Bando Efficienza energetica: boom di domande, chiuso lo sportello

733 0
AGGIORNAMENTO
Il Ministero dello Sviluppo economico rivela che la dotazione finanziaria del Bando MISE sull’efficienza energetica a valere sul POI, il cui sportello è aperto dal 30 giugno ha registrato un boom di domande al punto che, con decreto 6 luglio 2015 è stata disposta la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di agevolazione destinate al finanziamento di programmi d’investimento per ridurre e razionalizzare l’uso dell’energia impiegata nei cicli di lavorazione.
Grande successo soprattutto dal mondo imprenditoriale delle Regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

In meno di una settimana, e precisamente al termine della giornata di venerdì 3 luglio, la dotazione finanziaria di 120 milioni di euro risultava completamente assorbita dalle 1.305 imprese che hanno inviato la domanda attraverso la piattaforma informatica attuazionedgiai.mise.gov.it attiva dal 22 giugno per la registrazione e l’avvio della compilazione.

Ricorda il ministero che la gestione informatizzata della misura caratterizzerà tutte le fasi procedurali, dall’esame delle domande all’emanazione dei decreti di concessione delle agevolazioni e all’erogazione delle stesse. Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura valutativa a sportello, nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione.
Per maggiori informazioni sul Bando si veda la notizia di cui sotto che espone le caratteristiche del Bando ministeriale, previsto dal decreto 24 aprile 2015 che mette a disposizione 120 milioni di euro a valere sul POI “Energie rinnovabili ed efficienza energetica”

—————————————-

Dal MISE un nuovo bando per l’efficienza energetica
Fonte: MISE
Il decreto 24 aprile 2015 (in GU del 12/6/2015) mette a disposizione 120 milioni di euro a valere sul POI per imprese di qualsiasi dimensione con unità produttive nei territori delle regioni Convergenza, per realizzare investimenti nel settore dell’efficienza energetica


Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.134 del 12 giugno 2015, il decreto 24 aprile 2015 che mette a disposizione 120 milioni di euro a valere sul POI Energie rinnovabili ed efficienza energetica” FESR 2007/2013, destinati alle imprese di qualsiasi dimensione con unità produttive localizzate nei territori delle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia che vogliono realizzare investimenti nel settore dell’efficienza energetica.

Le agevolazioni del Bando
Il nuovo bando prosegue e rafforza l’azione di sostegno attivata con il bando efficienza energetica 2013, sostenendo la crescita e il rilancio competitivo delle imprese attraverso l’attuazione di investimenti funzionali ad un uso più razionale e sostenibile dell’energia all’interno dei processi produttivi.
I progetti finanziabili, analogamente a quanto previsto nel bando precedente, consistono in programmi integrati d’investimento finalizzati alla riduzione e alla razionalizzazione dell’uso dell’energia primaria all’interno di unità produttive esistenti e devono prevedere spese ammissibili non inferiori a euro 30.000,00.
Le agevolazioni sono concesse, attraverso una procedura valutativa a sportello e nel rispetto del Regolamento de-minimis, nelle forme alternative di:
contributo in conto impianti per una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 50%, per i programmi di importo fino a 400.000,00 euro che si concludano entro il 31 dicembre 2015, ovvero
finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 75%, per i programmi che si concludano entro il 31 dicembre 2016.

L’intero procedimento, compresa la fase di erogazione delle agevolazioni, è gestito dalla Direzione generale per gli incentivi alle imprese (DGIAI) del Ministero.

Modalità e termini per la presentazione delle domande
Con decreto direttoriale 1 giugno 2015 sono stati definiti il termine e le modalità di presentazione delle domande ai fini dell’ accesso alle agevolazioni.
La domanda di agevolazioni e la documentazione indicata, firmate digitalmente, devono essere presentate, pena l’invalidità, a partire dalle ore 10.00 del 30 giugno 2015 attraverso un’apposita procedura informatica accessibile dalla presente sezione del sito. Le imprese possono iniziare la fase di compilazione della domanda e dei relativi allegati a partire dal 22 giugno 2015.
La chiusura dello sportello per la presentazione delle domande è disposta con provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese e comunicata in questo sito e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Per maggiori informazioni
Per eventuali richieste di informazioni e/o di chiarimenti è attiva la casella di posta elettronica: info.bandoefficienzaenergetica@mise.gov.it.

Riferimenti normativi:
DECRETO 24 aprile 2015 del MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
Intervento per la promozione e il sostegno di ulteriori investimenti funzionali alla riduzione dei consumi energetici all’interno delle attività produttive localizzate nelle regioni dell’Obiettivo Convergenza, in attuazione del Programma operativo interregionale «Energie rinnovabili e risparmio energetico» FESR 2007-2013. (15A04426) (GU Serie Generale n.134 del 12-6-2015)

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore