SIEMENS
 Salute e Sicurezza
 DA INAIL
Validazione straordinaria dei DPI: elenco aggiornato a Novembre 2020
19 novembre 2020
fonte: 
area: Salute e sicurezza sul lavoro
Validazione straordinaria dei DPI: elenco aggiornato a Novembre 2020 Con l'entrata in vigore dell'art. 66 bis del d.l. n. 34/2020 DL RILANCIO (vedi il nostro aggiornamento), convertito con modificazioni dalla l. 77/2020, è stata significativamente innovata la procedura di validazione straordinaria in deroga dei dpi. In particolare, per assicurare alle imprese il necessario fabbisogno dei dispositivi e sostenere la ripresa in sicurezza delle attività produttive, è stata prevista la definizione di criteri semplificati di validazione, in deroga alle norme vigenti, che assicurino l'efficacia protettiva, idonea all'utilizzo specifico, fino al termine dello stato di emergenza.

Nella pagina INAIL dedicata alla "Validazione in deroga DPI Covid-19" l'elenco dei dispositivi di protezione individuale autorizzati ai produttori con la procedura di validazione in deroga, aggiornato all'11 novembre 2020.
L'elenco è stato diviso in più file.
Si ribadisce che ogni elenco è soggetto a costante aggiornamento per rendere noti i dispositivi autorizzati, corredati delle relative immagini.

Dal 13 maggio la modalità di trasmissione telematica delle domande di validazione straordinaria dei DPI

Dal 13 maggio 2020 è attiva la nuova modalità di trasmissione telematica delle domande di validazione straordinaria e in deroga dei dispositivi di protezione individuale (dpi). attraverso il servizio online "Art. 15 Validazione DPI". Per il servizio è necessario essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online. La richiesta va inviata utilizzando il facsimile di autocertificazione e avendo cura di inserire tutti gli allegati richiesti.
Il canale pec (dpiart15@postacert.inail.it) è disattivato.Per accedere al servizio, gli utenti privi di credenziali devono procedere alla registrazione al portale istituzionale come utente generico, cliccando sul link "Registrazione", presente in calce alla pagina oppure seguendo il percorso "Accedi ai Servizi online">"Registrazione">"Registrazione Utente Generico". Gli utenti già in possesso di credenziali troveranno il nuovo servizio attivo nel menu.La procedura è disponibile nella pagina dedicata alla "Validazione in deroga DPI Covid-19" l'elenco aggiornato dei dispositivi autorizzati al 4 maggio 2020.
L'elenco è soggetto a costante aggiornamento per rendere noti i dispositivi (occhiali, visiere, semimaschere, indumenti di protezione, guanti e calzari) autorizzati, corredati delle relative immagini.È possibile consultare l'elenco nella pagina dedicata.

INAIL ente validatore ai sensi del DL Cura Italia

INAIL , lo ricordiamo ha assunto il ruolo di ente validatore in via eccezionale grazie alle previsioni del DL CURA ITALIA (art.15 del DL 18/2020 - vedi sotto)
L'elenco, periodicamente aggiornato con l'inserimento dei nuovi dpi validati, per ciascun dispositivo riporta la data di validazione, la tipologia di prodotto, il nominativo del produttore e/o dell'importatore con la regione/nazione di riferimento, e un'immagine, se disponibile.
Alla data del 20 aprile, su un totale di 3.012 messaggi di posta elettronica certificata pervenuti all'indirizzo dedicato dpiart15@postacert.inail.it, la task force multidisciplinare dell'Inail, composta da circa 40 persone con diverse professionalità tecniche e amministrative, ha processato a livello tecnico circa 1.700 pratiche, 62 delle quali sono state validate positivamente.

Validazione: in cosa consiste

La lista si riferisce esclusivamente ai dpi validati dall'Inail sulla base della documentazione trasmessa dal produttore/importatore. La validazione in deroga dell'Istituto riguarda soltanto i singoli modelli di dpi presi in considerazione e non può essere estesa in alcun modo all'intera produzione/importazione di altri dispositivi, anche della stessa serie, da parte delle imprese presenti nell'elenco.
I controlli tecnici, in particolare, verificano se il prodotto rientri o meno tra i dpi, se sia stata allegata alla richiesta di validazione tutta la documentazione per l'immissione sul mercato (relazione illustrativa, disegni tecnici, rapporti di prova e relativi risultati, istruzioni di utilizzo), e se il dispositivo sia conforme ai requisiti essenziali di salute e sicurezza necessari per stabilire la relativa classe di protezione, come previsto dalla normativa tecnica di riferimento.

Le previsioni del DL CURA ITALIA

Il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18, all'art. 15 prevede la validazione straordinaria ed in deroga dei dispositivi di protezione individuale e attribuisce all'Inail la funzione di validazione straordinaria e in deroga dei dispositivi di protezione individuale (dpi).
Fermo restando i poteri del Commissario straordinario ai sensi dell'art. 122, si tratta per l'Inail, che collabora alle misure di mitigazione del rischio Covid-19 in qualità di soggetto attuatore degli interventi di protezione civile, di una competenza nuova attribuita in via straordinaria, per il tempo strettamente necessario, fino al termine dello stato di emergenza, in deroga alle procedure ordinarie.
L'Istituto attraverso l'istruzione operativa del 19 marzo 2020 (in attuazione dell'art. 15 del DL CURA ITALIA n.18/2020) prevede la validazione dei dispositivi di protezione individuale (unicamente i DPI funzionali a mitigare i rischi connessi all'emergenza sanitaria) in deroga alla procedura ordinaria.

Una deroga su procedura e tempistiche

La deroga riguarda la procedura e la relativa tempistica e non gli standard di qualità dei prodotti che si andranno a produrre, importare e commercializzare, che dovranno assicurare la rispondenza alle norme vigenti e potranno così concorrere, unitamente all'adozione delle altre misure generali, al contenimento e alla gestione dell'emergenza epidemiologica in corso. Terminato il periodo di emergenza, sarà ripreso il percorso ordinario e i dpi, validati in attuazione della disposizione richiamata, dovranno, per continuare a essere prodotti, importati o commercializzati, ottenere la marcatura CE seguendo la procedura standard.
In considerazione della specifica finalità della norma, i dpi interessati dalla disposizione sono unicamente quelli funzionali a mitigare i rischi connessi all'emergenza sanitaria in corso e sono indicati nell'allegata tabella sulla pagina di INAIL.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Vedi anche:
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic