DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE
POS-PSC-PSS e FO: i nuovi modelli semplificati di sicurezza
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
POS-PSC-PSS e FO: i nuovi modelli semplificati di sicurezza È stata annunciata con un Comunicato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. n.212 del 12-9-2014), la pubblicazione del Decreto interministeriale del 09/09/2014 che contiene i "Modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza (POS), del piano di sicurezza e di coordinamento (PSC) e del fascicolo dell'opera (FO) nonché del piano di sicurezza sostitutivo (PSS)".

Si tratta di uno dei decreti attuativi del Decreto del Fare DL 69/2014 (art. 32 comma 1 lett h)), che aveva introdotto il nuovo articolo 104 bis del TUS, prevedendo la pubblicazione di un apposito decreto (per l'individuazione dei Modelli semplificati per la documentazione di cantiere, ferma restando l'integrale applicazione delle previsioni di cui al Titolo IV del D.Lgs. n. 81/2008.

Il decreto si compone di quattro allegati che contengono rispettivamente:
-il modello semplificato del POS (Allegato I)
-il modello semplificato del PSC (Allegato II)
-il modello semplificato del PSS (Allegato III)
-il modello semplificato del FO (allegato IV)
Entro 24 mesi il ministero del lavoro provvederà al monitoraggio della applicazione dei modelli rielaborandone eventualmente i contenuti.

Dall'entrata in vigore del Decreto del Fare, sono al momento tre i provvedimenti di sicurezza finora emanati:
-il Decreto Capannoni DM 18/4/2014: Individuazione, secondo criteri di semplicità e comprensibilità, delle informazioni da trasmettere all'organo di vigilanza in caso di costruzione e di realizzazione di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali, nonché' nei casi di ampliamento e di ristrutturazione di quelli esistenti.
-il Decreto Palchi DIM 22 luglio 2014: Individuazione delle disposizioni che si applicano agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche tenendo conto delle particolari esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività.

Gli ulteriori provvedimenti attesi e previsti dal Decreto del Fare riguardano
-la "Qualificazione delle imprese" e dei lavoratori autonomi con riferimento alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro (Art. 32 comma 1, lett. a-bis) del DL del Fare (DL 69/2013);
-Settori a basso rischio infortuni e malattie professionali (Art. 32, commi 1 lett. b) punto 2 del DL del Fare (DL 69/2013)
-Prestazioni lavorative di breve durata (Art. 35, comma 1 del DL del Fare (DL 69/2013)
-Imprese agricole (Art. 35, comma 1 del DL del Fare (DL 69/2013)

La rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro approfondirà sul numero di Ottobre, l'analisi dei modelli semplificati.

EPC editore propone per l'elaborazione della documentazione di cantiere, la Suite
Progetto Sicurezza Cantieri, aggiornata con le previsioni del DIM 9/9/2014 e a breve disponibile.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.lavoro.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: