SafetyExpo 2018
IL SOMMARIO
Su Antincendio n.10/2016 si parla di...
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
Su Antincendio n.10/2016 si parla di... Puntuale a fine mese arriva il numero di ottobre della rivista Antincendio, un numero che arriva subito dopo il Forum di prevenzione Incendi (svoltosi presso Safety Expo di Bergamo 21 e 22 settembre) e che riporta le prime relazioni presentate nelle sessioni di lavoro.
Oltre al Focus sul Safety Expo, la rivista torna a parlare di progettazione antincendio applicata a depositi filobus, in un primo contenuto e poi agli impianti tecnologici. Si parla anche si strutture sanitarie ed emergenza, porte tagliafuoco e marcatura CE ed una riflessione sulla sicurezza antincendio.
Fra le rubriche, l'Associazione MAIA ci racconta l'incontro con il capo del Corpo VVF e tante aziende presentano i propri prodotti nella rubrica Tecnica & Industria.


INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di Ottobre di Antincendio è disponibile in allegato alla notizia.
Per abbonarsi alla rivista, compilare il seguente modulo, da inviare via fax (F: 06/33111043)

PROMOZIONE: Abbonati alla rivista al prezzo di 160,00+iva. Scopri come!!

ARTICOLI
Deposito filobus: modellazione FDS dell'impianto di ventilazione meccanica
Filippo Battistini, Gianluca Galeotti
Adottare le strategie antincendio prescritte dal normatore e applicare le norme tecniche di progettazione, consente al professionista antincendio di assolvere l'onere della prova, due strumenti senz'altro con caratteristiche positive, ma in certi casi diventano troppo restringenti le prime, e non applicabili le seconde. Nel caso di un deposito filobus, che si inquadra come attività di autorimessa all'interno del D.P.R. 151/2011, le forti prescrizioni del D.M. 1 febbraio 86 incontrano l'impossibilità di applicare la UNI-9494 per il dimensionamento del sistema di controllo fumo e calore. È qui che entra in gioco l'ingegneria antincendio, da un lato svincolando le strategie antincendio, e dall'altro ampliando il campo di applicazione delle norme, ottenendo come fine ultimo, la possibilità di supportare la progettazione non più con elementi qualitativi, ma con risultati prettamente quantitativi.

Progettazione, realizzazione e manutenzione degli impianti tecnologici
di Piergiacomo Cancelliere
Il Decreto Ministeriale 3 Agosto 2015 "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139", cui ci si riferisce comunemente con il nome "Codice di Prevenzione Incendi", introduce una nuova metodologia per la progettazione della sicurezza antincendio delle attività soggette.
Il Codice, ad oggi, rappresenta uno strumento di applicazione volontaria e solo per un limitato numero delle attività soggette di cui all'Allegato I al D.P.R. 151/2011. La progettazione della sicurezza antincendio parte sempre dalla valutazione del rischio dell'attività tenuta in conto tramite i nuovi indicatori speditivi del livello di rischio dell'attività: Rischio Vita (Rvita), Rischio Beni (Rbeni) e Rischio ambiente (Ramb).

Strutture sanitarie: percezione del rischio e comportamento in emergenza
di Roberto Colombo, Rosa Il Grande
L'articolo tratta una ricerca, svolta presso un primario Ospedale di Torino, che si colloca nell'ambito della valutazione del rischio e della gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro. Lo studio si concentra sulla figura dell'Addetto Antincendio che, per il suo ruolo, può intervenire in scenari di rischio complessi, non definibili a priori, in continua evoluzione e in interazione con altri operatori di professionalità differenti. Per queste ragioni, una delle competenze dell'Addetto Antincendio consiste nel formulare un'accurata valutazione della situazione prima di compiere qualsiasi azione.

Porte tagliafuoco: marcatura CE di e dichiarazione delle prestazioni nella norma UNI EN 16034
di Paolo Castelli
L'articolo si concentra sulla norma di prodotto UNI EN 16034, pubblicata nell'ottobre 2014, che individua i requisiti di sicurezza e prestazionali applicabili alle porte tagliafuoco e tagliafumo come ad esempio la EN 1125 del 2008 dei maniglioni.
Le porte devono avere la capacità di resistenza al fuoco evidenziata dai parametri integrità (E), isolamento di classe 1 oppure 2, di tenuta all'energia radiante (W). Poi devono avere la tenuta ai fumi rispettivamente a temperatura ambiente oppure a 200 °C, la cosiddetta capacità di rilascio cioè la chiusura affidabile, la chiusura automatica ove richiesto senza cioè l'intervento dell'uomo, la durabilità (Prove cicliche) della capacità di rilascio, della chiusura automatica e dell'invecchiamento alla corrosione.

La sicurezza antincendio come sicurezza globale, integrata, inclusiva
di Giovanni Bosco Concetti, Maria Angelina D'Agostino
Sempre più spesso si sente parlare, in più occasioni (incontri, dibattiti, convegni, conferenze, ecc..), in termini di Sicurezza Antincendio in luogo della tradizionale, e meno completa, dicitura Prevenzione Incendi.
Tale particolarità costituisce una circostanza positiva, molto apprezzata dai cultori della materia multidisciplinare di che trattasi, dal momento che la dizione Sicurezza Antincendio risulta sicuramente più appropriata comprendendo sia il termine prevenzione che il termine protezione.
Tuttavia occorre tener ben presente che la Sicurezza Antincendio deve essere sempre considerata solo una parte della Sicurezza Generale di un'attività, sicuramente molto importante perché, da tempo, ben strutturata dal punto di vista normativo...

FORUM ANTINCENDIO 2016
Tutte le relazioni sono a disposizione degli abbonati alla rivista Antincendio alla seguente Pagina Il Percorso "aureo" della sicurezza antincendio
"Eadem mutata resurgo": sebbene diversa, rinasco ugualmente

di Flaminia Ciccotti

Il ruolo del professionista antincendio e la sua formazione dal 1985 ad oggi: di il percorso aureo di specializzazione
di Gioacchino Giomi

Il "Codice " di Prevenzione Incendi: riflessioni ad un anno dalla sua emanazione
di Luigi De Angelis

Valutazione e riduzione del rischio nelle attività soggette: di la nuova RTV "aree a rischio specifico per atmosfere esplosive"
di Michele Mazzaro

Le certificazioni nel Codice
di Francesco Notaro

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: