Emergenza COVID-19: dai VV.F. il riepilogo dei provvedimenti operativi per il Corpo

1453 0
Sul sito dei Vigili del fuoco una pagina di raccolta e riepilogo delle principali disposizioni emanate dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco a seguito degli eventi e della relativa rapida successione di norme diramate in merito all’emergenza epidemiologica COVID-19.
Li passiamo rapidamente in rassegna (agg 14 aprile 2020).

• La nota n. 9020/2020 dell’Ufficio di coordinamento delle attività sanitarie e di medicina legale, con le misure di profilassi per l’applicazione delle Tecniche di Primo Soccorso Sanitario, al fine di ridurre la possibile esposizione del personale al contagio da COVID-19.

•La Linea Guida VVF “GESTIONE DEL RISCHIO OPERATIVO CONNESSO ALL’EMERGENZA COVID-19” (agg. al 14 aprile 2020) garantisce il servizio istituzionale di soccorso tecnico urgente e tutela la salute del personale del Corpo, nell’ambito dell’attuale situazione epidemiologica. Al suo interno alcune Direttive generali relative allo svolgimento degli interventi di soccorso, le misure generali di profilassi del personale, indicazioni sul monitoraggio delle esigenze dei dispositivi di protezione individuale delle strutture territoriali del Corpo.


• La nota n. 7705 del 21/04/2020 del Capo del Corpo, sui chiarimenti forniti dall’Ispettorato Generale della Sanità Militare circa la corretta procedura medico legale da adottare in caso di avvenuto contagio del personale da COVID-19, anche ai fini dell’accertamento della dipendenza da causa di servizio.
Riguardo al riconoscimento della dipendenza da causa di servizio tramite il Modello ML/C, l’Ispettorato ha evidenziato che risulta necessario accertare che l’attività di servizio svolta o l’occasione di servizio, ritenuta causa dell’infezione COVID-19, rientri tra quelle gravate da rischio specifico o, quantomeno, da rischio generico aggravato.
Il giudizio di dipendenza è espresso sulla base di dati clinici rilevati e degli elementi e circostanze di fatto riportati nelle dichiarazioni a tale scopo formulate dal Dirigente dell’Ufficio ove presta servizio il dipendente. Il giudizio deve essere espresso nel più breve tempo possibile e, comunque, durante la degenza dell’infermo.
Qualora il personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco risulti deceduto o ricoverato per avvenuto contagio da COVID-19, si raccomanda l’avvio d’ufficio, con tempestività, della procedura prevista dall’art. 1880 del D.Lvo n. 66/2010, trasmettendo alla Direzione Centrale per le Risorse Umane, il Modello “ML/C’ ai fini della veloce definizione dell’iter amministrativo.

• La nota n. DCEMER 10281 del 20/04/2020, ha fornito direttive per il trasporto di materiali sanificanti per conto del Dipartimento della Protezione Civile in alcune regioni, allegando anche una guida all’istallazione ed uso di un’apposita App per il personale autista sulla quale registrare i dati per ciascuna tratta.

• La nota n. 7564 del 17/4/2020, del Capo del Corpo, facendo seguito alla linea guida del 14 aprile sulla gestione del rischio operativo, ha fornito chiarimenti relativi alla bonifica dei filtri P3, in particolare sulla procedura di bonifica in temperatura (possono essere utilizzati anche gli essiccatori per l’asciugatura delle maschere, eventualmente già in dotazione, qualora siano conformi ai requisiti indicati nella linea guida e raggiungano la temperatura di 70°C). In mancanza del dispositivo per la bonifica dei filtri P3, può essere adottata una specifica procedura, indicata dal servizio sanitario del Corpo e contenuta nella Nota.
In allegato alla nota, viene riportato il “Manuale Informativo per indossamento e igienizzazione semimaschere” che definisce le procedure di:
– Controllo semimaschera prima del suo utilizzo e modalità operative indossamento maschera;
– Pulizia con filtro inserito e utilizzo dispositivo durante lo stesso turno di servizio;
– Bonifica a fine turno del filtro P3 per COVID-19 e pulizia maschera.

• La nota n. DCPREV 5322 del 16/04/2020, stabilisce che le lezioni dei corsi base di prevenzione incendi possano adottarsi la modalità della videoconferenza, consentendo ai discenti di partecipare dal proprio studio o abitazione. Invece, le visite tecniche previste al modulo n.10 così come gli esami di fine corso, che prevedono modalità di effettuazione tradizionali, dovranno essere posticipati al temine della fase emergenziale.

La nota n. DCEMER 9542 del 08/04/2020, contiene ulteriori precisazioni sull’applicazione alla componente aerea del CNVVF della Linea guida sulla gestione del rischio operativo connesso all’emergenza da COVID-19.
Si riporta l’effettuazione di test da parte dell’Ufficio coordinamento soccorso aereo, per accertare la compatibilità delle attività aeronautiche con la linea guida e per verificare, in caso d’impiego di mascherine protettive FFP2/FFP3 da parte dell’equipaggio, sia il funzionamento dei sistemi di comunicazione TBT degli elicotteri che eventuali disagi e limitazioni operative.
La verifica ha riguardato il corretto innesco del sistema “hot mike” del canale di comunicazione radio ed è stata verificata l’indossabilità e funzionalitàdelle mascherine FFP2 con valvola emissiva in posizione centrale, collocando il microfono del casco da volo al di fuori della mascherina, immediatamente sotto la valvola. L’utilizzo vale solo nei casi d’impiego operativo degli aeromobili per soccorso tecnico urgente con possibile “contatto stretto” con qualunque altra persona estranea all’equipaggio, intendendo che questo “contatto” si verifichi a una distanza inferiore a un metro. Il personale di volo deve indossare le mascherine protettive FFP2 (piloti) e FFP2/FFP3 (specialisti, elisoccorritori, ed ulteriore personale VVF in cabina passeggeri).

La nota n. 7037 del 07/04/2020 dell’Ufficio per la medicina del lavoro e la formazione sanitaria, ha fornito le indicazioni sui servizi di aiuto psicologico per fronteggiare le problematiche di natura psicologica connesse con la diffusione del COVID-19.

La nota n. DCEMER 9431 del 07/04/2020, contiene indicazioni per la riduzione dell’esposizione al COVID-19 del personale dei Reparti Volo.La nota n. DCRISLOG 10412 del 03/04/2020 della Direzione centrale per le risorse logistiche e strumentali, che riporta aggiornamenti dell’applicativo “SIPEC” che prevede appositi codici identificativi per le assenze ricadenti nelle fattispecie dell’esenzione temporanea dal servizio e della dispensa temporanea dal servizio ai fini precauzionali.

La Disposizione n.6088/2020 del 17 marzo 2020 detta alcune misure generali per garantire il servizio e minimizzare le occasioni di contagio rivolte alle SS.LL. che, nell’espletamento delle proprie funzioni di Datore di Lavoro concernenti la valutazione del rischio per assicurare la tutela della salute dei lavoratori e del pubblico che accede nei luoghi di lavoro, dovranno attuare misure di prevenzione e contenimento dell’emergenza in corso e, nel contempo, garantire la continuità dell’azione amministrativa.

La Disposizione n.6336 del 20 marzo 2020 contiene le Linee guida per il personale sanitario del C.N.VV.F. per la gestione del rischio operativo connesso all’emergenza COVID19 che prevede l’adozione di provvedimenti sanitari, indicando precisazioni e linee di indirizzo su quanto già disposto.

Un utile Elenco di normative e conseguenti direttive del Corpo Nazionale aggiornate alla data odierna, che racchiude anche il link a provvedimenti governativi adottati per affrontare l’emergenza COVID-19.

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore