fbpx
Imballaggi

Rifiuti e Imballaggi: dal Governo nuove modifiche al Codice Ambiente (Parte IV)

502 0

L’ultimo Consiglio dei Ministri del Governo Draghi dello scorso 16 settembre ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al Decreto 116/2020 del 3 settembre 2020, di recepimento della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.

  • Cosa prevede il Decreto 116/2020? E quali sono le novità introdotte dal prossimo decreto correttivo?

Decreto 116/2020: le modifiche al Codice Ambiente

Il Decreto legislativo n.116 del 3 settembre 2020 fa parte de decreti di attuazione del Pacchetto Economia Circolare adottato dall’Unione europea a luglio del 2018 con l’obiettivo di portare il riciclo dei rifiuti urbani ad almeno il 55% entro il 2025, al 60% entro il 2030 e al 65% entro il 2035.

Il Decreto è di fatto un correttivo del Codice Ambiente e modifica (artt. 1-4 e 8) la Parte IV- Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati (ed allegati). Inoltre, abroga (art.7) altri articoli del D.Lgs. n.152/2006 oltre a modificare (art.5) il  decreto del Ministro dell’ambiente 8 aprile 2008 sulla “Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato”.

Il Decreto impone poi (art.7) entro il 5 gennaio 2023 l’adeguamento alle nuove regole materia di responsabilità estesa del produttore a quei soggetti sottoposti a tale regime di responsabilità ed istituiti prima del 26 settembre 2020 (data di entrata in vigore del Decreto). Le modifiche statutarie andavano comunicate entro il 1° giugno 2022.

D.Lgs. 116/2020: per approfondire

Per comprendere tutte le modifiche apportate dal D.Lgs. n.116/2020 e la sua portata, si veda il seguente articolo di approfondimento sulla rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro (scopri come abbonarti per accedere all’articolo).

Rivista Ambiente e Sicurezza sul lavoroMar/Apr2022Gestione dei rifiuti e sistema di tracciabilità: le ultime modifiche introdotte in tema di responsabilitàAndrea Quaranta

Decreto di Modifica al Decreto 116/2020: incentivi all’autocompostaggio

Il testo del prossimo decreto di modifica al D.lgs. n.116/2020 contiene anch’esso una serie di modifiche alla Parte IV del Codice Ambiente (decreto legislativo 152/2006), volte a garantire un coordinamento e una coerenza normativa in seguito alle modifiche e alle abrogazioni che nel corso degli ultimi due anni hanno interessato il Codice dell’ambiente.

Il decreto prevede, tra l’altro, incentivi all’autocompostaggio e al compostaggio di comunità per i rifiuti organici, garantendo alle utenze la riduzione della tariffa dovuta per la gestione dei rifiuti urbani, includendo materiali quali carta e legno.

Per un esame preliminare del Decreto, ancora in corso di approvazione suggeriamo la consultazione della Relazione Illustrativa realizzata dalla Camera con il Testo provvisorio e le modifiche in vista, articolo per articolo alla Parte IV del Codice Ambiente.

Per saperne di più di bonifiche amianto

InSic suggerisce la consultazione dei seguenti volumi in materia di tutela ambientale

Manuale per gli addetti alla bonifica dell'amianto, EPC Editore, settembre 2022, Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco –
Libro
Edizione: settembre 2022
Pagine: 120
Formato: 170×240 mm

Il preposto leader nel sistema della sicurezza, EPC Editore, settembre 2022, Borgato Renata

Borgato Renata
Libro
Edizione: settembre 2022
Pagine: 128
Formato: 150×210 mm

Per approfondire sulla normativa ambientale e sul Codice dell’Ambiente

  • InSic suggerisce fra i volumi di EPC Editore il corso di formazione di Istituto Informa sul Testo Unico Ambiente.
La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti, EPC Editore, ottobre 2021 (III ed.), Sassone Stefano

La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti
Sassone Stefano
Libro
Edizione: ottobre 2021 (III ed.)

  • InSic suggerisce il seguente corso di formazione realizzato da Istituto Informa per i professionisti, consulenti ed operatori dell’ambiente.

Testo Unico Ambiente: corso di formazione sulla normativa ambientale aggiornata

formazione videconferenza

Il Testo Unico Ambientale (TUA) dopo i decreti correttivi
24 Crediti formativi (CFP) CNI
INFORMA- Roma

Prof. Ing. Francesco LOMBARDI
Professore Associato di Ingegneria Sanitaria Ambientale Università di Roma Tor Vergata; Docente di impianti trattamento rifiuti e gestione degli Impianti Sanitari Ambientali

Dott. Andrea PEGAZZANO
Esperto tutela ambientale, Autorità di Bacino del Fiume Po

Magistrato del Tribunale, esperto nelle tematiche trattate

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it