Norme tecniche per le Costruzioni 2018
LETTI PER VOI
Sulla Rivista Antincendio 10 si parla di...
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
Sulla Rivista Antincendio 10 si parla di... Sul numero 10 della rivista Antincendio si dedica un approfondimento alle attività a rischio di incidente rilevante, analizzando, in tre diversi articoli, il rapporto di sicurezza, le verifiche ispettive e le sanzioni previste dalla Legislazione Seveso. Inoltre, gli altri contributi del Numero fanno luce su Impianti di biogas misure di protezione attiva, gallerie ferroviarie, illuminazione d'emergenza e l'immancabile SCIA.

Il numero di Ottobre della Rivista Antincendio dedica tre importanti articoli alle misure di sicurezza nelle attività a rischio di incidente rilevante.

Nell'articolo di P. Mariantoni e L. Proietti: "Il Rapporto di sicurezza in un'acciaieria a rischio di incidente rilevante" si analizzano in particolare le acciaierie, che per le loro specifiche lavorazioni e trattamenti, utilizzano sostanze ritenute pericolose, elencate nel D.lgs.334/99 in quantità tali da superare i limiti più severi imposti nell'allegato I e pertanto tali stabilimenti sono considerati a rischio di incidente rilevante.
Il gestore delle acciaierie, tra gli altri doveri fissati dal decreto, è tenuto a redigere un rapporto di sicurezza, i cui contenuti sono stabiliti da diverse disposizioni normative e che è oggetto di analisi all'interno dell'articolo.

Nell'articolo di P. Casaburi: "Le verifiche ispettive nelle attività a rischio di incidente rilevante" si analizza l'art. 25 del D.lgs.334/99 che ha introdotto lo svolgimento di verifiche ispettive. L'articolo espone come avviene lo svolgimento delle verifiche, svolte congiuntamente con il gestore da parte delle Commissioni ministeriali e suddivise per fasi: una iniziale nella quale si presentano gli obiettivi e si acquisisce la documentazione, ed una seconda fase operativa vera e propria nella quale si effettua l'analisi dell'esperienza operativa, i dei punti della lista di riscontro e l'esame pianificato dei sistemi tecnico-gestionali di stabilimento. Infine in una terza fase conclusiva si discutono i risultati ottenuti con la direzione aziendale e si redige il rapporto finale di ispezione.

Infine nell'articolo "Le sanzioni nella legislazione Seveso, confronto fra l'Italia e Paesi UE" di P. De Nictolis e R. Emmanuele di analizza il sistema sanzionatorio per le violazioni della normativa Seveso, confrontandolo con quello di Francia, Regno Unito, Germania e Svezia

Per visionare il contenuto degli altri articoli della rivista Antincendio consultare il sommario in allegato alla notizia
Se desideri avere informazioni sulla rivista Antincendio clicca qui

Per maggiori informazioni  
consulta il sito ww.epc.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: