Prevenzione Incendi
 SU ANTINCENDIO
Progettare una struttura complessa negli U.S.A. secondo l'approccio ingegneristico italiano
25 settembre 2019
fonte: 
area: Prevenzione incendi
Progettare una struttura complessa negli U.S.A. secondo l'approccio ingegneristico italiano Sulla rivista Antincendio, Luca Fiorentini presenta un estratto dell'applicazione dell'approccio ingegneristico orientato alla prestazione (ingegneria della sicurezza antincendio o "FSE") per una nuova struttura sanitaria multipiano avente significativa altezza. Lo studio completo è stato sviluppato grazie alla collaborazione di diversi stakeholder ed in particolare TECSA S.r.l. in qualità di capo gruppo responsabile, RIMOND S.p.A., Università di Roma Tre, Politecnico di Torino e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ed è stato presentato alla conferenza "SFPE 12th International Conference on Performance Based Codes and Fire Safety Design Methods" tenutasi ad Honolulu nel mese di aprile 2018.

Nella prima parte dell'articolo vengono riassunte le rilevanze principali dell'analisi per la quota parte relativa alle attività connesse con l'applicazione delle tecniche della ingegneria della sicurezza antincendio per gli aspetti di studio degli scenari di incendio e conseguente individuazione della strategia di difesa degli occupanti ed evacuazione dell'edificio.
Le attività di valutazione della garanzia della prestazione sono state anticipate da una approfondita fase di analisi e valutazione del rischio di incendio che, per una completa trattazione data l'elevata criticità dell'opera data la sua altezza, il suo layout, la sua destinazione d'uso e la sua significativa altezza, volutamente è stata condotta adottando una serie di tecniche diverse, ognuna concorrente alla individuazione e caratterizzazione degli scenari di incendio da assoggettarsi a successiva valutazione degli effetti mediante calcolazione numerica.
Tra le tecniche impiegate si citano l'analisi con il metodo Bow-Tie (integrato dalla valutazione quantitativa secondo un approccio LOPA per la definizione dei livelli di protezione indipendenti e per la stima della probabilità di fallimento su domanda di questi, come descritto dall'AIChE - American Institute of Chemical Engineers), la valutazione del rischio secondo il flusso di cui all Sezione G del D.M. 3 agosto 2015, la valutazione con il metodo FLAME (Fire risk Level Assesment Method for Enterprises, sviluppato da L. Fiorentini, L. Marmo ed E. Danzi del Politecnico di Torino), l'applicazione, vista l'ubicazione del manufatto, del codice statunitense denominato "Life Safety Code" e del metodo ad indici ricompreso nello standard NFPA 101A, specificamente dedicato alle strutture sanitarie ed ospedaliere.

L'applicazione delle tecniche sopracitate, ciascuna con i propri punti di forza, ha consentito di addivenire ad un pool di scenari di incendio (ed associate dinamiche di riferimento) atto ad essere considerato rappresentativo e sufficientemente esaustivo dei rischi per la sicurezza antincendio rispetto ai casi d'uso di riferimento del manufatto. Ciascuno scenario caratterizzato sia in termini probabilistici sia in termini di dinamica ed effetti potenziali diretti e secondari (effetto domino), con riguardo alla sicurezza degli occupanti. Ciò detto il presente articolo ripercorre le valutazioni condotte per alcuni scenari tra quelli selezionati. Le attività di analisi del rischio, secondo le metodologie sopra citate, sono state condotte mediante l'applicazione del flusso di lavoro previsto dalla linea guida "Fire risk assessment guide" predisposta dalla Society of Fire Protection Engineers (SFPE), integrata dalle indicazioni del più generale standard ISO 31000.

Riferimenti bibliografici:
Progettare una struttura complessa negli U.S.A.
secondo l'approccio ingegneristico italiano (1a Parte)
Luca Fiorentini
Rivista Antincendio

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco.Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!
Compila il seguente modulo, e invialo via fax (F: 06/33111043)

La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS).

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!