La formazione per il RLS: un obbligo per la sicurezza sul lavoro

8920 0

Il Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (RLS) viene individuato ed eletto in azienda per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza sul lavoro.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) ha diritto di ricevere, a spese del Datore di Lavoro, la formazione necessaria allo svolgimento del ruolo.

Formazione RLS: la normativa

I contenuti minimi, la durata della formazione iniziale e dei corsi di aggiornamento dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza sono definiti dal D.Lgs. 81/2008, all’art. 37, comma 11.

La formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, ove presenti nel settore e nel territorio in cui si svolge l’attività del datore di lavoro, durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

Sempre all’art. 37, al comma 14-bis il Testo Unico di Sicurezza ricorda che nei casi di formazione ed aggiornamento per dirigenti, preposti, lavoratori e rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza in cui i contenuti dei percorsi formativi si sovrappongano, in tutto o in parte, è riconosciuto il credito formativo per la durata e per i contenuti della formazione e dell’aggiornamento corrispondenti erogati.

Durata della formazione per RLS

La formazione prevista per il RLS è obbligatoria e ha una durata minima di 32 ore con verifica di apprendimento, 12 delle quali inerenti i rischi specifici presenti in azienda e le conseguenti misure di prevenzione e protezione adottate.

Contenuti dei corsi di formazione per RLS

I corsi di formazione degli RLS devono trattare i seguenti argomenti:

  • principi giuridici comunitari e nazionali;
  • legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
  • definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  • valutazione dei rischi;
  • individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • aspetti normativi dell’attività di rappresentanza dei lavoratori;
  • nozioni di tecnica della comunicazione.

La contrattazione collettiva nazionale può fissare una maggiore durata minima dei corsi e dell’aggiornamento, ampliandone anche i contenuti minimi.

Corso RLS aggiornamento: ogni quanto?

È inoltre previsto un obbligo di aggiornamento periodico della durata non inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori, e ad 8 ore annue per le imprese che occupano più di 50 lavoratori.

Attestato RLS

Al termine del percorso formativo l’ente di formazione accreditato che ha erogato il corso di formazione specifico rilascia un attestato valido ai sensi del D.lgs. 81/08 (art. 37).

Per saperne di più

Leggi anche i nostri articoli di approfondimento sulla figura del RLS e sul suo aggiornamento:

La Formazione delle figure della sicurezza sul lavoro

InSic suggerisce i seguenti approfondimenti relativi alla formazione delle figure della sicurezza nei luoghi di lavoro

RLS: approfondimento, volumi e corsi di formazione

Tra i Libri di EPC Editore in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ti segnaliamo:

Corso RLS 32 ore, anche online

Tra i Corsi di formazione di Istituto Informa in materia di sicurezza sul Lavoro segnaliamo il corso per rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS)

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore