NORMATIVA
DL del Fare: il punto sui decreti ministeriali attesi
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
DL del Fare: il punto sui decreti ministeriali attesi Fra le novità più significative del 2013, un posto di primissimo piano è occupato dal Decreto del Fare, DL 21/06/2013, n. 69 convertito con L. n. 9/08/2013, n. 98: per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro sono previsti 8 decreti ministeriali di cui si attende una prossima emanazione, e che riguardano semplificazioni per la sicurezza nelle attività produttive e nei cantieri.

Qualificazione delle imprese
Un prossimo D.P.R. (su proposta Ministro del Lavoro) sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, dovrà individuare settori e criteri finalizzati alla definizione di un sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi con riferimento alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.
Il Sistema di qualificazione sarà fondato sulla base di specifica esperienza, competenza e conoscenza, acquisite anche attraverso percorsi formativi mirati, nonché sull'applicazione di determinati standard contrattuali e organizzativi nell'impiego della manodopera, anche in relazione agli appalti e alle tipologie di lavoro flessibile.
Rif. Norm: articolo 32 comma 1, lett. a-bis) del DL del Fare (DL 69/2013)

Settori a basso rischio infortuni e malattie professionali
Un prossimo decreto interministeriale (da adottare sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro e previa intesa in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, Regioni e province autonome di Trento e Bolzano) individuerà settori di attività a basso rischio di infortuni e malattie professionali, sulla base di criteri e parametri oggettivi, desunti dagli indici infortunistici dell'INAIL e relativi alle malattie professionali di settore e specifiche della singola azienda.
Inoltre conterrà il modello con il quale, fermi restando i relativi obblighi, i datori di lavoro delle aziende che operano nei settori di attività a basso rischio infortunistico possono dimostrare di aver effettuato la valutazione dei rischi
Rif. Norm: Art. 32, commi 1 lett. b) punto 2 del DL del Fare (DL 69/2013)

Comunicazioni allo SUAP
Un decreto del Ministro del lavoro e del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, (sentita la Conferenza Stato - Regioni) individuerà le informazioni da trasmettere e i modelli uniformi da utilizzare per la comunicazione delle istanze, delle segnalazioni o delle attestazioni presentate allo sportello unico per le attività produttive, in caso di costruzione e di realizzazione di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali, nonché nei casi di ampliamenti e di ristrutturazioni di quelli esistenti
Rif. Norm: Art. 32, comma 1, lett. e) del DL del Fare (DL 69/2013)

Spettacoli musicali-manifestazioni fieristiche
Un decreto del Ministero del lavoro, di concerto con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro individuerà le particolari esigenze delle attività di spettacoli musicali, manifestazioni fieristiche etc. a cui vengono applicate le disposizioni del Titolo IV del D.Lgs.n. 81/2008 (Cantieri temporanei o mobili)
Rif. Norm: Art. 32, comma 1, lett. g-bis) del DL del Fare (DL 69/2013)

POS,PSC e Fascicolo Opera semplificati
Un decreto del Ministero del Lavoro di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente, previa intesa in sede di Conferenza Stato -Regioni individuerà i modelli semplificati per la redazione del POS, del PSC e del fascicolo dell'opera
Rif. Norm. Art. 32 comma 1 lett h)del DL del Fare (DL 69/2013)

PSS semplificato
Un decreto del Ministero del Lavoro di concerto con Ministro delle infrastrutture e trasporti e con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza del lavoro e previa intesa in Conferenza Stato-Regioni individuerà modelli semplificati per redazione del piano di sicurezza sostitutivo del piano di sicurezza e coordinamento di cui al comma 2, lett.b, art. 131, D.Lgs. n. 163/2006.
Rif. Norm: Art. 32, comma 4 del DL del Fare (DL 69/2013)

Prestazioni lavorative di breve durata
Un decreto del Ministro del lavoro e del Ministro della salute, previo parere delle Commissioni parlamentari, sentite la Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro e la Conferenza Stato-Regioni definirà le misure di semplificazione della documentazione degli adempimenti relativi all'informazione, formazione per prestazioni di breve durata (non superiore a 50 gg lavorative nell'anno solare) da inserire anche nel libretto formativo del cittadino
Rif. Norm: Art. 35, comma 1 del DL del Fare (DL 69/2013)

Imprese agricole
Un decreto del Ministro del lavoro e del Ministro della salute, di concerto con il Ministro delle politiche agricole ed alimentari previo parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia e Conferenza Stato-Regioni definirà le misure di semplificazione degli adempimenti relativi all'informazione, formazione, valutazione dei rischi e sorveglianza sanitaria per le imprese agricole, con riferimento particolare a lavoratori a tempo determinato e stagionali, per imprese di piccole dimensioni.
Rif. Norm: Art. 35, comma 1 del DL del Fare (DL 69/2013)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: