SIEMENS
 Edilizia
 IMPIANTI
La problematica della vulnerabilità sismica degli impianti
3 febbraio 2020
fonte: 
area: Edilizia
La problematica della vulnerabilità sismica degli impianti L'esperienza operativa post-sismica mostra come l'analisi e la valutazione del rischio sismico deve prendere in considerazione anche gli aspetti non strutturali connessi all'impiantistica in quanto, il superamento di uno stato limite rappresenta, soprattutto per gli impianti di sicurezza, un elemento di criticità da controllare attraverso specifiche misure di mitigazione.
È necessario, quindi, porre sempre maggiore attenzione sia nella fase di definizione delle scelte progettuali sia nella fase di costruzione degli impianti, al fine di raggiungere i necessari requisiti di funzionalità ed affidabilità.
L'affrontare una simile tematica comporta, per il professionista, il governo di specifiche competenze in materia di analisi della vulnerabilità degli impianti, oltre alle basilari conoscenze legislative, normative e degli standard di riferimento.

Vulnerabilità sismica degli impianti: sicurezza antincendio, prestazioni attese e criteri


Nella progettazione delle opere è necessario consentirne la prevista utilizzazione in accordo ai livelli di sicurezza cogenti, misurati in relazione agli stati limite che si possono verificare durante la vita nominale di progetto e derivanti anche dalle correlate conseguenze di una interruzione di operatività.
Sono ad oggi disponibili strumenti operativi che, se applicati, consentono da una parte di interpretare la riduzione della vulnerabilità secondo la duplice veste della conservazione del livello di operatività a seguito di azione sismica e dell'assenza di causalità fra evento sismico ed evento iniziatore di incidente, dall'altra di definire criteri e requisiti affinché il sisma sia escluso dall'insieme di eventi dai quali possa scaturire una potenzialità pericolosità.
In un articolo pubblicato sulla rivista Antincendio, Angelo Porcu (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Direttore Regionale dell'Abruzzo) e Antonio Annecchini (Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, vice Dirigente Direzione Regionale Abruzzo) descrivono l'attuale stato dell'arte in materia analizzando i principi ed i requisiti legislativi alla luce dell'esperienza operativa e della linea guida tecnica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, esemplificando il calcolo dell'azione sismica per un componente di un impianto antincendio secondo le ultime norme tecniche sulle costruzioni.

Approfondisci sulla rivista Antincendio

Vulnerabilità sismica dell'impiantistica connessa alla sicurezza antincendio
Angelo, Porcu (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Direttore Regionale dell'Abruzzo), Antonio, Annecchini (Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, vice Dirigente Direzione Regionale Abruzzo)
Antincendio n.1/2020

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!
La Rivista è disponibile per gli abbonati su PC e dispositivi mobili, in formato sfogliabile e PDF, con i singoli articoli dal 2004 ad oggi! .

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a clienti@epcperiodici.it  
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic