NORME TECNICHE
Calcolo esposizione ad Agenti chimici: a marzo chiude inchiesta pubblica finale
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Calcolo esposizione ad Agenti chimici: a marzo chiude inchiesta pubblica finale Entro il 1 marzo sarà possibile partecipare all'inchiesta pubblica finale di UNI sul Rapporto Tecnico U5000C490 della Commissione Sicurezza sulle applicazioni di modelli di calcolo per la valutazione del rischio da agenti chimici negli ambienti di lavoro.
Descriverà la struttura e le applicazioni di altri modelli facendo riferimento a studi sulle loro caratteristiche ed i loro utilizzi.
Presto articolo di approfondimento su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro.

UNI ha lanciato una fase di inchiesta pubblica finale per una serie di nuovi progetti di norma: fra questi anche un Rapporto Tecnico (TR - Codice del progetto: U5000C490) che descriva la struttura e le applicazioni pratiche di alcuni modelli di calcolo utilizzabili per la valutazione del rischio derivante dalla presenza degli agenti chimici negli ambienti di lavoro.
L'obiettivo è quello di aiutare il datore di lavoro nella scelta di un eventuale modello di calcolo per la stima dell'esposizione occupazionale ad agenti chimici che meglio risponda alle esigenze della propria realtà lavorativa.

L'inchiesta finale è cominiciata il 9/02/2018 e si chiuderà il 01/03/2018
UNI aggiunge, a proposito del Rapporto, che si propone di descrivere la struttura e le applicazioni pratiche dei seguenti modelli di calcolo: "Movarisch", "Modello applicativo proposto dalla regione Piemonte per la valutazione del rischio chimico", "Stoffenmanager", "Cheope CLP", "Linee direttrici pratiche di carattere non obbligatorio sulla protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori contro i rischi connessi con gli agenti chimici sul lavoro", utilizzabili per la valutazione del rischio derivante dalla presenza degli agenti chimici negli ambienti di lavoro, facendo riferimento ad eventuali studi sull'applicazione dei suddetti modelli e mettendo in evidenza, per ciascuno di essi, caratteristiche ed utilizzi.

L'argomento sarà prossimamente oggetto di approfondimento sulle pagine della rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro.

Per approfondire

Fra gli strumenti per la valutazione del rischio chimico, EPC suggerisce
A.R.Chi.M.E.D.E. il software per la valutazione del rischio chimico e del rischio cancerogeno
Il modulo A.R.Chi.M.E.D.E. permette di valutare l'esposizione ad agenti chimici pericolosi sul luogo di lavoro in ottemperanza a quanto richiesto dall'art. 223 del D.Lgs. 81/2008 e s.m. e di valutare il rischio cancerogeno e mutageno ai sensi del Capo II Titolo IX dello stesso testo unico.
La valutazione viene effettuata per gruppi omogenei di lavoratori, attraverso un metodo di semplice applicazione, che valuta sia il rischio per la salute dei lavoratori che quello per la sicurezza...

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.uni.com 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: