Gerarchia dei rifiuti

Gerarchia dei rifiuti: la piramide rovesciata

1279 0

La gerarchia dei rifiuti è un sistema di classificazione raffigurato a piramide rovesciata che consente di gestire i rifiuti partendo da quello che è il loro impatto su salute e ambiente. In questo articolo vediamo cos’è la gerarchia dei rifiuti e come è strutturata la piramide rovesciata.

Gerarchia dei rifiuti: che cos’è

La gerarchia dei rifiuti o piramide dei rifiuti è un piano di azioni il cui scopo è quello di ridurre l’impatto dei rifiuti sull’ambiente e sulla salute.

La gerarchia dei rifiuti ha un ruolo preminente nell’economia circolare perché consente:

  • di mantenere il valore dei materiali nei cicli economici,
  • di ottenere i migliori la risultati sul piano ambientale.

“Chiudere il ciclo” tra la fine della vita del prodotto e la sua produzione:

  • consente la circolazione di risorse, materiali e prodotti,
  • mantiene il suo valore materiale e/o energetico e economico all’interno dell’economia il più a lungo possibile.

Cosa vuol dire R3 rifiuti?

La traduzione europea del modello delle “3R” (repair-reuse-recycle) è la gerarchia dei rifiuti.

Si tratta di un ordine prioritario di azioni per la gestione dei rifiuti stabilito dall’articolo 4 della direttiva 2008/98/CE. Obiettivo principale è quello di minimizzare le conseguenze negative per l’ambiente e la salute umana derivanti dalla produzione e dalla gestione dei rifiuti, oltre che la riduzione dell’uso di risorse.

Già con la direttiva la direttiva 75/442/CEE35 relativa ai rifiuti sono descritti i principi fondamentali della corretta gestione dei rifiuti. Si stabilisce tra l’altro che ogni fase deve essere autorizzata, da quella iniziale della raccolta all’ultima dello smaltimento.

Gerarchia dei rifiuti: la piramide rovesciata

La gerarchia dei rifiuti è un sistema di classificazione raffigurato a piramide rovesciata che consente di gestire i rifiuti partendo da quello che è il loro impatto su salute e ambiente.

Ecco com’è strutturata:

Prevenzione

Si tratta dell’insieme delle misure adottate prima che una sostanza o un prodotto diventino rifiuto e che sono volte a ridurre la quantità di rifiuti, il loro impatto negativo sull’ambiente e sulla salute umana ed il contenuto di sostanze pericolose;

Preparazione per il riutilizzo

Cioè le operazioni di controllo, pulizia e riparazione di prodotti diventati rifiuti di modo che possano essere impiegati nuovamente per gli stessi fini per cui sono stati concepiti e senza la necessità di altri pretrattamenti;

Riciclaggio

Cioè le operazioni di trattamento di materiali ormai diventati rifiuto volti ad ottenere sostanze, materiali e prodotti da utilizzare per la loro funzione originaria o per altri fini;

Altre forme di recupero

Come il recupero di energia;

Smaltimento

Ossia qualunque operazione di gestione dei rifiuti diversa dal recupero.

Gerarchia dei rifiuti e Unione Europea

Larevisione della Direttiva quadro sui rifiuti (Waste framework directive) mira, nel complesso, al maggior rispetto della Gerarchia dei rifiuti, attraverso:

  • la riduzione a monte della produzione di rifiuti,
  • differenziando maggiormente la raccolta (inserendo gradualmente tessuti e oli usati),
  • stimolando il mercato interno delle materie secondarie
  • potenziando la responsabilità estesa del produttore EPR.

Per saperne di più consulta il volume di EPC Editore

Rifiuti: aggiornamento e formazione per gli operatori della tutela ambientale

La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti, EPC Editore, ottobre 2021 (III ed.), Sassone Stefano

La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti

Sassone Stefano
Libro
Edizione: ottobre 2021 (III ed.)
Pagine: 304
Formato: 150×210 mm
€ 19,95

Il volume si rivolge a enti e imprese chiamate a gestire i rifiuti, offrendo un panorama completo delle competenze, responsabilità, procedure, operazioni e altre prescrizioni che essi devono attuare sotto il profilo documentale, richiamando la normativa vigente e la documentazione di riferimento. 

Vademecum dell'ambiente, EPC Editore, maggio 2020 (IV ed.), Sassone Stefano

Vademecum dell’ambiente

Sassone Stefano
Libro
Edizione: maggio 2020 (IV ed.)
Pagine: 472
Formato: 150×210 mm

Guida pratica agli adempimenti, obblighi e autorizzazioni per le imprese. Aggiornato con le novità del “Circular Economy Package” ed il “Green New Deal” rilasciati dalla Comunità Europea

Corsi di formazione per l’esperto ambientale in gestione dei rifiuti

RIFIUTI

Istituto Informa organizza il corso per professionisti della tutela ambientale e dell’energia:
La gestione documentale e la tracciabilità dei rifiuti
Le novità su RENTRI e il nuovo Formulario Trasporto Rifiuti (Vi.Vi.FIR)
8 Crediti Formativi (CFP) CNI
INFORMA- Roma

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore