Formazione addetto primo soccorso

La formazione dell’addetto al primo soccorso

4176 0

Dopo aver visto come organizzare il Primo Soccorso in azienda e chi sono gli addetti al Primo Soccorso passiamo adesso a dettagliare la formazione che questi addetti devono ricevere per affrontare le emergenze sanitarie in azienda.

Formazione addetto primo soccorso: la normativa, il Testo Unico di Sicurezza

L’articolo 45 comma 1 del T.U. pone in capo al datore di lavoro, l’obbligo di organizzare il primo soccorso in azienda in collaborazione col Medico Competente, tenendo conto della natura dell’attività e delle dimensioni dell’azienda o dell’unità produttiva, delle altre eventuali persone presenti sui luoghi di lavoro, stabilendo i necessari rapporti con i servizi esterni, anche per il trasporto dei lavoratori infortunati.

Il datore di lavoro ha quindi l’obbligo di designare preventivamente un numero adeguato di lavoratori incaricati che devono saper gestire un’emergenza sanitaria, evento incontrollato e drammatico che si può imparare a gestire in maniera corretta attraverso le simulazioni e la formazione periodica prevista.

I lavoratori designati al primo soccorso devono dunque seguire corsi di formazione la cui durata minima è modulata in base all’appartenenza delle aziende/unità produttive ai gruppi A, B e C (art. 1 D.M. 388/2003).

Docenti di Primo soccorso: chi sono, formazione e competenze

Sono autorizzati ad erogare la formazione tutti i medici in collaborazione, ove possibile, con il sistema di emergenza del Servizio Sanitario Regionale.

Corsi di formazione per addetti al primo soccorso: contenuti e attestati

Al termine del corso di Primo soccorso, i docenti rilasceranno ai partecipanti un attestato comprovante la frequenza e l’avvenuta formazione.

Corsi per addetti al primo soccorso: contenuti

I corsi hanno i medesimi contenuti didattici, consistenti in un’istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso e sono suddivisi in tre moduli.

Gli obiettivi didattici e i contenuti minimi della formazione dei lavoratori designati al pronto soccorso per le aziende del gruppo A e dei gruppi B e C sono indicati, rispettivamente, negli allegati 3 e 4 del D.M. 388/2003.

Tipologie di corsi di formazione per addetti al Primo Soccorso

La formazione dei lavoratori incaricati ad effettuare il primo soccorso deve avvenire secondo le indicazioni del decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388 e secondo contenuti e durata variabili in funzione della classificazione dell’azienda.

  • per le aziende del gruppo A è previsto un percorso formativo della durata di 16 ore, i cui contenuti sono riportati nell’allegato 3 del D.M. n. 388/03.
  • Sono classificate nei gruppi B e C aziende in cui è previsto un percorso formativo della durata di 12 ore, i cui contenuti sono riportati nell’allegato 4 del D.M. 388/03.
    • Sono classificate nel gruppo “B”, le aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;
    • sono invece classificate nel gruppo C le aziende o unità produttive occupanti meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Primo Soccorso: Aziende A, B, C.
Distinzioni e tipologie

Dal 3 febbraio 2005 è obbligatoria la presenza di un primo soccorso in azienda, di qualsiasi tipo sia. Il DM 388/2003 distingue le aziende e le unità produttive sono distinte in tre gruppi:

  • Gruppo A: comprende le aziende a rischio rilevante (ad esempio le centrali termoelettriche), le aziende con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro e le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura;
  • Gruppo B: comprende le aziende con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;
  • Gruppo C: comprende le aziende con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Vedi nel dettaglio l’articolo: Il Primo soccorso in azienda: l’organizzazione, gli obblighi e la normativa di riferimento.

Qual è la durata minima dei corsi di formazione per addetti al primo soccorso?

La durata minima obbligatoria, che varia secondo la classificazione dell’azienda, è pari:

  • ad almeno 16 ore per gli addetti operanti nelle aziende del gruppo A;
  • ad almeno 12 ore per gli addetti operanti nelle aziende dei gruppi B e C.
Riferimento (D.Lgs. n. 81/2008) Contenuto e/o Tipologia Durata Modalità Aggiornamento Modalità
Art. 45, comma 2 (art. 104, c. 4)
Art. 18, c. 1 lett. b)
Art. 34, c. 1 e c. 2-bis
Art. 37, c. 9
art. 43, c. 1 lett. b) e c.

D.M. 15 luglio 2003, n. 388 (artt.: 1; 3; all. 3; all. 4 – vedi sotto)

Circolare 3 giugno 2004, n. 13008 

Interpello 15 novembre 2012, n. 2/2012
 GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C  min 16 ore
min 12 ore
min 12 ore
Medici Sistema di emergenza del SSNInfermieri o altro personale specializzato 3 anni
6 ore (pratica)
4 ore (pratica)
4 ore (pratica)
Medici Sistema di emergenza del SSN

-Infermieri o altro personale specializzato
ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE – Tabella riepilogativa formazione e aggiornamento

Obiettivi didattici e contenuti minimi della formazione per addetti al Primo Soccorso

Riportiamo di seguito il contenuto del DM 388/2003 con i contenuti minimi di formazione per gli addetti alle diverse realtà aziendali (A,B,C) individuate nel Decreto.

Allegato 3 DM 388/2003

    OBBIETTIVI DIDATTICI E CONTENUTI MINIMI DELLA FORMAZIONE DEI
 LAVORATORI DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO A

====================================================================
OBIETTIVI DIDATTICI               PROGRAMMA                TEMPI
====================================================================
Prima giornata                                           totale n. 6
MODULO A                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Allettare il sistema
di soccorso             a) Cause e circostanze
                           dell'infortunio (luogo
                           dell'infortunio, numero
                           delle persone coinvolte,
                           stato degli infortunati,
                           ecc.);
                        b) comunicare le predette
                           informazioni in maniera
                           chiara e precisa ai Servizi
                           di assistenza sanitaria di
                           emergenza.
--------------------------------------------------------------------
Riconoscere un'emergenza
sanitaria               1) Scena dell'infortunio:
                           a) raccolta delle informa-
                              zioni;
                           b) previsione dei pericoli
                              evidenti e di quelli
                              probabili;
                        2) Accertamento delle condizioni
                           psicofisiche del lavoratore
                           infortunato:
                           a) funzioni vitali (polso,
                              pressione, respiro);
                           b) stato di coscienza;
                           c) ipotermia e ipertermia;
                        3) Nozioni elementari di anatomia
                           e fisiologia dell'apparato
                           cardiovascolare e respiratorio.
                        4) Tecniche di autoprotezione del
                           personale addetto al soccorso.
--------------------------------------------------------------------
Attuare gli interventi
di primo soccorso       1) Sostenimento delle funzioni
                           vitali:
                           a) posizionamento dell'infortu-
                              nato e manovre per la pervieta'
                              delle prime vie aeree;
                           b) respirazione artificiale;
                           c) massaggio cardiaco esterno;
                        2) Riconoscimento e limiti d'inter-
                           vento di primo soccorso:
                           a) lipotimia, sincope, shock;
                           b) edema polmonare acuto;
                           c) crisi asmatica;
                           d) dolore acuto stenocardico;
                           e) reazioni allergiche;
                           f) crisi convulsive;
                           g) emorragie esterne post-
                              traumatiche e tamponamento
                              emorragico.
--------------------------------------------------------------------
Conoscere i rischi
specifici dell'attivita'
svolta
====================================================================
Seconda giornata                                         totale n. 4
MODULO B                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Acquisire conoscenze
generali sui traumi in
ambiente di lavoro      1) Cenni di anatomia dello
                           scheletro.
                        2) Lussazioni, fratture e
                           complicanze.
                        3) Traumi e lesioni cranio-
                           encefalici e della colonna
                           vertebrale.
                        4) Traumi e lesioni toraco-addomi-
                           nali.
--------------------------------------------------------------------
Acquisire conoscenze
generali sulle patologie
specifiche in ambiente
di lavoro               1) Lesioni da freddo e da calore.
                        2) Lesioni da corrente elettrica.
                        3) Lesioni da agenti chimici.
                        4) Intossicazioni.
                        5) Ferite lacero contuse.
                        6) Emorragie esterne
====================================================================
Terza giornata                                           totale n. 6
MODULO C                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Acquisire capacita' di
intervento pratico      1) Tecniche di comunicazione
                           con il sistema di emergenza
                           del S.S.N.
                        2) Tecniche di primo soccorso
                           nelle sindromi cerebrali
                           acute.
                        3) Tecniche di primo soccorso
                           nella sindrome di insuffi-
                           cienza respiratoria acuta.
                        4) Tecniche di rianimazione
                           cardiopolmonare.
                        5) Tecniche di tamponamento
                           emorragico.
                        6) Tecniche di sollevamento,
                           spostamento e trasporto
                           del traumatizzato.
                        7) Tecniche di primo soccorso
                           in casi di esposizione
                           accidentale ad agenti chimici
                           e biologici.
--------------------------------------------------------------------
Allegato 4

OBIETTIVI   DIDATTICI   E   CONTENUTI  MINIMI  DELLA  FORMAZIONE  DEI
LAVORATORI  DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO B e
                                  C


====================================================================
OBIETTIVI DIDATTICI            PROGRAMMA                    TEMPI
====================================================================
Prima giornata                                           totale n. 4
MODULO A                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Allertare il sistema
di soccorso             a) Cause e circostanze
                           dell'infortunio (luogo
                           dell'infortunio, numero
                           delle persone coinvolte,
                           stato degli infortunati,
                           ecc.);
                        b) comunicare le predette
                           informazioni in maniera
                           chiara e precisa ai Servizi
                           di assistenza sanitaria di
                           emergenza.
--------------------------------------------------------------------
Riconoscere un'emergenza
sanitaria               1) Scena dell'infortunio:
                           a) raccolta delle informa-
                              zioni;
                           b) previsione dei pericoli
                              evidenti e di quelli proba-
                              bili;
                        2) Accertamento delle condizioni
                           psicofisiche del lavoratore
                           infortunato:
                           a) funzioni vitali (polso,
                              pressione, respiro);
                           b) stato di coscienza;
                           c) ipotermia ed ipertemia.
                        3) Nozioni elementari di
                           anatomia e fisiologia
                           dell'apparato cardiovasco-
                           lare e respiratorio.
                        4) Tecniche di autoprotezione
                           del personale addetto al
                           soccorso.
--------------------------------------------------------------------
Attuare gli interventi
di primo soccorso       1) Sostenimento delle funzioni
                           vitali:
                           a) posizionamento dell'infor-
                              tunato e manovre per la
                              pervieta' delle prime vie
                              aeree;
                           b) respirazione artificiale;
                           c) massaggio cardiaco esterno;
                        2) Riconoscimento e limiti d'inter-
                           vento di primo Soccorso:
                           a) lipotimia, sincope, shock;
                           b) edema polmonare acuto;
                           c) crisi asmatica;
                           d) dolore acuto stenocardico;
                           e) reazioni allergiche;
                           f) crisi convulsive;
                           g) emorragie esterne post-
                              traumatiche e tamponamento
                              emorragico.
--------------------------------------------------------------------
Conoscere i rischi
specifici dell'attivita'
svolta
====================================================================
Seconda giornata                                         totale n. 4
MODULO B                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Acquisire conoscenze
generali sui traumi
in ambiente di lavoro   1) Cenni di anatomia dello
                           scheletro.
                        2) Lussazioni, fratture e
                           complicanze.
                        3) Traumi e lesioni cranio-
                           encefalici e della colonna
                           vertebrale.
                        4) Traumi e lesioni toraco-
                           addominali.
--------------------------------------------------------------------
Acquisire conoscenze
generali sulle patologie
specifiche in ambiente
di lavoro               1) Lesioni da freddo e da
                           calore.
                        2) Lesioni da corrente
                           elettrica.
                        3) Lesioni da agenti chimici.
                        4) Intossicazioni.
                        5) Ferite lacero contuse.
                        6) Emorragie esterne.
====================================================================
Terza giornata                                           totale n. 4
MODULO C                                                 ore
--------------------------------------------------------------------
Acquisire capacita'
di intervento pratico   1)Principali tecniche di
                          comunicazione con il
                          sistema di emergenza del
                          S.S.N.
                        2) Principali tecniche di
                           primo soccorso nelle
                           sindromi cerebrali acute.
                        3) Principali tecniche di
                           primo soccorso nella sindrome
                           respiratoria acuta.
                        4) Principali tecniche di
                           rianimazione cardiopolmonare.
                        5) Principali tecniche di
                           tamponamento emorragico.
                        6) Principali tecniche di
                           sollevamento, spostamento
                           e trasporto del traumatizzato.
                        7) Principali tecniche di primo
                           soccorso in caso di esposizione
                           accidentale ad agenti chimici
                           e biologici.
--------------------------------------------------------------------

Aggiornamento per addetti all’emergenza

Il D.M. 388/2003 prevede inoltre un obbligo di aggiornamento triennale, almeno nella sua componente pratica.

Nel caso gli addetti siano costituiti da personale medico o da infermieri professionali, questo personale non deve essere formato ed aggiornato come stabilito dal D.M. 388/2003, in quanto l’obbligo professionale ECM previsto per il personale sanitario è eccedente gli obiettivi didattici ed i contenuti minimi della formazione individuati nell’allegato 3 dello stesso D.M. 388/2003 (così nella risposta all’interpello n. 19 del 25/10/2016).

Primo Soccorso: articoli di approfondimento su InSic

InSic ha realizzato i seguenti approfondimenti in materia di Primo Soccorso in azienda:

Primo Soccorso: l’informazione e la formazione per datore di lavoro, lavoratori e addetti

Manuale di primo soccorso nei luoghi di lavoro, EPC Editore, gennaio 2023 (II ed.), Ciavarella Matteo, Sacco Angelo

Manuale di primo soccorso nei luoghi di lavoro

Ciavarella Matteo, Sacco Angelo

Libro

Edizione: gennaio 2023 (II ed.)

Pagine: 192

Formato: 150×210 mm

Abc del primo soccorso in azienda, EPC Editore, maggio 2022, Ciavarella Matteo, Sacco Angelo

Abc del primo soccorso in azienda

Ciavarella Matteo, Sacco Angelo

Manualistica per i lavoratori

Edizione: maggio 2022

Pagine: 80

Formato: 115×165 mm

Corso di formazione per gli addetti al primo soccorso aziendale <br><br> IN AULA, EPC Editore, ,

Corso di formazione per gli addetti al primo soccorso aziendale

Corso di formazione

IN VIDEOCONFERENZA

per aziende del gruppo B e C

La frequenza al modulo C costituisce Aggiornamento di 4 ore (DM 388/03 art. 3 c. 5)

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore