fbpx

La formazione per il Preposto

377 0

I preposti devono ricevere a cura del datore di lavoro e in azienda, un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Qual è la formazione prevista per il preposto alla sicurezza?

La durata minima e i contenuti dei corsi di formazione specifici sono stati stabiliti dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell’11 gennaio 2012.

Durata della formazione per i preposti

Quella del preposto è una formazione aggiuntiva rispetto a quella già prevista per tutti i lavoratori.

La formazione particolare aggiuntiva prevista per i preposti ha una durata di 8 ore.

Corsi di aggiornamento

I corsi di aggiornamento per preposti hanno una durata di 6 ore.

Le novità del decreto Fiscale

Il DL Fiscale, convertito dalla Legge 215/21relativamente al preposto richiede la modalità formativa interamente in presenza e ripetuta con cadenza almeno biennale «e comunque ogni qualvolta sia reso necessario in ragione dell’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi».

Contenuti della formazione del preposto

I contenuti della formazione del preposto, oltre a quelli già previsti ed elencati all’articolo 37, comma 7, del D.Lgs. n. 81/08, comprendono:

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti e infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Verifica della formazione e attestato

Al termine del percorso formativo, previa frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test, in alternativa tra loro.

L’attestato sarà rilasciato dall’ente di formazione a seguito del superamento della prova finale.

Le modifiche del decreto fiscale

Il DL Fiscale convertito con a la legge 215/2021 integra completamente la lettera a) dell’art. 19 sui compiti del preposto.

Formazione in sicurezza sul lavoro (art 37): Accordi Stato-Regioni in revisione

Il DL Fiscale modifica l’art.37 del Testo Unico di Sicurezza annunciando (nel nuovo periodo del comma 2) che entro il 30 giugno 2022 la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano è chiamata ad adottare l’accorpamento e la rivisitazione degli accordi attuativi in materia di formazione, incidendo su:

  • Durata;
  • contenuti minimi;
  • modalità della formazione obbligatoria a carico del datore di lavoro;
  • modalità della verifica finale di apprendimento obbligatoria per i discenti di tutti i percorsi formativi e di aggiornamento obbligatori in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • modalità delle verifiche di efficacia della formazione durante lo svolgimento della prestazione lavorativa.

Per saperne di più

Leggi anche il nostro approfondimento su:

Corsi di formazione

Corso di formazione per preposti

Per approfondire l’argomento

Tra i Volumi realizzati da EPC Editore ti segnaliamo:

Conosci già la rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro?

Dal 1985, il punto di riferimento per chi si occupa di Sicurezza sul Lavoro e Tutela dell’ambiente

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore