Norme tecniche per le Costruzioni 2018
GESTIONE EMERGENZE
Disabilità e soccorso: i risultati del convegno ISA
fonte: 
Vigili del Fuoco
area: 
Prevenzione incendi
Disabilità e soccorso: i risultati del convegno ISA Si è svolto il 25 novembre, presso l'Istituto Superiore Antincendi, il convegno "Le persone con esigenze speciali. La normalità nell'emergenza", al quale hanno partecipato oltre 250 persone tra volontari della protezione civile e del terzo settore, provenienti da tutto il territorio della Regione Lazio.




Sono state esaminate numerose esperienze sulle disabilità sviluppate sul territorio, sia dal Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, che dalle Organizzazioni di volontariato.
Giuseppe Romano, Direttore Centrale dell'Emergenza del Corpo Nazionale, ha posto l'attenzione sui concetti di resilienza della comunità e sui concetti presenti all'interno del disegno di legge, delega per la modifica delle norme di protezione civile, che pongono il cittadino prima come attore poi come utente, quindi l'importanza della divulgazione dei concetti di protezione civile. In particolare la "cultura della disabilità" negli operatori del soccorso, rappresenta un valido strumento di crescita professionale e d'incremento delle capacità di interfacciarsi con le diverse esigenze che possono essere incontrate negli eventi emergenziali.

Il Vice Presidente del Consiglio della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, ha posto l'attenzione sull'importanza della formazione, come una delle attività più rilevanti del nuovo sistema di protezione civile e non è un caso che per tale ragione si possa affrontare un tema così delicato come formare i volontari che, in situazioni di emergenza, devono aiutare le persone con disabilità. "I volontari sono il patrimonio più prezioso del sistema complesso della protezione civile, non chiedono nulla e danno tanto. Le istituzioni devono aiutarli a formarsi per rendere il loro impegno sempre più efficace e apprezzato".

Nel suo intervento, Immacolata Postiglione, del Dipartimento della Protezione Civile, ha sottolineato come "questa giornata rappresenta concretamente l'integrazione tra Vigili del fuoco e i Volontari di protezione civile, su di un tema tra i più delicati che il nostro moderno sistema di protezione civile ha il dovere di affrontare".
La conclusione del convegno ha evidenziato la necessità di creare un'apposita APP in grado di poter apportare le migliori e più utili indicazioni ai volontari di protezione civile che si trovano nelle condizioni di dover aiutare le persone con esigenze speciali e che verranno formati nel corso delle lezioni che si svolgeranno nel pomeriggio del 25,26 e27 presso l'Istituto Superiore Antincendio.

-NOTIZIA DEL 24 novembre 2015
Disabilità: l'ISA forma i volontari di Protezione Civile
Fonte: Redazione InSic
L'Istituto Superiore Antincendi organizza ai Roma il prossimo 25 novembre presso l'aula magna dell'Istituto il Seminario "Le persone con esigenze speciali" che è il primo di un ciclo di incontri rivolto ai volontari di Protezione Civile per soccorrere persone disabili coinvolte in situazioni emergenziali. Il Seminario è stato organizzato in collaborazione con il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco e la regione Lazio - direzione regionale politiche sociali, autonomie, sicurezza e sport - Agenzia regionale di Protezione civile.
Secondo uno studio del CENSIS, in Italia il numero delle persone con disabilità è 4,1 milioni di persone pari al 6,7% dell'intera popolazione. Sempre in base alle stime pubblicate dal CENSIS il valore di crescita della popolazione con disabilità è destinato ad aumentare arrivando a 4,8 milioni (7,9% della popolazione) nel 2020 e a ben 6,7 nel 2040 (10,7% della popolazione).
Alla luce di questi dati e soprattutto a causa della loro particolare vulnerabilità in situazioni di emergenza, i volontari della Protezione Civile devono essere adeguatamente preparati e formati per affrontare in modo ottimale situazioni emergenziali in cui sono presenti persone disabili.
È proprio in quest'ottica che l'ISA in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha organizzato alcuni incontri formativi sull'argomento che non solo forniranno indicazioni utili per riconoscere prontamente la persona con specifiche necessità, ma anche le modalità di aiuto idonee al singolo caso.
In particolare, il Seminario del 25 novembre sarà dedicato alla presentazione di alcune novità per il soccorso ai disabili tra le quali un'applicazione che premette ai non udenti di comunicare attraverso un traduttore simultaneo della lingua dei segni.
Nel corso del Seminario verrà anche presentato un ciclo di incontri, gestiti da esperti dei Vigili del fuoco e da figure a vario titolo impegnate in progetti rivolti alle persone con disabilità, e sempre rivolti alla corretta formazione del personale volontario della Protezione civile del Lazio.
Tali incontri avranno l'obiettivo di preparare il personale volontario ad eseguire correttamente il soccorso di persone con disabilità, grazie all'analisi dei vari momenti del soccorso: dall' individuazione della la persona da aiutare e le sue specifiche necessità, alla giusta comunicazione di un primo e rassicurante messaggio che indica le azioni basilari da intraprendere per garantire un allontanamento celere e sicuro, e, in caso di necessità, le modalità opportune sia per il loro trasporto, individuando i percorsi più idonei, garantendo anche la celere comunicazione alle strutture istituzionalmente preposte al soccorso (Vigili del fuoco e soccorso sanitario) in merito alle specifiche necessità della persona.

Per maggiori informazioni è disponibile in allegato la brochure e la locandina dell'incontro

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.vigilfuoco.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: