SAFEIN
 Salute e Sicurezza
 NORMATIVA
DL MILLEPROROGHE 2021 convertito: proroga delle scadenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro
2 marzo 2021
fonte: 
area: Salute e sicurezza sul lavoro
DL MILLEPROROGHE 2021 convertito: proroga delle scadenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Il Decreto Milleproroghe 2021 (Decreto Legge 31 dicembre 2020, n. 183) convertito con LEGGE 26 febbraio 2021, n. 21 e in vigore dal 2 marzo 2021 reca proroga di termini legislativi in scadenza in varie materie fra le quali, come abbiamo visto in materia ambientale ed ediliza.

Attraverso il Dossier Camere mettiamo in luce le principali proroghe contenute nell'Allegato al Decreto in materia di Sicurezza sul lavoro: in particolare spiccano le proroghe (fino al massimo al 30 aprile 2021 per Lavoro Agile semplificato nel privato e nel pubblico, Sorveglianza sanitaria eccezionale, acquisto e produzione di DPI e uso delle mascherine chirurgiche e filtranti.




Decreto Milleproroghe 2021 e provvedimenti in materia di lavoro

L'allegato 1 del Decreto Milleproroghe individua le disposizioni legislative per le quali - in base al disposto dell'articolo 19 - è disposta la proroga

  • fino alla data di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19
  • e comunque non oltre il 30 aprile 2021

in materia di:

Dispositivi di protezione individuale

Proroga alle disposizioni transitorie relative alle procedure pubbliche di acquisto e di pagamento dei dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi medici nonché all'ambito delle mascherine chirurgiche utilizzabili dagli operatori sanitari, poste dai commi 1 e 3 dell'articolo 5-bis del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla L. 24 aprile 2020, n. 27. (punto n. 4);

Proroga alle disposizioni legislative di cui all'art. 15, comma 1 del decreto legge n. 18 del 2020, che recano misure straordinarie per la produzione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuali (n. 7);

Proroga alle norme transitorie relative all'uso, in determinati contesti, delle mascherine chirurgiche e alle relative tipologie, nonché alle tipologie delle mascherine filtranti ammesse nell'ambito dell'intera collettività. Tali norme sono poste dai commi 1 e 2 dell'articolo 16 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla L. 24 aprile 2020, n. 27, e successive modificazioni (punto n. 8);

Sorveglianza sanitaria eccezionale

l'obbligo di cui all'art. 83 del decreto legge n. 34 del 2020 in base al quale i datori di lavoro pubblici e privati assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio (punto n. 13);

Lavoro agile

Proroga alle disposizioni di cui all'art. 90, c. 3 e 4, del decreto legge n. 34 del 2020 che prevedono che i datori di lavoro privati possono ricorrere al lavoro agile in forma semplificata, prescindendo quindi dagli accordi individuali previsti dalla normativa vigente, e che gli stessi datori comunicano al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in via telematica, i nominativi dei lavoratori e la data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile (punto n. 29);

Proroga alle disposizioni di cui all'art. 263 del decreto legge n. 34 del 2020 che prevedono che le pubbliche amministrazioni ricorrono al lavoro agile in forma semplificata, prescindendo dagli accordi individuali richiesti dalla nomativa vigente (punto n. 32).

Ispettorato e vigilanza

Al fine di assicurare una tempestiva vigilanza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, si dispone la proroga della possibilità per il Ministero del lavoro - riconosciuta ai sensi dell'art. 100 del decreto legge n. 34 del 2020 - di avvalersi, oltre che dell'Ispettorato nazionale del lavoro, anche del Comando dei Carabinieri per la Tutela del Lavoro (punto n. 30);

Trattamento dei dati

proroga alle disposizioni recate dall'articolo 17-bis, commi 1 e 6, del D.L. 18/2020 (L. 27/2020) relative al trattamento dei dati personali necessari all'espletamento delle funzioni attribuite nell'ambito dell'emergenza epidemiologica (punto n. 9);

Le altre previsioni Cosa contiene il Decreto Milleproroghe 2021?

Il provvedimento reca diverse disposizioni di proroga di termini legislativi in scadenza e alcune altre disposizioni quali:

  • la semplificazione del collegamento digitale delle scuole e ospedali,
  • il recepimento nell'ordinamento interno del nuovo sistema di finanziamento del bilancio dell'Unione europea
  • misure in materia finanziaria collegate alla Brexit
  • un allegato un elenco di misure, adottate in conseguenza della epidemia in corso, che vengono prorogate a causa della perdurante emergenza sanitaria
  • le previsioni dei decreti-legge n. 182 del 2020, n. 3 del 2021 e n. 7 del 2021 (art. 22-bis e art. 1 ddl di conversione).

Per una rassegna delle proroghe di termini e delle discipline legislative speciali introdotte nell'ambito dell'emergenza coronavirus si rinvia inoltre allatabellaallegata aldossierpredisposto per l'esame del Comitato per la legislazione.


Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic