Soluzioni per la realizzazione di riserve idriche antincendio in presenza di vincoli spaziali

1380 0

I serbatoi cilindrici imbullonati e GRP sono soluzioni flessibili in grado di adattarsi facilmente al sito di installazione, soprattutto nel caso in cui siano necessari elevati volumi o siano presenti importanti costrizioni spaziali.  

Ne parliamo con l’Ing. Eleonora Patruno di Easystopfire Srl, Agenzia APRO Industrie per l’Italia

I vantaggi dei serbatoi cilindrici imbullonati e i serbatoi GRP

L’utilizzo razionale degli spazi è attualmente un tema cruciale sia in ambito civile sia industriale, e l’installazione di una riserva antincendio può risultare critica in fase di realizzazione e di adeguamento di un sito.

La situazione è ancor più complessa quando sono necessarie grandi volumetrie idriche oppure ci sono stringenti vincoli spaziali o di accessibilità.

I serbatoi saldati orizzontali e verticali, fuoriterra ma anche interrati, sono molto comuni ed economici nel caso di capacità idriche contenute (fino a circa 100m3), ma per grandi volumi possono esserci difficoltà di trasporto (es. trasporti eccezionali) o di installazione in aree di difficile accesso (cortili e ambienti interni, siti contingentati, etc).

Al contrario, i serbatoi interrati in calcestruzzo hanno il vantaggio di non occupare spazio utile, ma possono essere molto costosi, necessitano di uno scavo e vincolano nella scelta del gruppo di pompaggio associato. 

Sul mercato sono però disponibili soluzioni che possono adattarsi facilmente sia alle esigenze del sito di installazione sia al sistema di protezioni incendi nel caso di elevati volumi o importanti costrizioni spaziali.

Le soluzioni che andremo ad analizzare sono: i serbatoi cilindrici imbullonati e i serbatoi GRP (Glass Reinforced Plastic).

Serbatoi cilindrici imbullonati

I serbatoi imbullonati sono la soluzione più diffusa ed economicamente competitiva per volumi importanti, soprattutto se paragonati a quelli saldati o in calcestruzzo.

Essi sono costituiti da lamiere imbullonate in acciaio zincate a caldo ed impermeabilizzati con membrane in PVC o mastice sigillante.

Questi serbatoi sono inoltre molto versatili dal punto di vista dell’ingombro.

Se ci sono limitazioni nello spazio libero a terra, è possibile svilupparsi in altezza fino ad oltre 20 m.

Nel caso di vincoli paesaggistici o quando c’è la disponibilità di una stretta area rettangolare, è possibile installare più serbatoi imbullonati cilindrici in serie, così da soddisfare ugualmente la capacità complessiva necessaria.

Nell’immagine in calce si vede la realizzazione di APRO Industrie per un suo cliente italiano di quattro serbatoi della capacità di 220 mc ciascuno.

L’area dedicata ai serbatoi antincendio e alla relativa stazione di pompaggio è stata ristretta ad una lingua di terra con larghezza di soli 6 m.

La soluzione ha consentito di fornire al polo industriale una riserva idrica di quasi 900 mc senza compromettere la movimentazione dei mezzi pesanti all’interno del sito.

Installazione multipla di serbatoi antincendio cilindrici imbullonati (foto di APRO Industrie)

Un altro importante vantaggio dei serbatoi imbullonati è che vengono montati direttamente in sito, senza necessità di organizzare trasporti eccezionali.

 Il materiale è infatti trasportabile su strada con camion tradizionali ed è possibile installare i serbatoi anche in luoghi di difficile accesso, come una città, una fabbrica, nei cortili interni o all’interno di un edificio.

Serbatoi cilindrici imbullonati installati in ambienti interni o contingentati (foto di APRO Industrie)

L’installazione dei serbatoi imbullonati avviene interamente da terra con martinetti idraulici, evitando così l’utilizzo di gru o PLE e i rischi associati al lavoro in quota.

Fase dell’installazione con martinetti idraulici di un serbatoio cilindrico imbullonato (foto di APRO Industrie)

Un ultimo punto di forza dei serbatoi imbullonati è che possono essere facilmente modificati: aggiungere anelli extra a un serbatoio esistente per renderlo più alto è un’operazione relativamente semplice, come aggiungere nuovi accessori e connessioni o modificare quelle esistenti.

Serbatoi modulari GRP

I serbatoi GRP (Glass Reinforced Plastic) sono composti da moduli prefabbricati in vetroresina.

Oltre alla comprovata affidabilità e resistenza, questi serbatoi hanno il grande vantaggio di essere facilmente trasportabili anche in aree impervie e di adattarsi a complesse esigenze di installazione.

Serbatoio GRP con volume utile di soli 8 mc (foto di APRO Industrie)

Il grande punto di forza di questa soluzione è che possono essere di forma parallelepipeda, ma anche ad L o a U oppure essere costruiti intorno ad un pilastro e quindi adattarsi a qualunque vincolo strutturale.  

Lo spazio disponibile è in questo modo completamente sfruttabile.

Montaggio di un serbatoio GRP con volume utile di circa 250 mc (foto di APRO Industrie)

Progetto 3D di due serbatoi antincendio GRP all’interno di edificio industriale (foto di APRO Industrie)

Per maggiori informazioni sulle soluzioni APRO Industrie, visitate il sito www.easystopfire.it

Easystopfire Srl
Agenzia APRO Industrie in Italia
Sito Web: www.easystopfire.itEmail: info@easystopfire.com

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore

Clio Gargiulo

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore