AMA
 Salute e Sicurezza
 DA INAIL
Trasporto pubblico terrestre: Documento tecnico INAIL su organizzazione e prevenzione
27 aprile 2020
fonte: 
area: Salute e sicurezza sul lavoro
Trasporto pubblico terrestre: Documento tecnico INAIL su organizzazione e prevenzione Un Documento tecnico in materia di sicurezza sul lavoro e mobilità che ha l'obiettivo di analizzare, alla luce dell'emergenza COVID-19 una rimodulazione delle misure contenitive in relazione al trasporto pubblico collettivo terrestre, nell'ottica della ripresa del pendolarismo.
Realizzato da Inail in collaborazione con l'Istituto superiore di sanità e approvato dal Comitato tecnico scientifico (Cts) istituito presso la Protezione Civile, il Documento fornisce elementi tecnici di valutazione al decisore politico sull'adozione di misure di sistema, organizzative e di prevenzione, nonché semplici regole per l'utenza per il contenimento della diffusione del contagio sui mezzi di trasporto pubblico collettivo terrestre.


Verso una riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico terrestre

La ripresa della mobilità, dovuta al progressivo allentamento delle misure contenitive, necessita di una riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico terrestre in grado da un lato di sostenere la ripresa delle attività, dall'altro di garantire una efficace tutela della salute dei lavoratori del settore e dei passeggeri, scrivono gli autori che all'interno della pubblicazione, hanno anche realizzato un'analisi di benchmark delle principali misure contenitive adottate a livello internazionale e per quanto riguarda il contesto nazionale, le indicazioni contenute nel "Protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica" del 20 marzo 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Ma, sottolineano, "una simile riorganizzazione del settore del trasporto pubblico terrestre dovrà necessariamente affiancare misure di prevenzione e protezione collettive e individuali, contando anche sulla collaborazione attiva degli utenti che dovranno continuare a mettere in pratica i comportamenti previsti per il contrasto alla diffusione dell'epidemia".

Trasporto pubblico terrestre: un contesto a rischio di aggregazione medio-alto

In un altro passaggio del Documento si chiarisce che, alla luce anche della classificazione Inail 2020, il settore trasporti terrestre deve essere considerato un contesto a rischio di aggregazione medio-alto, con possibilità di rischio alto nelle ore di punta, soprattutto nelle aree metropolitane ad alta urbanizzazione.
Ciò può dipendere dall'alto numero di persone concentrate in spazi limitati con scarsa ventilazione; dall'attuale mancanza di controllo degli accessi per identificare soggetti potenzialmente infetti; e dalla elevata possibilità di venire in contatto con superfici potenzialmente contaminate in quanto comunemente toccate (distributori automatici di biglietti, corrimano, maniglie, etc.).
Pertanto, riporta INAIL è necessario mettere in pratica una efficace riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico, anche garantendo la tutela della salute del personale addetto nelle stazioni e sui mezzi di trasporto, per sostenere la ripresa delle attività e quindi della mobilità delle persone attraverso la gestione efficiente delle criticità legate ai rischi di affollamento e di esposizione a possibili fonti di contagio.

Documento tecnico sull'ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive in relazione al trasporto pubblico collettivo terrestre, nell'ottica della ripresa del pendolarismo, nel contesto dell'emergenza da SARS-CoV-2

INAIL 2020

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic