bonifiche_ambiente_operatore

Bonifiche in Italia: Report 2022 sui siti di interesse nazionale (SIN)

1829 0

Sul sito della Direzione Generale USSRI (sezione “Avanzamento dei procedimenti di Bonifica”) è disponibile il nuovo Report sullo stato delle procedure ambientali di bonifica in Italia aggiornate al dicembre 2022 nei Siti di Interesse Nazionale, SIN attualmente perimetrati.

Nella sezione ministeriale sono presenti anche tutti gli altri rapporti a partire dal Dicembre 2013.

Siti contaminati perimetrati: Report 2022 sulle bonifiche in Italia

Il Report 2023 ”Avanzamento dei procedimenti di Bonifica”:

  • migliora la struttura concettuale e la veste grafica: i colori delle aree permettono di identificare in modo rapido e chiaro le aree interessate da contaminazione. Infine, un grafico permette di sintetizzare in modo comparativo le classi di stato attualmente in essere.
  • riporta per schede i 59 Siti di interesse nazionale divisi fra quelli di competenza nazionale, assegnata al Ministero Ambiente (42 siti), e quelli di competenza regionale (17 siti) e contiene una descrizione sintetica dell’Iter delle procedure per la bonifica di aree contaminate.

Siti di interesse nazionale divenuti di competenza regionale

Presentiamo di seguito l’elenco dei siti di interesse nazionale individuati come di competenza del Ministero dell’Ambiente, con il riferimento normativo corrispondente.

  • 1 Venezia (P. Marghera) D.M. 386/2016
  • 2 Napoli Orientale L. 426/98
  • 3 Gela L. 426/98
  • 4 Priolo L. 426/98
  • 5 Manfredonia L. 426/98
  • 6 Brindisi L. 426/98
  • 7 Taranto L. 426/98
  • 8 Cengio e Saliceto L. 426/98
  • 9 Piombino L. 426/98
  • 10 Massa e Carrara L. 426/98
  • 11 Casal Monferrato L. 426/98
  • 12 Balangero L. 426/98
  • 13 Pieve Vergonte L. 426/98
  • 14 Sesto San Giovanni L. 388/2000
  • 15 Pioltello – Rodano L. 388/2000
  • 16 Napoli Bagnoli – Coroglio L. 388/2000
  • 17 Tito D.M. 468/2001
  • 18 Crotone – Cassano – Cerchiara D.M. 304 del 09/11/2017
  • 19 Fidenza D.M. 468/2001
  • 20 Caffaro di Torviscosa D.M. 81/2017
  • 21 Trieste D.M. 25/2018, D.M. 95 del 16/03/2021
  • 22 Cogoleto D.M. 468/2001
  • 23 Bari D.M. 468/2001
  • 24 Sulcis D.M. 304/2016
  • 25 Biancavilla D.M. 468/2001
  • 26 Livorno D.M. 468/2001, D.M. 133 del 10/08/2021
  • 27 Terni D.M. 468/2001
  • 28 Emarese D.M. 177/2016
  • 29 Trento nord D.M. 468/2001
  • 30 Brescia Caffaro L. 179/2002, D.M. 110 del 10/05/2021
  • 31 Broni L. 23/2018
  • 32 Falconara Marittima L. 179/2002
  • 33 Serravalle Scivia L. 179/2002
  • 34 Laghi di Mantova L. 179/2002
  • 35 Orbetello (area ex SITOCO) L. 179/2002
  • 36 Porto Torres L. 179/2002
  • 37 Val Basento L. 179/2002
  • 38 Milazzo L. 266/05
  • 39 Bussi sul Tirino D.M. 49 del 27/01/2021
  • 40 Bacino del fiume Sacco D.M. 321/2016
  • 41 Officina Grande Riparazione ETR di Bologna L.205/2017
  • 42 Area vasta di Giugliano legge 11 settembre 2020, n. 120

Siti di interesse nazionale rimasti di competenza Ministero Ambiente

Presentiamo di seguito l’elenco dei siti di interesse nazionale individuati come di competenza delle Regioni, con il riferimento normativo corrispondente.

  • 43 Pitelli L. 426/98
  • 44 Fiumi Saline e Alento D.M. 468/2001
  • 45 Sassuolo D.M. 468/2001
  • 46 Frosinone D.M. 468/2001
  • 47 Milano – Bovisa D.M. 468/2001
  • 48 Cerro al Lambro D.M. 468/2001
  • 49 Basso bacino del fiume Chienti D.M. 468/2001
  • 50 Campobasso – Guglionesi II D.M. 468/2001
  • 51 Basse di Stura (Torino) D.M. 468/2001
  • 52 Mardimago – Ceregnano D.M. 468/2001
  • 53 Bolzano D.M. 468/2001
  • 54 Aree del Litorale Vesuviano L. 179/2002
  • 55 Litorale Domizio Flegreo e A.A. L. 426/98
  • 56 Bacino Idrografico del fiume Sarno L. 266/05
  • 57 Strillaie D.Lgs. 152/06
  • 58 Pianura D.M.Ambiente 11/04/08
  • 59 La Maddalena.

Cos’è il Sito di interesse nazionale?

Un “Sito” viene definito come “l’area o porzione di territorio, geograficamente definita e determinata, intesa nelle diverse matrici ambientali (suolo, materiali di riporto, sottosuolo ed acque sotterranee) e comprensiva delle eventuali strutture edilizie e impiantistiche presenti”.
Il “Sito contaminato”, da intendere come quello in cui “i valori delle concentrazioni soglia di rischio (CSR), determinati con l’applicazione della procedura di analisi di rischio sulla base dei risultati del piano di caratterizzazione, risultano superati”.

Per saperne di più su cosa significa sito contaminato, la normativa di riferimento e le procedure da apprestare, leggi il nostro approfondimento

Per essere aggiornati sulle ultime novità per la documentazione del Portale del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica (MASE, ex portale MiTE per le Bonifiche)

Bonifiche ambientali: l’informazione e la formazione per il consulente ambientale

Manuale per gli addetti alla bonifica dell'amianto, EPC Editore, settembre 2022, Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Manuale per gli addetti alla bonifica dell’amianto

Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Libro

Edizione: settembre 2022

Pagine: 120

Formato: 170×240 mm

€ 17,10

La bonifica dell'amianto. Guida per la qualificazione delle imprese, EPC Editore, settembre 2020, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

La bonifica dell’amianto. Guida per la qualificazione delle imprese

Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

Libro

Edizione: settembre 2020

Pagine: 80

Formato: 150×210 mm

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore