Bonus_facciate

Bonus facciate: aggiornamenti e dati sull’involucro edilizio

495 0

Nell’ultimo report ENEA su “LE DETRAZIONI FISCALI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA E L’UTILIZZO DELLE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA NEGLI EDIFICI ESISTENTI, l’Istituto aggiorna i dati sul mercato dell’involucro edilizio e ricorda le ultime proroghe del BONUS FACCIATE che abbiamo approfondito qui.

Involucro edilizio: i dati 2022 del Rapporto UNICMI

ENEA cita il Rapporto UNICMI sul mercato dell’involucro edilizio, edizione marzo 2023 che stima il valore di mercato dei serramenti e facciate nel 2022: complessivamente si attesta in circa 7 mld. di euro: 4,192 mld. relativi al settore residenziale, 2,885 mld. relativi al settore non residenziale

Le unità finestra complessivamente vendute nel mercato residenziale si attestano in circa 6,8 milioni di unità, l’83% circa delle quali (5,7 milioni di unità), relative al settore rinnovo, 1,1 mld. relative alle nuove costruzioni residenziali.

Serramenti e quote di valore nel 2022

 Per ciò che attiene le quote di mercato in valore, anche nel 2022 si conferma la crescita già registrata gli scorsi anni, della quota di mercato in valore dei serramenti in PVC, quest’anno pari al 38%, in incremento quindi del 2%, rispetto all’anno precedente, i serramenti in alluminio confermano una quota di mercato in valore del 36%, e si riduce ancora di un 2% la quota di mercato in valore dei serramenti in legno, quest’anno pari al 26%.

Per ciò che attiene le quote di mercato in volumi nel 2022, i serramenti in PVC risultano avere una quota di mercato del 46%, ancora in incremento (del 2%) rispetto all’anno precedente, i serramenti in alluminio confermano la quota di mercato del 32%, già registrata lo scorso anno, i serramenti in legno registrano anche quest’anno un decremento (del 2%), con una quota di mercato in volumi del 22%.

Mercato serramenti e facciate: proiezioni 2023

 Comunque, dalle ultime rilevazioni UNICMI (del luglio 2023), le proiezioni 2023 su dati ISTAT portano a dire che per il 2023 il totale del valore del mercato dei serramenti e facciate è previsto in 7,7 mld di euro, dei quali 4,5 mld di euro di serramenti nel residenziale. Come si è detto, si tratta di previsioni, che dati gli ultimi accadimenti e le forti turbolenze sul mercato delle materie prime, hanno bisogno di essere riviste e aggiornate a breve termine.

Bonus Facciate: le proroghe 2022

Il Bonus Facciate, introdotto con Legge di Bilancio 2020 (Legge 27 dicembre 2019) consiste in una detrazione d’imposta,

  • del 90% fino al 31 dicembre 2021
  •  del 60% fino al 31 dicembre 2022, delle spese sostenute.

Quando gli interventi interessano il rifacimento dell’intonaco per più del 10% della superficie lorda disperdente, ai sensi del Decreto 26/06/2015 sono da considerare interventi di riqualificazione energetica e pertanto ai fini delle detrazioni fiscali si applicano ad essi le stesse procedure e gli stessi requisiti previsti dall’Ecobonus per gli interventi di coibentazione delle parti opache dell’involucro edilizio.

Bonus facciate e decreto rilancio e sconto in fattura

Il Decreto Rilancio ha esteso senza particolari condizioni, il meccanismo dello sconto in fattura e della cessione del credito a tutti gli interventi che accedono al Superbonus, all’Ecobonus, al Bonus Facciate e agli interventi di ristrutturazione edilizia e di manutenzione straordinaria.

Questa possibilità, a seguito dell’emanazione del decreto-legge 16 febbraio 2023, n. 11, entrato in vigore il 17 febbraio 2023, è praticamente cessata tranne per i casi previsti dal comma 3 dell’art. 2 dello stesso decreto-legge.

Legge di Bilancio 2022: cambia la detrazione del bonus facciate

La Legge di Bilancio 2022 e i Decreti-legge 17 maggio 2022, n.60 e 8 novembre 2022 n. 176, hanno modificato le aliquote di detrazione.

Ulteriori modifiche sono state apportate dal decreto-legge 18/11/2022, decreto aiuti quater, dalla legge 29/12/2022, n. 197, Legge di bilancio 2023.

Approfondisci sulle facciate degli edifici civili

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it