Norme tecniche per le Costruzioni 2018
DAL COMITATO GESTORI
Trasporto rifiuti: i criteri per l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it
area: 
Tutela ambientale
Trasporto rifiuti: i criteri per l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali Con la Deliberazione n.5 del 3 novembre 2016 (che entrerà in vigore dal 1 febbraio 2017), il Comitato Gestori ambientali ha individuato i criteri ed i requisiti per l'iscrizione all'Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1 (raccolta e trasporto di rifiuti urbani), 4 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi) e 5 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi). Il Comitato ha ritenuto utile indicare, in relazione alle classi d'iscrizione, la dotazione minima dei veicoli per lo svolgimento delle attività di cui alle categorie dalla 1 alla 5 sulla base della portata utile complessiva dei veicoli, così da agevolare le imprese che intendono iscriversi in più categorie introducendo limiti minimi complessivi, ferma restando la dimostrazione dell'idoneità dei veicoli in relazione alle tipologie di rifiuti e ai tipi di trasporto da effettuare.

Gli Allegati alla Deliberazione
La dotazione minima di veicoli e di personale per l'iscrizione nella categoria 1 per lo svolgimento dell'attività di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani è individuata nell'allegato A. L'allegato B riguarda la dotazione minima di veicoli e di personale sempre per l'iscrizione nella categoria 1, ma con con procedura semplificata; invece, per lo svolgimento dell'attività di spazzamento meccanizzato le dotazioni sono indicate nell'allegato C.
Le imprese che intendono iscriversi nella categoria 1 per svolgere esclusivamente singoli e specifici servizi devono disporre solo delle dotazioni minime di veicoli e di personale individuate nelle sottocategorie di cui all'allegato D riguardanti i servizi medesimi.
Per iscriversi nelle sottocategorie, l'impresa deve disporre della somma delle dotazioni minime di veicoli e di personale previste per ciascuna di esse e indicate nelle sottocategorie dell'Allegato D.
Infine, nell'Allegato E si indica la dotazione minima di veicoli e personale per l'iscrizione nelle categorie 4 e 5.

Capacità finanziarie
Il requisito di capacità finanziaria per l'iscrizione nelle categorie dalla 1 alla 5 si intende soddisfatto con un importo di euro novemila per il primo autoveicolo e di euro cinquemila per ogni veicolo aggiuntivo, specifica l'art.2 della Deliberazione. Tale requisito è dimostrato con le modalità di cui al Regolamento Albo Gestori (all'articolo 11, comma 2, del decreto 3 giugno 2014, n. 120) ovvero mediante attestazione di affidamento bancario rilasciata da imprese autorizzate all'esercizio del credito secondo lo schema allegato sotto la lettera "F" della Deliberazione.
Le imprese che hanno dimostrato il requisito di capacità finanziaria ai fini dell'iscrizione all'Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l'autotrasporto di cose per conto di terzi di cui alla legge 6 giugno 1974, n. 298, devono coprovare il requisito di capacità finanziaria mediante attestazione dell'iscrizione a tale Albo.

Abrogazioni ed entrata in vigore
La Deliberazione abroga le precedenti deliberazioni n. 1 del 30 gennaio 2003, n. 3 del 14 marzo 2012 e n. 6 del 12 dicembre 2012. Quanto alle iscrizioni nelle categorie 1, 4 e 5 effettuate fino alla data di entrata in vigore della deliberazione 5/2016 rimangono valide ed efficaci fino alla loro scadenza. Sono valide anche le domande d'iscrizione presentate fino alla data di entrata in vigore della deliberazione, che siano istruite e deliberate ai sensi delle previgenti disposizioni

Per saperne di più
Ai sensi dell'Art. 8 del Regolamento Albo Gestori (DM n.120/2014 del 3 giugno 2014)l'iscrizione all'Albo è richiesta per le seguenti categorie di attività:
a) categoria 1: raccolta e trasporto di rifiuti urbani;
b) categoria 2-bis: produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti, nonché i produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti pericolosi in quantità non eccedenti trenta chilogrammi o trenta litri al giorno di cui all'articolo 212, comma 8, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
c) categoria 3-bis: distributori e installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), trasportatori di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche in nome dei distributori, installatori e gestori dei centri di assistenza tecnica di tali apparecchiature di cui al decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con i Ministri dello sviluppo economico e della salute, 8 marzo 2010, n. 65;
d) categoria 4: raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi;
e) categoria 5: raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi;
f) categoria 6: imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti di cui all'articolo 194, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
g) categoria 7: operatori logistici presso le stazioni ferroviarie, gli interporti, gli impianti di terminalizzazione, gli scali merci e i porti ai quali, nell'ambito del trasporto intermodale, sono affidati rifiuti in attesa della presa in carico degli stessi da parte dell'impresa ferroviaria o navale o dell'impresa che effettua il successivo trasporto;
h) categoria 8: Intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi;
i) categoria 9: bonifica di siti;
l) categoria 10: bonifica di beni contenenti amianto.

Riferimenti normativi:
ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI
Deliberazione 3 novembre 2016.
Criteri e requisiti per l'iscrizione all'Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4 e 5.
Ministero dell'Ambiente

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: