Norme tecniche per le Costruzioni 2018
APPROFONDIMENTO
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro si parla di tutela Acque e Diagnosi energetica
fonte: 
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
area: 
Tutela ambientale
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro si parla di tutela Acque e Diagnosi energetica È online sul sito di EPC Periodici in formato PDF e "sfogliabile" e sulla APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS), il numero di febbraio dellarivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro, di cui riportiamo il sommario dei contenuti in allegato!

Il Numero di febbraio ha due interessanti approfondimenti in materia di ambiente: il primo verte sulla tutela delle acque e fa il punto sull'ultima normativa e sulla giurisprudenza in materia.Il secondo contributo riguarda invece la Diagnosi energetica degli edifici e le opportunità nascoste per le imprese.

INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di febbraio di Ambiente & Sicurezza sul Lavoro è disponibile in allegato alla notizia.
Per abbonarsi alla rivista, è disponibile il modulo da inviare via fax (06 33111043).
Di seguito, un abstract degli articoli di febbraio 2016.

ARTICOLI

Tutela delle acque il punto della situazione normativa e giurisprudenziale
di Andrea Quaranta
Nonostante le molte critiche - peraltro condivise - che ha suscitato, l'inserimento nel codice penale dei delitti ambientali rappresenta sicuramente la novità più importante del 2015.
La seconda modifica significativa è quella che riguarda le sostanze prioritarie nel settore della politica delle acque.
Con il D.Lgs. n. 172 del 13 ottobre 2015 , infatti, il legislatore delegato ha dato attuazione alla direttiva 2013/39/Ue, modificando il TUA in relazione all'apparato definitorio, agli standard di qualità ambientale per le acque superficiali, alle modalità di calcolo dei valori medi, all'aggiornamento dei piani di gestione, alle disposizioni specifiche per alcune sostanze e alle modalità per la classificazione dello stato di qualità dei corpi idrici.
La terza concerne, infine, l'approvazione delle linee guida, per la definizione di criteri omogenei in base ai quali le Regioni regolamenteranno le modalità di quantificazione dei volumi idrici impiegati dagli utilizzatori finali per l'uso irriguo al fine di promuovere l'impiego di misuratori e l'applicazione di prezzi dell'acqua in base ai volumi utilizzati, sia per gli utenti associati, sia per l'autoconsumo
L'articolo intende fare il punto della situazione sulla normativa, consolidata e/o in fieri, e sulla giurisprudenza in materia di tutela delle acque, con particolare riferimento alle acque reflue industriali.

Diagnosi energetica, da semplice adempimento normativo a opportunità per le imprese
Ing. Fabio Potenza, Università di Roma "La Sapienza", DICMA - fabio.potenza@uniromal.it
Ing. Fabrizio Bonacina, Università di Roma "La Sapienza", DIMA - fabrizio.bonacina@uniromal.it
Trarre vantaggi competitivi da una diagnosi energetica, significa raggiungere un elevato grado di dettaglio nella definizione della struttura energetica aziendale, monitorando i consumi energetici delle principali utenze e definendo degli indicatori che siano effettivamente rappresentativi della realtà esaminata. Nell'articolo si scorrono gli obblighi dettati dal decreto e la relativa struttura di una diagnosi energetica in chiave strategica per le imprese.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: