SafetyExpo 2018
DALL'ISPETTORATO NAZIONALE
Informazione in sicurezza sul lavoro: non è compito esclusivo del RSPP
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Informazione in sicurezza sul lavoro: non è compito esclusivo del RSPP La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro del Ministero del Lavoro, con Interpello n.2/2017 del 13 dicembre 2017 risponde ad un quesito inerente la necessità che l'informazione in sicurezza per i lavoratori sia svolta in forma prioritaria ed esclusiva, dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP).

Il quesito
L'Unione Generale del Lavoro (UGL) chiede sulla interpretazione del "combinato disposto degli artt. 31 e 36" del d.lgs. n. 81/2008 interrogandosi sulla necessità che l'informazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sia impartita in "forma prioritaria ed esclusiva" dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP).

Secondo la Commissione Interpelli
Secondo la Commissione rientra nella scelta del datore di lavoro decidere, caso per caso, a chi affidare l'onere di erogare l'adeguata informazione a ciascuno dei propri lavoratori e cita quindi alcuni passaggi del Testo Unico di Sicurezza a sostegno della sua interpretazione.
La "informazione" per la sicurezza viene definita all'art. 2 comma 1, lettera bb), del d.lgs. n. 81/2008 come: "complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro".
Inoltre, segnala il Ministero, già all'art. 18 comma 1, lettera l), del d.lgs. n. 81/2008, si pone a carico del datore di lavoro e del dirigente l'obbligo di "adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 e 37", mentre l'art. 33 comma 1 lett. f) elencando i "compiti" dell'intero Servizio di prevenzione e protezione dai rischi - e non quindi solamente quelli del suo Responsabile - specifica che vi sia anche quello di "fornire ai lavoratori le informazioni di cui all'articolo 36".

Per saperne di più

I MANUALI ABC
I manuali ABC consentono alle aziende di adempiere all'obbligo di informazione ai lavoratori sui rischi connessi al proprio posto di lavoro. La collana, ricca di schemi e illustrazioni, è composta da titoli specifici per rispondere alle esigenze di ogni tipo di attività: sono disponibili in formato cartaceo tascabile e in versione digitale online (scopri come funziona).

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: