilizzare questo documento per aggiornare il proprio sistema di gestione per la SSL mettendo in relazione le clausole pertinenti al ciclo Plan-Do-Check-Act (PDCA),. L’adozione di un approccio sistemico facilita il coordinamento delle risorse e degli sforzi che sono così importanti nella gestione di COVID-19.

In tal senso rispetto alle 4 fasi classiche:
– Plan: le clausole da 4 a 8 spiegano come pianificare e cosa deve essere fatto affinché l’organizzazione funzioni in sicurezza.
– Do: le clausole da 9 a 12 indicano come fare ciò che l’organizzazione ha pianificato.
– Check: la clausola 13 spiega in che modo effettuare il controllo sul sistema.
– Act: la clausola 14 indica come risolvere i problemi e cercare modi per rendere ancora più efficace ciò che l’organizzazione sta facendo.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore