fbpx

Certificati di esenzione da vaccinazione COVID-19: come avviene il trattamento dei dati?

2127 0

In Gazzetta il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 febbraio 2022, si tratta del Decreto che, come richiesto espressamente dal DL Riaperture (DL 52/21 art. 9-bis comma 3) regola le specifiche tecniche per trattare in modalità digitale le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 e consentirne la verifica digitale, assicurando la protezione dei dati personali.

Il decreto entra in vigore dal 7 febbraio 2022 (data di pubblicazione in Gazzetta).

Mettiamo in luce cosa sono i Certificati di esenzione (quanto durano, cosa attestano e come ottenerli), come funziona la Piattaforma nazionale DGC quali Dati sono trattati, chi ne ha accesso e come vengono conservati e gestiti.

Cos’è la certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19

La certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 è  la certificazione rilasciata, a titolo gratuito, dai medici vaccinatori dei servizi vaccinali delle aziende e degli enti dei servizi sanitari regionali, dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta dell’assistito, dai medici USMAF o dai medici SASN, che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale, nei casi in cui la vaccinazione stessa venga omessa o differita per la presenza di specifiche condizioni cliniche documentate, che la controindichino in maniera permanente o temporanea.

Certificati di esenzione della vaccinazione: i dati trattati

Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19, rilasciate dalla Piattaforma nazionale-DGC, riportano nella sezione che include il QR code i seguenti dati:

  • cognome e nome;
  • data di nascita;
  • identificativo univoco della certificazione digitale di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19;
  • e nei dettagli della certificazione i seguenti dati:
  • malattia o agente bersaglio: «COVID-19»;
  • la dicitura: «Soggetto esente dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.»;
  • la data di inizio validità della certificazione;
  • la data di fine di validità della certificazione, ove prevista;
  • il codice fiscale del medico che ha rilasciato la certificazione;
  • il codice univoco esenzione vaccinale (CUEV) assegnato dal Sistema TS;
  • l’ente di emissione della certificazione digitale di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19: Ministero della salute.

I dati generali sono indicati nell’Allegato A al Decreto, e presentati nelle stesse modalità grafiche delle Certificazioni verdi COVID-19.

Cos’è la Piattaforma nazionale-DGC

La Piattaforma nazionale digital green certificate, PN-DGC è il sistema informativo nazionale per l’emissione e validazione delle certificazioni verdi COVID-19, interoperabili a livello europeo, e delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19.

La piattaforma è prevista e regolata

Piattaforma nazionale-DGC come funziona per le Certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19?

Nell’Allegato B al Decreto si indicano funzioni e servizi della piattaforma nazionale-DGC, relativi a

  • raccolta e gestione delle informazioni necessarie per la generazione e la revoca della validità delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19, attraverso le funzionalità del Sistema TS;
  • generazione e cessazione della validità delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19;
  • messa a disposizione delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 ai soggetti intestatari delle stesse;
  • verifica delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19;
  • messa a disposizione dei dati trattati per finalità epidemiologiche;
  • messa a disposizione dei dati trattati per finalità di monitoraggio sulla correttezza, veridicità e congruità dei dati medesimi.

Piattaforma nazionale-DGC e Sistema TS

La piattaforma nazionale-DGC viene alimentata, attraverso l’interconnessione con il Sistema TS, (come descritto nell’Allegato C), con i dati relativi all’esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 di cui all’Allegato A, e genera le medesime certificazioni di esenzione secondo le regole e le modalità descritte nell’Allegato B. Il Sistema TS è alimentato dalle informazioni sui dati sopra indicati, rilasciati dai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta dell’assistito e dai medici operativi nella campagna di vaccinazione anti-COVID-19 (si veda elenco in art.4).

Una volta trasmessi i dati, il Sistema TS attribuisce il codice univoco esenzione vaccinale (CUEV).

Chi ha accesso ai dati delle Certificazione di Esenzione della vaccinazione anti-COVID-19?

In base all’art.6 le competenti unità organizzative della Direzione generale della prevenzione sanitaria e della Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica del Ministero della salute hanno accesso ai dati delle esenzioni dalla vaccinazione anti-COVID-19 registrati nel Sistema TS.

Come vengono utilizzati i dati?

L’accesso ai dati avviene in forma aggregata, attraverso idonea reportistica ed i soggetti possono accedervi per
-garantire il monitoraggio delle esenzioni dalla vaccinazione anti-COVID-19 rilasciate;
-l’elaborazione di indicatori epidemiologici a livello nazionale, regionale e aziendale;
-per lo svolgimento delle funzioni e dei compiti amministrativi di raccolta e scambio di informazioni con gli organismi comunitari ed internazionali;
-la redazione delle relazioni al Parlamento e ad altre relazioni o rapporti di carattere nazionale.

Il Sistema TS, con le modalità riportate nell’Allegato C, mette a disposizione delle regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano le informazioni su base individuale relative alle esenzioni dalla vaccinazione anti-COVID-19 emesse dai medici del proprio territorio e quelle emesse, per i propri residenti, in una regione o in una provincia autonoma diversa da quella di residenza.

Come avviene la consultazione dei dati dei certificati di esenzione delle vaccinazioni COVID-19?

La Direzione generale della prevenzione sanitaria e della Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica del Ministero della salute accedono ai dati, su base individuale attraverso una funzione di interrogazione puntuale che il Sistema TS mette a disposizione del Ministero della salute, secondo le modalità previste nell’allegato C.

Come accedere alle Certificazioni di esenzione dalla vaccinazione COVID-19?

Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 sono messe a disposizione degli interessati e sono visualizzabili e scaricabili anche in formato stampabile (con le modalità definite nell’allegato E del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 giugno 2021) attraverso:

  • a) portale della Piattaforma nazionale-DGC, cui si accede sia attraverso identità digitale sia con autenticazione a più fattori;
  • b) Fascicolo sanitario elettronico;
  • c) App Immuni;
  • d) App IO;
  • e) Sistema TS.

Come verificare le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19

La verifica delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 è effettuata con le stesse modalità per la verifica della certificazioni verdi COVID-19, stabilite con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021, mediante la lettura del codice a barre bidimensionale, che consente unicamente di controllare l’autenticità, la validità e l’integrità della certificazione, e di conoscere le generalità dell’intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l’emissione.

L’intestatario della certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19, all’atto della verifica a richiesta dei verificatori, dovrà dimostrare la propria identità personale mediante l’esibizione di un documento di identità.

Per ulteriori informazioni, si vedano le previsioni dell’art.10 e 11 per i controlli (anche ai fini dell’effettuazione gratuita dei tamponi antigenici nelle farmacie/strutture sanitarie autorizzate.

Chi è il Titolare e responsabile del trattamento dei dati trattati nella Piattaforma nazionale-DGC per le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19?

Il Ministero della salute è titolare del trattamento dei dati della Piattaforma nazionale-DGC realizzata, attraverso l’infrastruttura del Sistema tessera sanitaria, dalla società Sogei S.p.a.

Il Ministero della salute fornisce direttamente alla Sogei S.p.a. indicazioni per la progettazione, l’implementazione, la gestione e l’evoluzione della Piattaforma anche per le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 e la designa quale responsabile del trattamento dei dati effettuati tramite l’app IO per la messa a disposizione degli interessati delle certificazioni di esenzione (si veda la previsione all’art.12).

Il trattamento dei dati è effettuato adottando le misure di sicurezza, tecniche ed organizzative, per la protezione dei dati stessi e contro la falsificazione delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19, descritte nell’Allegato F del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021.

Conservazione dei dati delle certificazioni di esenzione

Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 e i dati di contatto forniti dagli intestatari sono conservati fino al termine di validità delle certificazioni stesse. I dati che hanno generato la certificazione, provenienti dal Sistema TS, vengono cancellati dal Sistema TS, alla scadenza della stessa, ove prevista, ovvero alla cessazione della vigenza delle norme in materia delle certificazioni verdi COVID-19, salvo che gli stessi siano utilizzati per altri trattamenti, disciplinati da apposite disposizioni normative, che prevedono un tempo di conservazione più ampio.

Come rettificare i dati dei certificati di esenzioni COVID-19?

L’interessato può esercitare il diritto di rettifica di cui all’art. 16 del regolamento (UE) n. 2016/679 attraverso il servizio di cui all’art. 12, comma 2, lettera a), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021, con garanzia di riscontro entro un termine congruo rispetto alla validità della certificazione rilasciata all’interessato.

Certificazioni di esenzioni da vaccinazione COVID-19: le principali FAQ

In questa sezione riportiamo alcuni interrogativi che trovano risposta nel nuovo Decreto, circa la validità, il formato, l’emissione, la verifica e l’eventuale revoche delle Certificazioni che esimono alcuni soggetti dall’effettuazione delle vaccinazioni COVID-19 .

Esenzioni da vaccinazione COVID-19: cosa deve fare il medico?

Il medico che emette la certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 rilascia all’assistito un’attestazione, in formato cartaceo o digitale, con codice univoco (CUEV), che riporta i dati sopra indicati e la motivazione che giustifica l’esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19, secondo le modalità riportate nell’Allegato C al Decreto.

Certificati di esenzione dalla vaccinazione COVID-19: cartaceo o digitale?

In base al Decreto (art.5 comma 4) dalla data di entrata in vigore (7/2/2022) le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 sono rilasciate esclusivamente in modalità digitale

Certificati di esenzione dalla vaccinazione COVID-19 già emanate: SONO ANCORA VALIDE?

A partire dal 7/2/2022 le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione emesse in modalità cartacea, vengono riemesse in modalità digitale entro 20 giorni, su richiesta fatta dall’interessato al medico certificatore. Decorso tale termine, cessa la validità delle certificazioni di esenzione precedentemente emesse in modalità cartacea.

Quando viene emessa una Certificazione di esenzione dalla vaccinazione covid-19?

La generazione delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 avviene nei casi in cui la vaccinazione stessa venga omessa o differita per la presenza di specifiche condizioni cliniche documentate, che la controindichino in maniera permanente o temporanea, in base alle circolari del Ministero della salute.

Dove sono indicate le motivazioni dell’esenzione da vaccinazione COVID-19?

Le motivazioni per il rilascio della certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 non sono riportate nella certificazione digitale, ma sono indicate in fase di alimentazione del Sistema TS per finalità epidemiologiche e di monitoraggio sulla correttezza, veridicità e congruità dei dati.

Come sono identificate le Certificazione di esenzione dalla vaccinazione Covid-19?

Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 sono identificate attraverso un codice univoco alfanumerico munito delle caratteristiche descritte nell’Allegato B.

Come si verificano le certificazioni di esenzione?

Per la verifica di autenticità, integrità e validità delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 è prevista l’apposizione di un codice a barre bidimensionale (QR code), generato con le caratteristiche e le modalità descritte nell’Allegato B.

Quando viene revocata la certificazione di esenzione?

La Piattaforma nazionale-DGC genera una revoca delle certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-COVID-19 eventualmente già rilasciate e ancora in corso di validità in base alle regole stabilite nel decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021 (art. 8 comma 5 e 6). Qualora decada una delle condizioni di esenzione, il certificato viene revocato tramite apposita funzione del Sistema TS, inserendo la data di fine validità e la relativa motivazione.

Green pass e trattamento dei dati

Sulla normativa in materia di Green pass sul lavoro e trattamento dei dati suggeriamo i seguenti approfondimenti:

Volume EPC

Manuale per l’applicazione del D.Lgs. 81/2008
Guida operativa all’interpretazione e all’applicazione di ciascun titolo
Aggiornato alle più recenti novità normative relative al rischio COVID-19 sui luoghi di lavoro (protocolli per attività produttive, valutazione del rischio, vaccinazione e GREEN PASS) e agli agenti chimici (D.M. 18/05/2021)

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it