Piattaforme mobili elevabili: in vigore due norme UNI su formazione e sicurezza

3247 0
UNI rende disponibili due nuove UNI relative all’utilizzo di Piattaforme Mobili elevabili, entrambe redatte dalle Commissioni Tecniche “Apparecchi di sollevamento e relativi accessori” e “Piattaforme di lavoro elevabili”.
La UNI ISO 18878:2020 (in vigore dal 5 febbraio 2020) si dedica alla Formazione per operatore (conducente) e recepisce lo standard ISO 18878:2013.
La UNI ISO 18893:2020 (in vigore dal 6 febbraio 2020) riguarda invece i principi di sicurezza, ispezione, manutenzione e funzionamento, recependo così lo standard ISO 18893:2014.

In questo articolo:
Abstract UNI ISO 18878:2020
Abstract UNI ISO 18893:2020
Cosa sono le PLE?
Quale formazione per gli operatori di piattaforme?
Approfondisci su EPC Editore

UNI ISO 18878:2020

La norma fornisce metodi per preparare materiali di formazione e dare una formazione standardizzata per gli operatori (conducenti) delle piattaforme di lavoro mobili elevabili (MEWP). È applicabile ai MEWP, come definiti nella norma ISO 16368, destinati a spostare persone, strumenti e materiali in posizioni in cui possono eseguire lavori dalla piattaforma di lavoro.

UNI ISO 18893:2020

La norma si applica a tutte le piattaforme di lavoro mobili elevabili (MEWP) destinate a posizionare persone, strumenti e materiali e che, come minimo, sono costituite da una piattaforma di lavoro con comandi, una struttura allungabile e un telaio.
Si applicano i requisiti tecnici di sicurezza della presente norma internazionale, tranne nei casi in cui le normative nazionali o locali sono più rigorose. Per informazioni correlate, vedere ISO 16368.
La presente norma internazionale si applica ai MEWP per raggiungere i seguenti obiettivi:
a) prevenzione di lesioni personali, danni alla proprietà e incidenti;
b) definizione di criteri per l’ispezione, la manutenzione e il funzionamento.

Cosa sono le PLE?

Le PLE sono specificamente progettate per consentire un veloce posizionamento dei lavoratori alla quota desiderata e lo spostamento tra diversi punti per lo svolgimento del lavoro.
La definizione di PLE (o MEWP) presente nella norma UNI EN 280:2015 è la seguente: “macchina mobile prevista per spostare persone alle posizioni di lavoro, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro, con l’intendimento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro solo attraverso posizioni di accesso a livello del suolo o nel telaio e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da una struttura estensibile e da un telaio”.
L’utilizzo delle piattaforme di lavoro elevabili, si sta oggi ampliando a numerose aziende che ricorrono a queste attrezzature per la rapidità e sicurezza con cui permettono di svolgere lavori in quota, soprattutto se caratterizzati da una certa rapidità esecutiva. Alcune aziende sono proprietarie della piattaforma di lavoro elevabile che utilizzano, e i lavoratori adibiti alla conduzione conoscono molto bene il mezzo loro affidato. In molti casi accade però che l’azienda si avvalga di un noleggiatore che sia in grado di fornire volta per volta il macchinario più idoneo alla lavorazione da svolgere, e la figura dell’operatore non corrisponda più ad una specifica mansione, quanto piuttosto ad un lavoratore che solo saltuariamente utilizzi il mezzo, non avendo in molti casi tempo per familiarizzarvi.

Quale formazione per gli operatori di piattaforme?

Il testo vigente in materia di sicurezza, il D.Lgs. 81/08 e s.m.i., ha da sempre dato ampio spazio e importanza all’informazione, formazione e addestramento di tutti i lavoratori. A causa del diffondersi di piattaforme di lavoro di varie tipologie e utilizzate per i lavori più disparati, oltre che al susseguirsi in varie parti d’Italia di notizie di cronaca d’incidenti in cui sono coinvolti macchinari di questo tipo, anche tali attrezzature sono da considerarsi molto pericolose e non potevano di certo essere escluse dalla classificazione già prevista dall‘Art. 73 del succitato decreto per le attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari.
Inoltre,l’utilizzo di piattaforme di lavoro elevabili prevede un elevato rischio legato allo svolgimento dei lavori in quota e all’uso di dispositivi di protezione individuale di III categoria.
_________

Approfondisci su EPC Editore

SLIDE: Corso di formazione e aggiornamento per operatori di piattaforme di lavoro elevabili (PLE)
205 diapositive in PowerPoint personalizzabili – 40 minuti di video didattici commentati – note e istruzioni per il docente – esercitazioni, check list e test di apprendimento secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m. e l’Accordo della Conferenza Stato-Regioni sulle attrezzature di lavoro del 22 febbraio 2012
Edizione: febbraio 2019 (II ed.)
Formato: NOVITA’ prodotto in PowerPoint (scaricabile come file .zip)

VOLUME: Corso di formazione e aggiornamento per operatori di piattaforme di lavoro elevabili (PLE)
Modulo giuridico-normativo, modulo teorico, modulo pratico e video didattici commentati secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m. e l’Accordo della Conferenza Stato-Regioni sulle attrezzature di lavoro del 22 febbraio 2012 – 205 diapositive in PowerPoint personalizzabili – 40 minuti di video didattici commentati – note e istruzioni per il docente – esercitazioni e test di apprendimento
Edizione: febbraio 2019 (II ed.)

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore