AMA
 Prevenzione Incendi
 I SOMMARI
Antincendio n.5/2020: scopri il sommario del mese!
11 maggio 2020
fonte: 
area: Prevenzione incendi
Antincendio n.5/2020: scopri il sommario del mese! Sulla rivista Antincendio di maggio, disponibile online in formato PDF e Sfogliabile per i nostri abbonati continuiamo a seguire il filo di alcuni argomenti trattati nei numeri scorsi e ne introduciamo dei nuovi.
Torna lo SPECIALE EVOLUZIONE DEL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI di G. Amaro ed E. Vultaggio: in questo numero parliamo della revisione del Codice e delle modifiche che hanno interessato la sezione S.4. Torna l'approfondimento di F.Cosi sui sistemi di esodo di un edificio destinato a uffici con un caso di studio sull'applicazione del Codice del 2019, come integrato dall'ultima revisione della RTV.4 Torna, infine, l'analisi commentata della regola tecnica sugli impianti di produzione di calore a gas a cura di M. Battaglia.
Fra i nuovi articoli, un focus sull'estinzione dei reati penali sui luoghi di lavoro (Basso/Manselli), sugli Impianti Gpl e la sicurezza in condominio(Baruffaldi) e i profili di novità e alle potenzialità applicative dei d.m. 12 aprile e 18 ottobre 2019 anche nel complesso ambito della tutela giuslavoristica (Valbonesi).
Nelle rubriche, tornano le vetrine di prodotti e servizi dal Mercato dell'Antincendio e sulle Associazioni di categoria (MAIA e Zenital), tornano anche i Quesiti all'Esperto della rivista Antincendio (S.Marinelli) e una rassegna delle ultime norme tecniche antincendio (a cura di A.Mazzuca - INSIC.it).

Gli ARTICOLI di Antincendio n.5/2020


Le modalità di estinzione dei reati sui luoghi di lavoro - Parte I
Ezio D. Basso, Luca Manselli
L'articolo, dopo una breve disamina relativa ad alcuni istituti speciali di estinzione dei reati previsti per la normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, offre un approfondimento sull'iter del procedimento penale, nel caso in cui la procedura estintiva abbia esito negativo: tali procedure costituiscono un completamento del bagaglio culturale, sia degli organi di accertamento che dei professionisti chiamati all'adeguamento, progettazione e certificazione delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro.

SPECIALE EVOLUZIONE DEL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI
Parte IV - Il continuo sviluppo ed evoluzione del Codice di Prevenzione Incendi: analisi della versione emanata con il D.M. 18/10/2019

Giuseppe G. Amaro, Elena Vultaggio
L'articolo affronta una delle misure più significative e architettonicamente impattanti della progettazione di prevenzione incendi, l'"Esodo". La sezione S.4 è stata oggetto di un'importante revisione nella versione del Codice 2019 che ha visto l'introduzione non solo di concetti nuovi ma anche di nuovi approcci alla progettazione. L'articolo proverà a mettere in luce le sostanziali differenze trascurando, per ragioni di spazio, quelle considerate minori, come gli approfondimenti sui flussi, sulla caratterizzazione dell'indipendenza dei percorsi d'esodo ed ancora sulla definizione delle rampe come vie di esodo.

Applicazione della nozione di "luogo di lavoro". Impianti Gpl e sicurezza in condominio
Elena Baruffaldi
Con l'articolo si vuole inquadrare il quesito nell'ambito del più specifico tema della prevenzione incendi, la cui funzione è di preminente interesse pubblico, diretta a conseguire gli obiettivi di sicurezza della vita umana, di incolumità delle persone e di tutela dei beni e dell'ambiente1. In particolare, evidenti difficoltà possono emergere circa l'individuazione della figura di garanzia su cui debba gravare l'obbligo di adottare misure idonee a prevenire il rischio di incendi a tutela dell'incolumità dei lavoratori, allorquando le mansioni lavorative vengano svolte in luoghi estranei all'azienda, come ad esempio in una privata dimora o in un condominio. Trattasi di criticità prioritarie, di non minima entità, se si considera la gravità delle conseguenze che ne possono discendere. La questione affonda chiaramente le proprie radici nella fondamentale nozione di "luogo di lavoro", che negli anni ha beneficiato di un importante progresso ideologico.

Il sistema di esodo negli Uffici: com'è cambiata la progettazione negli ultimi 14 anni? Dai decreti prescrittivi al Codice e la FSE - Parte III
Filippo Cosi
L'autore propone qui uno studio del sistema di esodo di un edificio destinato a uffici, sviluppato secondo i tre approcci normativi elencati e ne evidenzia criticità e vantaggi. Le risultanze concettuali sono applicabili per analogia alle altre attività civili che risultano già dotate di RTV. Trattandosi di un lavoro ampio e dettagliato, esso è stato suddiviso in più numeri della Rivista. Sul numero di Febbraio abbiamo riportato lo studio del fabbricato secondo la normativa antincendio tradizionale. Su quello di Aprile la progettazione secondo la RTO 2015 integrata dalla RTV.4 del 2016. Qui presentiamo la terza parte dell'articolo, nel quale vedremo l'applicazione del Codice del 2019, come integrato dall'ultima revisione della RTV.4. Nei prossimi numeri, infine, verrà illustrato l'approccio delle soluzioni alternative e la Fire Engineering.

La nuova regola tecnica per le centrali termiche a gas
Marcella Battaglia
Prosegue l'analisi commentata della regola tecnica sugli impianti di produzione di calore a gas, entrata n vigore lo scorso dicembre. Sui numeri di settembre e febbraio scorsi della Rivista erano già state date ai lettori alcune indicazioni sui principi ispiratori della regola tecnica e sui suoi contenuti aggiornati per facilitarne l'applicazione. Nel presente articolo, ci si sofferma a desaminare gli impianti centralizzati, che costituiscono frequenti casi di applicazione della regola tecnica al patrimonio edilizio-impiantistico ad uso residenziale e produttivo, sia esistente che di nuova realizzazione.

Impianti antincendio: vecchi rischi e nuove soluzioni, riflessioni a margine dei d.m. 12 aprile e 18 ottobre 2019
Cecilia Valbonesi
La recente giurisprudenza in tema di infortuni sul lavoro occasionati dalla realizzazione di impianti antincendio riapre il mai sopito dibattito in ordine all'idoneità della normativa posta a presidio di uno dei principali snodi nei quali si articola l'intera architettura della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. Il legislatore, consapevole delle ambiguità e degli aspetti controversi lasciati irrisolti dalla disciplina vigente, ha emanato dapprima il D.M. 12 aprile 2019, entrato in vigore il 20 ottobre 2019, rubricato "Modifiche al decreto 3 agosto 2015, recante l'approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139", e successivamente il D.M. del 18 ottobre 2019, entrato in vigore il 1 novembre 2019, rubricato "Modifiche all'allegato 1 al decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015, recante «Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139»". La portata dei Decreti Ministeriali induce ad avviare una riflessione in ordine ai profili di novità e alle potenzialità applicative anche nel complesso ambito della tutela giuslavoristica.

DISPENSE
Gli effetti dell'incendio sulla vita umana

Corrado Romano
Per la valutazione del rischio o per la ricostruzione della dinamica di un incendio, risulta fondamentale conoscere gli esiti generati sulle persone dall'esposizione all'evento incidentale in termini di tossicità ed irraggiamento (ustioni).
È noto infatti che negli incendi si muore nella maggior parte dei casi a causa dei prodotti della combustione (gas tossici e fumi rilasciati ad alta temperatura) e che le altre cause concorrono in seconda battuta, quando il soggetto ha almeno perso conoscenza (incapacitazione). Pertanto, in occasione di un incendio che non abbia avuto inizio con un rilascio energetico impulsivo (esplosione) i danni per le persone riguardano prevalentemente conseguenze più o meno gravi, talvolta letali, a danno dell'apparato respiratorio...

Le RUBRICHE di Antincendio n.5/2020

EDITORIALE
Covid19: noi ripartiamo dalla qualità
a cura di Flaminia Ciccotti
RASSEGNA NORME UNI
a cura di Antonio Mazzuca
L'ESPERTO RISPONDE
a cura di Sandro Marinelli

ASSOCIAZIONI
L'emergenza dovuta al Covid 19 impone nuove frontiere nell'antincendio
a cura di Sandro Marinelli (Associazione MAIA)
La gestione dei fumi e del calore prodotti dall'incendio
a cura di Zenital

DALLE AZIENDE - Ultrafog produttore di sistemi water mist: tecnologia scandinava e cuore italiano...- a cura di Clio Gargiulo con il Team Ultrafog Land Division

TECNICA&INDUSTRIA - a cura di Clio Gargiulo
BOVEMA S.R.L. - Sistemi pressurizzati per filtri fumo a porta chiusa e aperta
CPF INDUSTRIALE S.R.L. - Nuova valvola FOAM per estintori idrici a schiuma per applicazioni ad alt a concentrazione di agenti aggressivi
DENIOS S.R.L. a socio unico- I depositi antincendio REI 120
GE.CA. SERVICES S.R.L. - Evacuatore naturale fumo e calore elettrico conforme alla Uni 9494-1
GIELLE INDUSTRIES - Un passato ricco di storia per un'azienda che viene dal futuro
KM IMPIANTI S.R.L. - Materiali resistenti al fuoco per sigillature, attraversamenti impianti in pareti/solai di compartimentazione
NOTIFIER ITALIA S.R.L. - Nuovo Modulo Wireless Agile NRX-M711
TEMA SISTEMI S.P.A. - il nuovo ugello a parete Aquatech® Sidewall
UNIVERSO S.R.L. - Universo e Damotek: nuova partnership strategica, insieme affianco al manutentore

IL MERCATO DELL'ANTINCENDIO
a cura di Antonio Mazzuca

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!
La Rivista è disponibile per gli abbonati su PC e dispositivi mobili, in formato sfogliabile e PDF, con i singoli articoli dal 2004 ad oggi! .

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a clienti@epcperiodici.it  
Vedi anche:
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic