fbpx

Tecnologia Water-mist e sostenibilità ambientale: perché sceglierla?

277 0
Il direttore generale dell’International Water-mist Association (IWMA) Bettina McDowell (qui l’intervista a lei realizzata) spiega perché l’utilizzo della tecnologia water-mist rappresenta una soluzione “sostenibile” dal punto di vista ambientale.

In allegato l’articolo completo IN LINGUA INGLESE: “Heal the world by design” a cura di B.McDowell, sulla sostenibilità della tecnologia water-mist e sugli esempi applicativi realizzati anche in Italia.

Cosa intendiamo per sostenibilità? Dall’Halon al Water-mist

La sostenibilità e l’eco-compatibilità sono in voga. Tutti parlano del cambiamento climatico. Le persone che prima avevano cercato di evitare questo argomento, ora sono chiamate o vogliono effettivamente affrontarlo poiché la necessità di andare controcorrente è diventata pressante. L’impatto dell’umanità sulla natura spesso è negativo: alcuni sostengono che le condizioni di vita e il clima siano sempre cambiati e questo, ovviamente, è del tutto vero. Tuttavia, l’Earth Overshoot Day (il giorno nel quale l’umanità consuma interamente le risorse prodotte dal pianeta nell’intero anno) arriva ogni anno prima.
Negli anni ’80 il mondo ha agito per salvare lo strato di ozono. La drammatizzazione della notizia che le sostanze chimiche presenti in molti prodotti per l’igiene personale avevano causato un buco sempre più grande nell’ozono ha portato alla firma del Protocollo di Montreal. Una delle sostanze allora vietate era l’halon. Per quanto riguarda la protezione antincendio, l’eliminazione graduale di questa sostanza ha lasciato un vuoto che è stato colmato dalla tecnologia water-mist.

Perché Water-mist è ecologico e sostenibile?

I sistemi antincendio water-mist costituiscono di gran lunga la quota maggiore del settore delle tecnologie di estinzione incendi:
Utilizzano fino all’85% di acqua in meno rispetto ai sistemi sprinkler tradizionali e sono collegati alla rete o ad un serbatoio che non ha bisogno di costosi metri quadrati di spazio.
• utilizzando la rete e quindi l’infrastruttura esistente i sistemi water-mist si rendono attraenti per i proprietari di case e di edifici. Se scelgono l’acqua nebulizzata, ottengono un sistema che non solo protegge l’edificio stesso ma aumenta anche il livello di sicurezza, attaccando il fuoco senza l’uso di sostanze nocive, e utilizzando meno acqua si riducono i possibili danni. Quindi, con un serbatoio più piccolo o un collegamento alla rete parliamo di risparmio di spazio, ovviamente anche risparmio di materiale e di conseguenza risparmio di costi. Lo stesso vale per altri componenti vitali come tubi, valvole e pompe.
• è veloce da installare e facile da aggiornare. I sistemi water-mist sono spesso integrati negli edifici esistenti poiché i clienti preferiscono o semplicemente non possono rinunciare allo spazio per un serbatoio.
• negli edifici storici l’integrazione di un sistema di protezione antincendio può essere complessa e la possibilità di non avere serbatoi e di utilizzare tubi di diametro inferiore rende il sistema water-mist così preferibile. E se dovesse sorgere la necessità di estendere un sistema esistente con aree aggiuntive che devono essere incluse nel concetto generale di protezione antincendio, la pressione minima richiesta agli ugelli potrebbe essere facilmente raggiunta.
Per quanto riguarda la longevità dei sistemi, IWMA raccomanda vivamente l’uso di acciaio inossidabile perché “Previene la corrosione che non solo è vantaggiosa per la conservazione del sistema, ma riduce anche il rischio di contaminazione”, afferma Bettina McDowell.

Cosa rende un sistema water-mist un sistema sostenibile ed eco-compatibile?

Una sfida in settori come l’industria nucleare, la produzione farmaceutica ed elettronica è lo smaltimento dei residui dopo gli incendi. Nel caso della tecnologia da water-mist
l’acqua scaricata è di quantità molto minore e quindi più facile da contenere e molto meno costosa da smaltire.
il danno complessivo è ridotto a causa della minore quantità di acqua che viene scaricata: meno acqua c’è, più velocemente evapora. Ciò significa ancora una volta risparmi sui costi perché ci sono meno tempi di fermo per le imprese e, guardandoli dal punto di vista ambientale, stiamo parlando di meno sprechi e quindi della possibilità di recuperare risorse poiché meno infrastrutture, mobili, attrezzature devono essere poi sostituiti.
l’effetto di riempimento della stanza: a causa delle dimensioni delle goccioline, l’acqua nebulizzata è ben distribuita, riempie molti angoli e fessure entro pochi secondi dall’attivazione, cosa che le languide goccioline dell’irrigatore non possono fare. L’acqua nebulizzata viene scaricata in modo permanente e quindi l’area viene continuamente alimentata con nuove goccioline fini. La maggior parte di loro può interagire direttamente con la fonte del fuoco. Tutto ciò porta ad un effetto di raffreddamento che impedisce la riaccensione e una buona schermatura della radiazione termica e di conseguenza l’isolamento del fuoco.

Perché un sistema water-mist è preferibile anche in termini ecologici?

Sulla base di tutti questi elementi, sempre più clienti finali scelgono il water-mist. Uno dei motivi è che la tecnologia è di per sé ecologica. L’altro motivo è che più edifici sono progettati pensando all’ambiente e la scelta di un sistema water-mist assume perfettamente senso.
Il cambiamento climatico globale è stato identificato come una delle sfide ambientali più importanti, se non la più importante, che l’umanità deve affrontare nel 21° secolo. Nel 2019, l’Earth Overshoot day è stato il 29 luglio. Nel 2020 era il 22 agosto. COVID-19 ha ridotto l’impronta ecologica dell’umanità. Tuttavia, la vera sostenibilità può essere raggiunta solo attraverso il design, altrimenti, il disastro.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore