SAFEIN
 Edilizia
 NORMATIVA
DL MILLEPROROGHE 2021 convertito: i rinvii per Cantieri, Appalti, Infrastrutture ed Energia
2 marzo 2021
fonte: 
area: Edilizia
DL MILLEPROROGHE 2021 convertito: i rinvii per Cantieri, Appalti, Infrastrutture ed Energia

Convertito con LEGGE 26 febbraio 2021, n. 21 e in vigore dal 2 marzo 2021 il Decreto Milleproroghe 2021 (Decreto Legge 31 dicembre 2020, n. 183) reca diverse disposizioni di proroga di termini legislativi in scadenza in materia ambientale e per la sicurezza sul lavoro.

Attraverso il Dossier Camere mettiamo in luce le principali proroghe in materia di
-Contratti pubblici,
- Edilizia appalti e cantieri,
- Infrastrutture pubbliche
- Energia
.


Decreto Milleproroghe 2021 e provvedimenti in materia di contratti pubblici

Con riguardo alle norme inmateria di contratti pubblici, si interviene:

-prevedendo per i territori colpiti dagli eventi sismici in Italia centrale del 2016-2017 l'affidamento diretto di lavori, servizi e forniture, ivi compresi i servizi di ingegneria e architettura e l'attività di progettazione, perimporti inferiori a 150.000 euro, in deroga alle norme del Codice dei contratti pubblici, fino al completamento delle previste attività di ricostruzione (articolo 7-bis, comma 4);

- prorogando al 31 dicembre 2021la possibilità per le stazioni appaltanti di elevare al 30 per cento l'importo dell' anticipazionedel prezzoa favore dell'appaltatoreper l'esecuzione di lavori (articolo 13, comma 1);

Edilizia e Appalti (proroghe DL Semplificazioni)

- modificando la disciplina - introdotta dall'art. 8, comma 4, lettera a), del D.L. n. 76/2020 (c.d. semplificazioni) - relativa all'adozione degli stati di avanzamento dei lavori (SAL)in corso di esecuzione, al fine di differire i termini in essa previstie fissare un limite per il pagamento dei SALmedesimi (articolo 13, comma 1-bis);

- prorogando fino all'anno 2021 le semplificazionipreviste dal decreto-legge "sblocca cantieri"(D.L. 32/2019), per l'affidamento dei contratti di progettazione e dei contratti per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria (articolo 13, comma 2, lettere a) e b));

-differendo al 31 dicembre 2021 il termine - scaduto il 31 dicembre 2020 e fissato dal c.d. D.L. sblocca cantieri (D.L. 32/2019) - fino al quale possono essere oggetto di riserva anche gli aspetti progettuali che sono stati oggetto di verifica preventiva e la conseguente estensione dell'ambito di applicazione dell'accordo bonario (articolo 13, comma 2, lettera b-bis);

-prorogando fino al 30 giugno 2021 la previsione chestabiliscedi nonsuperare la soglia del 40%dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniturein materia di subappalto, e fino al 31 dicembre 2021la sospensione dell'obbligo di indicare la terna di subappaltatori in sede di gara per gli affidamenti di appalti e concessioni pubbliche (articolo 13, comma 2, lettera c));

Infrastrutture

-prorogando fino al 1° gennaio 2022 e fino al 31 dicembre 2021, rispettivamente, i termini di applicazione della normativa sulla gestione dellasicurezza delle infrastrutture stradalicomprese nella rete stradale transeuropea (di cui al d.lgs. 35/2011) alle strade appartenenti alla rete di interesse nazionale ma non comprese nella citata rete transeuropea, nonché alle strade di competenza delle regioni e degli enti locali (articolo 13,comma 3);

-differendo,per i concessionari autostradali,il termine previsto per l'adeguamento delle tariffe autostradalianche all'anno 2021eil termine per la definizione dei procedimenti di aggiornamento dei piani economico-finanziari al 31 luglio 2021 (articolo 13, comma 5);

- estendendo da tre a sei mesii termini concessi per l'affidamento, da parte degli enti beneficiari, dei progettifinanziati con le risorse del Fondo per la progettazione degli enti locali (istituito dal comma 1079 della L. 205/2017) (articolo 13, comma 8);

- stabilendo il termine del 31 dicembre 2022 per la consegna delle opere infrastrutturali non indispensabili al regolare svolgimento dei Mondiali di sci alpino di Cortina d'Ampezzo2021(articolo 13, comma 10).

Scuole ed edifici pubblici

- prorogando, limitatamente al 2021, alcuni termini di cui all'art. 30, comma 14-bis, del D.L. 34/2019 in materia di programma pluriennale per potenziare gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l'abbattimento delle barriere architettoniche a beneficio della collettività, nonché per gli interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile (articolo 13, comma 19-bis);

Ricostruzione e contributi

- stabilito iltermine del 30 settembre 2021 per la presentazione della domanda di contributo per la ricostruzione privata nei territori colpiti dal sisma del 2009 in Abruzzo, ed il termine del 30 settembre 2022 in caso di accertamenti necessari per verificare il maggior danno provocato dal sisma avvenuto in Centro-Italia nel 2016-2017, nonché per gli interventi previsti nei comuni del cratere diversi da l'Aquila (articolo 17);

- con misure a favore delle popolazioni dei territori dell'Italia centrale colpiti dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, tra le quali un incremento di 180 milioni di euro delle risorse destinate all'erogazione deicontributi per interventi su edifici danneggiati, la previsione dell'esenzione del contributo di costruzione per i titolari di contratti di locazione riferiti ad immobili adibiti ad abitazione principale, distrutti o danneggiati dagli eventi sismici in questione, e ulteriori agevolazioni di natura tariffaria e patrimoniale (articolo 17-quater).

ENERGIA: le previsioni del DL MILLEPROROGHE

Con riferimento al settore dell'energia, si segnalano:

  • la proroga, dal 1° gennaio 2022 al 1° gennaio 2023, del termine di cessazione del regime di tutela del prezzo per i clienti finali di piccole dimensioni nel mercato del gas ;
  • la proroga del termine di cessazione dello stesso regime nel mercato dell'energia elettrica per lemicro imprese e per i clienti domestici, dal 1° luglio 2022 al 1° gennaio 2023 (articolo 12, comma 9-bis);
  • l'ulteriore proroga, dal 2020 al 2021,degli incentiviprevisti dalla legge n. 145/2018 (legge di bilancio 2019) per gliimpianti di produzione di energia elettrica alimentati a biogas, con potenza non superiore a 300 kW,realizzati da imprenditori agricolia servizio dei processi aziendali e con specifici requisiti (articolo 12, comma 9-ter);
  • la modifica della disciplina suprospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi, fissando al 30 settembre 2021 il termine per l'adozione del Piano per la Transizione Energetica Sostenibile delle Aree Idonee (PiTESAI). Alla stessa data viene fissato il termine per la ripresa dell'istruttoria - in caso di mancata adozione del PiTESAI - dei procedimenti di concessione sospesi e per la ripresa dell'efficacia dei permessi di prospezione e ricerca sospesi (articolo 12-ter).

Le altre previsioni Cosa contiene il Decreto Milleproroghe 2021?

Il provvedimento reca diverse disposizioni di proroga di termini legislativi in scadenza e alcune altre disposizioni quali:

  • la semplificazione del collegamento digitale delle scuole e ospedali,
  • il recepimento nell'ordinamento interno del nuovo sistema di finanziamento del bilancio dell'Unione europea
  • misure in materia finanziaria collegate alla Brexit
  • un allegato un elenco di misure, adottate in conseguenza della epidemia in corso, che vengono prorogate a causa della perdurante emergenza sanitaria
  • le previsioni dei decreti-legge n. 182 del 2020, n. 3 del 2021 e n. 7 del 2021 (art. 22-bis e art. 1 ddl di conversione).

Per una rassegna delle proroghe di termini e delle discipline legislative speciali introdotte nell'ambito dell'emergenza coronavirus si rinvia inoltre allatabellaallegata aldossierpredisposto per l'esame del Comitato per la legislazione.


Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic