Prevenzione Incendi
 SU ANTINCENDIO
Edificio ad uso uffici: esempi di progettazione dei sistemi di esodo, un case study
14 ottobre 2019
fonte: 
area: Prevenzione incendi
Edificio ad uso uffici: esempi di progettazione dei sistemi di esodo, un case study "Qual è il numero massimo di persone ipotizzabili in una attività ad uso uffici? Qual è il decreto ministeriale di riferimento?" Dopo l'emanazione del D.M. 3 agosto 2015 (ormai noto Codice di Prevenzione Incendi) ed in particolare dell'allegata regola tecnica verticale V.4 (D.M. 8 giugno 2016) e della adozione volontaria dello stesso, si è ampliato il quadro normativo di riferimento e la risposta non è più così scontata come prima...
Così Nicola Zoeddu in un articolo che presenta su Antincendio, un case study sulla progettazione dei sistemi di esodo e di calcolo del massimo affollamento ammissibile in un edificio ad uso uffici.
L'estratto che segue inquadra la tipologia di edificio oggetto di studio.
L'articolo completo è disponibile per abbonati alla rivista Antincendio

Progettazione antincendio dell'esodo con il Codice e allegato V.4

L'edificio ad uso uffici ha capacità potenziale di addetti superiore alle 300 persone presenti complessivamente e precisamente pari a 718 persone. Gli uffici in oggetto, sono classificati come segue:
a) in relazione al numero delle persone presenti n: OB: 500 < n=718 = 800;
b) in relazione alla massima quota dei piani h:HC: 24 m < h=25 m = 32 m
Nell'attività sono presenti le seguenti aree:
TA: locali destinati agli uffici e a spazi comuni;
TT: locali in cui siano presenti quantità significative di apparecchiature elettriche ed elettroniche, locali tecnici rilevanti ai fini della sicurezza antincendio.
La scelta dei profili di rischio è determinante ai fini della progettazione dell'esodo.

PROFILO DI RISCHIO Rvita

L'attribuzione del profilo di rischio Rvita è stata effettuata in relazione alle caratteristiche degli occupanti docc e della velocità di crescita dell'incendio da in base ai materiali presenti.
In considerazione della altezza antincendio h>12 m, l'edificio è stato suddiviso in 2 compartimenti, aventi la stessa destinazione d'uso (uffici).

Compartimento 1: piano terra - zona reception
Profilo di rischio Rvita: A2
A: Gli occupanti sono in stato di veglia ed hanno familiarità con l'edificio;
2: ta = 300 sec velocità caratteristica prevalente di crescita dell'incendio media (materiale di natura cellulosica, materiali classificati per reazione al fuoco).
Compartimento 2: piano terra - zona uffici
Profilo di rischio Rvita: A2
Compartimento 3: piano primo - piano settimo
Profilo di rischio Rvita: A2

Chi è Nicola Zoeddu
Ingegnere, laureato in ingegneria edile presso il Politecnico di Milano nel 2014. Consulente antincendio per la società Lombardini22 società di progettazione integrata di ingegneria ed architettura. Titolare di NZStudio Tecnico che si occupa di progettazione e consulenza del campo della prevenzione incendi.

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.

Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!

Compila il seguente modulo, e invialo via fax (F: 06/33111043)

La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS).

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a clienti@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!