Ponte_infrastruttura

Infrastrutture e mobilità sostenibili: il rapporto del MIMS su cosa è stato fatto e cosa c’è ancora da fare

2292 0

In questa pagina riassumiamo i principali documenti emanati dal Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili in materia di sviluppo sostenibile delle infrastrutture.

Consultazione pubblica sul Documento: “Un approccio multidimensionale per la valutazione delle opere pubbliche di competenza del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili”

Scade il 20 ottobre la consultazione pubblica sul Documento del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims): “Un approccio multidimensionale per la valutazione delle opere pubbliche di competenza del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili”.

Osservazioni, contributi e proposte possono essere mandate all’indirizzo email: unitadimissione.pnrr@mit.gov.it

Alla fine della consultazione, il Documento verrà ufficialmente approvato e adottato con Decreto del Ministro, analogamente a quanto già avvenuto per le linee guida operative per la valutazione delle opere pubbliche per i settori ferroviario, stradale, idrico e del trasporto rapido di massa, le Linee guida sulla redazione del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica (PFTE) emanate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) e le Linee guida sullo svolgimento del Dibattito Pubblico.

Un approccio multidimensionale per la valutazione delle opere pubbliche di competenza del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili: contenuto del Documento del MIMS

Il Documento descrive l’approccio metodologico che il Mims vuole adottare per considerare, nell’ambito del processo decisionale, le diverse dimensioni che identificano la sostenibilità di un’infrastruttura in termini economici, ambientali, sociali e istituzionali. Il modello di scoring predisposto, descritto nel dettaglio nel documento, è stato sviluppato in coerenza con le migliori pratiche internazionali e sarà utilizzato nel processo decisionale di selezione dei progetti o dei programmi di investimento del Ministero nei diversi settori di competenza.

Riforme MIMS il Documento sintesi dei provvedimenti emanati

Il Ministero delle infrastrutture e delle Mobilità sostenibili riassume nel Documento “Riforme Mims” le riforme più rilevanti introdotte nel corso del 2021, ovvero gli  interventi normativi orientati a perseguire gli obiettivi strategici illustrati dal Ministro, Enrico Giovannini, durante la sua prima audizione alle Camere, il 16 marzo 2021.

Tutte le riforme inserite nel PNRR e previste concludersi nel 2021 sono state approvate, così come due delle quattro previste per il 2022 chiarisce il Ministero.

Infrastrutture e Mobilità sostenibili: i progetti in corso

Il Ministero ricorda che sono attualmente in corso alcuni investimenti in infrastrutture e sistemi di mobilità e specifiche riforme, alcune previste nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR):

  • la revisione del Codice dei contratti pubblici;
  • gli interventi per aumentare la competitività del sistema portuale, diminuendone l’impatto ambientale.

Le riforme in vista

Il Ministero intende proporre

  • una riforma del Traporto Pubblico Locale (Tpl), con un disegno di innovazione normativa che incida sul piano della regolazione, della governance, della modalità di ripartizione dei fondi statali e sulla gestione del servizio.

I progetti realizzati in Infrastrutture e Mobilità sostenibili

I principali interventi normativi effettuati nel 2021 hanno riguardato le seguenti aree:

  • semplificazione delle procedure per i contratti pubblici relativi agli investimenti e attuazione delle normative preesistenti in tema di commissariamenti di opere “incagliate”;
  • inserimento nei contratti pubblici di condizionalità e premialità a favore di progetti e imprese che si impegnano a favorire l’occupazione femminile e giovanile e ad assicurare la sostenibilità ambientale;
  • potenziamento delle infrastrutture ferroviarie;
  • messa in sicurezza e sviluppo delle infrastrutture stradali e autostradali;
  • sviluppo del sistema della portualità e della logistica integrata;
  • mobilità sostenibile e riforma del Codice della strada;
  • semplificazione della pianificazione per le infrastrutture idriche;
  • rigenerazione urbana e revisione della disciplina urbanistica.

Alcune di queste riforme sono state inserite nel PNRR, altre sono esterne al Piano.

Riforma del MIMS

Per accompagnare tali processi, si è operato per riorganizzare e trasformare il funzionamento del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile.

Per definire strategie di intervento su tematiche di grande respiro, sono state istituite commissioni di studio

su:

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore