Operatività antincendio: il ruolo del progettista e le scelte progettuali più opportune

143 0

La sezione S.9 del Codice di Prevenzione Incendi “Operatività antincendio” ha lo scopo di agevolare l’efficace conduzione di interventi di soccorso dei Vigili del fuoco in tutte le attività. Tale misura antincendio si traduce in soluzioni progettuali proporzionate al livello di rischio dell’attività/ambito che variano dalla semplice accessibilità per mezzi di soccorso antincendio, alla pronta disponibilità di agenti estinguenti e la possibilità di arresto e controllo degli impianti tecnologici, di servizio e di sicurezza dell’attività fino alla accessibilità protetta per i Vigili del fuoco e la possibilità di comunicazione affidabile per i soccorritori.

Le considerazioni che seguono sono tratte dall’articolo di N.Zoeddu, “L’operatività antincendio nelle RTV tradizionali e nel Codice di Prevenzione Incendi” pubblicato sulla rivista Antincendio n.3/2021 che intende approfondire il concetto della “Operatività antincendio” partendo dalla definizione principale e dal concetto base che la guida per poi orientarci sul ruolo del progettista che, se organizza una efficace operatività antincendio, consente diagevolare gli interventi di soccorso da parte dei Vigili del fuoco.

Operatività antincendio: qual è il ruolo del progettista antincendio?

In questa misura antincendio il progettista antincendio ricopre un ruolo fondamentale nella scelta delle soluzioni progettuali più opportune per garantire che gli interventi di soccorso possano essere quanto più efficaci. È facile intuire come tali aspetti progettuali vadano inevitabilmente ad intersecarsi con tutte le altre misure antincendio previste nel Codice di Prevenzione Incendi ma in particolare con la sezione S.5 – Gestione della sicurezza antincendio, proprio per l’insieme di interventi che devono essere messi in atto in caso di emergenza e quindi in caso di intervento dei Vigili del fuoco.

Operatività antincendio: quali aspetti progettuali e misure sono previsti?

Gli aspetti progettuali riguardano gli interventi delle squadre di soccorso dei VV.F. mentre le misure antincendio riguardano le squadre di soccorso interne all’attività. Si evince chiaramente quindi come le due sezioni debbano parlarsi e far parte di un meccanismo benconsolidato in caso di emergenze.

La salvaguardia dei soccorritori

L’operatività antincendio mette però l’accento in maniera più specifica sulla salvaguardia dei soccorritori e sull’efficacia delle loro azioni. Essa non rappresenta un concetto nuovo nel contesto delle indicazioni/prescrizioni antincendio, ma con l’emanazione del D.M. 3 agosto 2015 (noto “Codice di Prevenzione Incendi”) e dell’aggiornamento dell’Allegato 1 di cui al D.M. 18 ottobre 2019 il concetto di “operatività antincendio” è stato approfondito ed opportunamente aggiornato laddove prima i suoi concetti erano presenti in maniera diffusa in svariate normative.


Il tema della operatività antincendio è abbastanza delicato in quanto sono riportate le soluzioni progettuali migliori per i soccorsi. In questo contesto quindi la difficoltà sta nel trovare una reale applicazione dellesoluzioni progettuali previste in fase di progettazione

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.

La Rivista è disponibile per gli abbonati su PC e dispositivi mobili, in formato sfogliabile e PDF, con i singoli articoli dal 2004 ad oggi!

Scopri la rivista e gli abbonamenti su carta e/o digitale e Abbonati usando l’apposito Modulo!

Avatar

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it

Articoli correlati